Blog

foto Claudio mantovani

Tratta degli esseri umani, ” delitto contro l’umanità”

La tratta di esseri umani è una realtà del passato ? Purtroppo esiste ancora. Per capirne di più
Andiamo a leggere che cosa segnala “Anti-Slavery today’s fight for tomorrow’s freedom” che ha posto una serie di quesiti dopo aver dato una definizione su Tratta degli Esseri Umani :

“La tratta di esseri umani è il mezzo con cui sempre più persone vengono schiavizzate. Riguarda tutti i continenti e quasi tutti i paesi del mondo”.foto schiavi neri

Per chiarire perché questo commercio è da considerarsi un tipo di schiavitù e un tipo di violazione dei diritti umani, Anti-Slavery International ha stilato questa lista di domande e risposte.

La tratta degli esseri umani è il trasferimento di persone con la violenza, l’inganno o la forza, finalizzato al lavoro forzato, alla servitù o a pratiche assimilabili alla schiavitù.

Il 1° quesito posto è stato:
Che cos’è il traffico di esseri umani? Può considerarsi un tipo di schiavitù ?

ed ecco la risposta: La tratta degli esseri umani è il trasferimento di persone con la violenza, l’inganno o la forza finalizzato al lavoro forzato, alla servitù o a pratiche assimilabili alla schiavitù. Costituisce schiavitù perché i “trafficanti” usano violenza, minacce e altre forme di coercizione per costringere le proprie vittime a lavorare contro il loro volere. Ciò comprende la limitazione della (loro) libertà di movimento, della scelta di dove e quando lavorare, e quanto e se le vittime debbano essere pagate. (per costringere le persone a lavorare contro la loro volontà).

Il 2° quesito:
Dove si riscontra la tratta di esseri umani?

la risposta dovrebbe farci riflettere molto: È un problema su scala mondiale. Avviene sia all’interno, sia attraverso i confini nazionali, ed è una delle attività più redditizie della criminalità internazionale.

Ancora ci troviamo a leggere il 3° quesito :
Quante sono le vittime?

la risposta è sconvolgente: È impossibile dirlo ed è difficile ottenere delle statistiche, perché la tratta degli esseri umani è un’attività sommersa. In un rapporto pubblicato dal governo statunitense nell’aprile del 2002 si stima che il traffico mondiale ammonti a 700.000 persone ogni anno.

Centinaia di donne e bambini vengono comprate e trasferite nel Regno Unito ogni anno. In una ricerca commissionata dal Ministero degli Interni nel 2000 si stima che, in un anno, fra (le) 142 e le 1.420 donne vengano vendute verso il paese; il dato potrebbe essere più alto, in quanto la ricerca si basa unicamente sui casi denunciati.

Si leggono ancora il 4° quesito:
Sono solo le donne ad essere “trafficate?

la risposta: No, le vittime della tratta possono essere uomini, donne o bambini, sebbene la maggior parte siano donne e
bambini.

 

.foto immigrazione

Il 5° quesito :
Questo traffico ha come scopo unico la prostituzione?

la risposta : No. Le vittime sono destinate a situazioni diverse. Per esempio, i bambini dell’Africa occidentale vengono sfruttati in un’ampia gamma di mestieri, e trasportati illegalmente in tutta la regione; le donne cinesi e vietnamite vengono vendute in alcune isole del Pacifico come manodopera per laboratori clandestini che fabbricano merci destinate al mercato statunitense; gli uomini messicani vengono comprati per lavorare nelle aziende agricole statunitensi.

Il 6° quesito :
Perché la tratta di esseri umani? Si tratta di un fenomeno recente? Quali sono le cause?

Risposta: La tratta di esseri umani non è una novità. Tuttavia è un problema in forte espansione. Una serie di fattori, quali il facile guadagno grazie allo sfruttamento, la crescente miseria ed emarginazione dei poveri, la discriminazione delle donne, leggi molto restrittive sull’immigrazione, la mancanza di informazione sulle realtà e sui pericoli della tratta, e le sanzioni insufficienti contro i trafficanti, hanno portato alla sua espansione.

Il 7° quesito:
Il traffico di persone e l’immigrazione clandestina sono la stessa cosa?

la risposta : No. Il traffico di persone e l’immigrazione clandestina non sono la stessa cosa. Nella tratta le persone vengono ingannate o indotte a trasferirsi – all’interno dello stesso paese o all’estero, attraverso canali legali o illegali – per poi essere rese schiave.
L’immigrazione clandestina è aiutare qualcuno ad oltrepassare una frontiera illegalmente dietro pagamento.

L’ 8° quesito riguarda direttamente Anti-Slavery International ed è il seguente:
“Che cosa fa Anti-Slavery International a proposito di questo problema?

leggiamo la loro risposta : “Nel novembre del 2001 Anti-Slavery International ha lanciato una campagna biennale contro la tratta degli esseri umani. Il nostro obiettivo è denunciare questo problema mondiale e chiedere un cambiamento delle politiche nazionali e internazionali per punire i trafficanti, proteggere i diritti delle vittime e discuterne le cause.

Anti-Slavery International, inoltre, promuove la modifica delle politiche legislative e giuridiche per perseguire i trafficanti e proteggere i diritti delle vittime. È essenziale che chi viene comprato o venduto venga considerato vittima di una violazione dei diritti umani e non come immigrato clandestino. Per agire contro la tratta degli esseri umani, visita sito web della campagna di Anti-Slavery International (disponibile solo in inglese).

E’ un tema davvero molto preoccupante e sono del 2000 (sono passati quasi quindici anni) i protocolli di Palermo sulla tratta . Essi consistono in un accordo internazionale stipulato dalle Nazioni Unite e da 117 paesi membri. Eppure la tratta, questa criminale e vergognosissima attività, prosegue. PROSEGUE. Ci vantiamo di essere nel XXI Secolo ma pochi, pochissimi, politici e non si attivano a ricercare quei delinquenti che commerciano esseri umani. Il 30 maggio 2013 la giornalista Rosita Rijtano scriveva su Repubblica : “Commercio” di esseri umani Sono 2.381 gli schiavi d’Italia È ciò che emerge dal primo rapporto a livello europeo sul traffico di esseri umani che raccoglie i dati del 2008, 2009 e 2010.

L’appello dell’associazioni del Bel Paese: “Non tagliate i fondi all’assistenza”. Un articolo denuncia che dovrebbe far pensare, riflettere ed agire ma i riflettori sono stati accesi ai tempi su altri fattori .

Il 10 Aprile 2014 Papa Francesco nell’ Aula Magna della Pontificia Accademia delle Scienze definì la tratta degli esseri umani “Un delitto contro l’umanità”. Guerre senza senso, sì senza senso come ogni Guerra, se non per i signori delle armi, fame nel mondo, attacchi terroristici, guerre “religiose”, distruzione della flora e della fauna con l’inquinamento come contorno, fanatismo, sfruttamento, stupri e violenze quotidiane in ogni dove, maltrattamenti su Donne, Bambini, Anziani unitamente alla soppressione della Dignità sono solo delitti contro l’umanità.

Quanti delitti contro l’umanità dovremo ancora vedere, vivere direttamente o indirettamente ? Quanti ?

E’ giusto e bello che l’ Italia si vanti e metta come fiore all’occhiello l’ EXPO 2015 ma sarebbe altrettanto bello se si opponesse investendo risorse e forze ai Delitti contro l’Umanità
Claudio Mantovani

One Comment

  1. Da leggere

    28 Febbraio 2015

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi