Strage Isis a Dacca, l’Italia si rialzi!

Strage Isis a Dacca

NOVE italiani torturati e uccisi perché non hanno saputo recitare il corano!! Un popolo forte della sua dignità,  invece di guardare la partita, sarebbe sceso in piazza per chiedere ai nostri governanti di mandare il glorioso Col Moschin e gli altri Corpi Speciali a fare, scusate la terminologia, il CULO a quei bastardi dell’isis e  cacciabombardieri a bombardare questi assassini e tutti i loro pozzi di petrolio  invece di guardare la partita ed eventualmente a sventolare la bandiera italiana in onore di 11 giocatori in caso di vincita ma nessuno ha pensato a 9 italiani morti lontani da casa ed al dolore delle loro famiglie . ONORE A LORO CHE SICURAMENTE SONO MORTI CON CORAGGIO. I giornali hanno riportato “Il blitz delle forze speciali è durato oltre tre ore e ha portato alla liberazione di tredici ostaggi. Tra le vittime, tutte straniere, ci sono anche molti giapponesi. Sei terroristi sono stati uccisi dalle teste di cuoio e uno è stato preso vivo “.

I criminali dell’ Isis non ci piegheranno mai !!!!! Questi assassini non sanno che siamo più forti perché abbiamo valori che loro non hanno e mai avranno e si ricordino che sono solo l’ 1% dell’ umanità. Assassini siete solo assassini.

Italiani dobbiamo avere la volontà e la forza di gridare a tutta voce perché i nostri governanti debbono sentire bene e forte “ CRIMINALI dell’ Isis NON CI PIEGHEREMO MAI !!!!!  SIETE SOLO DEGLI ASSASSINI COMUNI ASSASSINI e ricordate che noi, ITALIANI, abbiamo VALORI che VOI NON AVETE E MAI POTRETE AVERE siete solo l’ 1% dell’umanità RICORDATELO BENE.

Una grande esperta di Isis, di cui non riportiamo il nome per la sua sicurezza, ha scritto “La strategia del terrore passa per la crudeltà, per il sangue e il dolore, ma più ancora per la paura. L’obiettivo di questi attentati non è uccidere il maggior numero di persone, che pure fa parte dell’azione criminale, ma instillare il veleno del terrore nel resto della popolazione. È interesse del Califfo dimostrare all’Occidente di poter colpire ovunque e in ogni momento per creare un clima di impotenza e di terrore. Le immagini truculente della morte in diretta ci riempiono di sgomento e provocano emozioni assai più intense della semplice notizia di stragi non documentate visivamente. La vista delle vittime ci coinvolge per un processo di identificazione che rende lo spettacolo insopportabile. Questa è la caratteristica saliente della tecnica terroristica dell’Isis: fare dell’atto violento uno spettacolo. “

ITALIANI !!!!! Scendiamo tutti in piazza a gridare i nostri Valori ed a chiedere l’intervento delle nostre truppe speciali ed aerei a spezzare le reni di questi assassini.

Claudio Mantovani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *