Volley SuperLega, il Revivre perde a Modena ma conosce la sua forza

COMUNICATO STAMPA

Volley SuperLega UnipolSai, la Revivre esce a testa alta dal PalaPanini

Milano si arrende a Modena in tre set, ma dopo una brutta partenza lotta a lungo alla pari con la prima della classe. Bene battuta e muro, Bencz costretto allo stop nel finale

MODENA, 1° FEBBRAIO 2015 – Finisce secondo pronostico il “testacoda” del PalaPanini, con la capolista Modena che ha la meglio in tre set sull’ultima in classifica Milano. La Revivre esce però a testa alta dal tempio del volley modenese, dopo una gara giocata per lunghi tratti alla pari, e si dimostra all’altezza del confronto con una delle grandi della SuperLega UnipolSai.modena revivre1
Dopo un primo set da incubo, condizionato da una ricezione molto negativa (5 ace subiti), la Revivre cresce nettamente nel secondo parziale rimontando dal 19-14 al 22-22, per poi cedere sul filo di lana. Nel terzo set, malgrado la defezione di Bencz per un problema alla spalla (al suo posto Bermudez), Milano si mantiene sempre nella scia dei padroni di casa, alzando bandiera bianca solo sul 23-20. La squadra di Maranesi è brava a limitare gli errori in battuta (5 in 3 set) e trova anche 9 muri-punto, 4 di De Togni; buona anche la prestazione del capitano Mattera, schierato da titolare. Dall’altra parte della rete brillante prova di Bruninho, Petric (MVP dell’incontro) e Ishikawa.
Milano tornerà in campo domenica 8 febbraio alle 18 contro la Energy T.I. Diatec Trentino per la quinta giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai, nella speciale cornice del Mediolanum Forum di Assago.

LA PARTITA – Maranesi recupera gli acciaccati Valsecchi e Vinicius e dà fiducia al brasiliano nel sestetto titolare. Novità anche in regia, con Mattera preferito a Kauliakamoa. Modena non ha a disposizione Ngapeth, ma schiera Petric nella formazione di partenza; Kovacevic è in panchina.
In avvio di gara subito due decisioni affidate al Video Check, entrambe favorevoli a Modena che scappa sul 5-1. La Revivre prova a restare a galla con Bencz (6-4) e con l’ace del 10-7 di Vinicius, ma subito dopo arriva un devastante turno di servizio di Bruninho che porta i padroni di casa direttamente al 18-7, con due ace del brasiliano. Milano recupera qualche punto con il servizio di Patriarca (19-10), ma Modena non si fa avvicinare e chiude senza problemi con il 25-14 di Vettori.modena revivre2
Secondo set equilibrato in avvio (4-4), ma ancora una volta è il servizio di Modena a fare la differenza: Bruninho propizia il 7-5, Ishikawa trascina i suoi all’11-6 e costringe la Revivre al time out. La Revivre non molla e ricuce fino al 12-11 con Veres e il muro di De Togni; Modena però non si fa intimorire e riconquista subito il vantaggio (16-13) trovando anche un fortunoso ace di Piano per il 19-14. Non è finita: Milano si riavvicina ancora sul 19-17 con un muro di Patriarca e dal 22-20 completa la rimonta con Vinicius e Bencz, agganciando gli avversari sul 22-22. I padroni di casa ritrovano però subito il break con il muro del neoentrato Sala e l’errore di Bencz mette fine al set sul 25-22.
Nel terzo set entra Bermudez al posto di Bencz. Milano parte bene e si porta sul 4-6 con un tocco di seconda di Mattera; Modena recupera subito e si procede in perfetto equilibrio fino al 10-10. Un muro di Bruninho regala il primo break agli emiliani (12-10) che poi allungano fino al 15-12 con i mani-out di Petric e Ishikawa. Dentro Preti per Vinicius, Milano prova a resistere con il muro di Patriarca (16-14) ma subisce l’allungo del 20-14 di Vettori. De Togni si fa sentire a muro per il 20-17, ma Modena non cede di un centimetro e si procura 4 match point con una magia di Bruninho, prima di chiudere con Ishikawa.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA:
Marco Maranesi (all. Revivre Milano): “Ho visto alcune cose buone, in particolare mi è piaciuto quello che abbiamo fatto al servizio. Anche il muro è andato bene, oltre ai 9 punti ci sono tanti palloni toccati. E’ chiaro che nella fase di ricezione e alzata la differenza c’è ed è importante, ma nonostante questo siamo riusciti per due set a tenere il loro ritmo”.
Luca Vettori (Modena Volley): “Nel secondo set ci siamo fatti trascinare da un ritmo non altissimo e siamo andati un po’ in crisi, ma siamo stati bravi a rimanere lì e piazzare il break al momento giusto. Abbiamo superato bene il momento di difficoltà, tutti i cambi hanno funzionato al meglio e di questo va dato merito alla società. Adesso sfrutteremo la pausa per rifiatare e recuperare tutti”.

Modena Volley-Revivre Milano 3-0 (25-14, 25-22, 25-20)
Modena Volley: Bruninho 1, Donadio, Sala 1, Petric 13, Boninfante, Casadei, Rossini (L), Piano 9, Verhees 12, Ishikawa 10, Kovacevic ne, Vettori 12. All. Lorenzetti.
Revivre Milano: Bencz 9, Bermudez 1, Kauliakamoa ne, Cerbo (L) ne, Temponi, Patriarca 3, Rizzo (L), Mattera 3, De Togni 4, Vinicius 8, Veres 9, Preti 1, Valsecchi ne. All. Maranesi.
Arbitri: Fabio Gini di Cagliari e Mauro Goitre di Torino.
Note: Durata set: 22′, 28′, 27′ per un totale di 1’17’ di gioco. Spettatori 2.942, incasso 24.214 €. Modena: battute vincenti 7, battute sbagliate 12, attacco 56%, ricezione 55%-36%, muri 11, errori 18. Milano: battute vincenti 3, battute sbagliate 5, attacco 39%, ricezione 48%-21%, muri 9, errori 13.


Luca Ziliani – 339.8139287
Eugenio Peralta – 338.1767430
Ufficio stampa
Powervolley Milano ssrdl
www.powervolleymilano.it

———————————————————————-

COMUNICATO STAMPA

Volley SuperLega UnipolSai, Patriarca stimola la Revivre Milano: “La classifica non rispecchia il nostro valore”

patriarca
Stefano Patriarca, centrale della Revivre Milano

Il centrale molisano fa il punto della situazione dopo la sosta e in vista della proibitiva trasferta di Modena, dove ritroverà da avversario Verhees e Rossini, suoi compagni a Latina nella stagione 2012/2013. Domani test match a Monza; intanto, fiocco rosa per Giorgio De Togni

MILANO, 28 GENNAIO 2015 – Si avvicina il rientro in campo della Revivre Milano nella SuperLega UnipolSai. Dopo aver osservato il turno di riposo, la formazione meneghina si appresta ad affrontare la proibitiva trasferta di domenica a Modena contro la squadra di Lorenzetti, capolista del massimo campionato maschile italiano. La sfida contro Vettori e compagni apre il ciclo di ferro di Milano, che in successione affronterà poi Trento (domenica 8 febbraio al Mediolanum Forum di Assago) e Treia (15 febbraio nel nuovo PalaCivitanova).
In casa Revivre, a fare il punto della situazione è il centrale molisano Stefano Patriarca. “Il turno di sosta – spiega il “gigante” di Milano – ci ha permesso di allenarci e di fare un richiamo fisico per immettere benzina per questo girone di ritorno. Ora ci aspettano tre partite molto toste, dove dovremo scendere in campo con animo sereno, non avendo nulla da perdere. La prima sarà contro Modena; siamo carichi, non avremo pressioni e sono sfide molto belle da giocare”.
Per Patriarca, una prima parte di stagione non facile, tra infortunio iniziale e qualche presenza in panchina. “Personalmente – prosegue il centrale della Revivre – sto molto bene, sia fisicamente sia a livello mentale. So di essere un elemento importante per la squadra e questo mi motiva e galvanizza. Grazie al lavoro con il fisioterapista e con il preparatore atletico sono tornato ai miei livelli e non vedo l’ora di scendere in campo per migliorare la classifica che non rispecchia il nostro valore”.
Domenica a Modena Patriarca ritroverà da avversari Pieter Verhees e Salvatore Rossini, suoi ex compagni di squadra a Latina nella stagione 2012/2013.
Te li saresti aspettati protagonisti di una squadra che lotta per lo scudetto?
“Sì, sono due giocatori di qualità e spessore e non mi sorprende vederli in una big come Modena. Agli occhi degli esperti, Verhees non poteva non emergere, essendo un centrale molto completo. Rossini penso sia uno dei migliori liberi italiani”.
DOMANI TEST MATCH A MONZA – Per prepararsi alla sfida di campionato contro Modena, domani (giovedì) la Revivre sosterrà un test match al Centro Pavesi (via de Lemene 3 a Milano) contro il Vero Volley Monza; l’inizio riscaldamento è previsto alle 14,30.
FIOCCO ROSA PER DE TOGNI – Fiocco rosa per il centrale della Revivre Milano Giorgio De Togni: stamattina è nata Beatrice, una bella bimba di 3 chili e 300 grammi. A lei e ai genitori le felicitazioni della “grande famiglia” Powervolley Milano.

Nella foto, Stefano Patriarca, centrale della Revivre Milano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *