Sport & Work n.134 – 06/2019 -anno 6 Bernard Nathanson e il peso della sua coscienza

Un grido silenzioso che nessuno può ascoltare… ma che c’è .

Un grido reale, di una realtà che si vuole ideologicamente negare.

Bernard Nathanson , conosciuto come il re dell’aborto. Nel suo libro autobiografico “La mano di Dio“, scrisse di essere stato il direttore della clinica per aborti più grande al mondo , una clinica con sede a New York . Raccontò di aver diretto oltre 75.000 aborti e di averne realizzati oltre 5.000. Narrò di come parecchi suoi colleghi medici  soffrissero molto e gridassero di notte, parlando di sangue e corpi dilaniati di bambini. Molti andarono dallo  psichiatra, altri si tuffarono nell’alcool, altri iniziarono a drogarsi ed abbandonarono la clinica, perché non potevano più sopportare la situazione. Lui stesso raccontava:

“Mi svegliavo ogni giorno alle 4 o 5 del mattino, guardando l’oscurità e sperando che si accendesse un messaggio dichiarandomi innocente davanti ad un giurato invisibile… Avevo realizzato migliaia di aborti di bambini innocenti, avevo ucciso gli esseri più amati… Quando scrivo ciò, significa che sono già passato attraverso tutti i rimedi secolari: alcool, sedativi, libri di autoaiuto, consiglieri.

Inoltre ho affrontato quattro anni di psicoanalisi all’inizio degli anni ’60… Disprezzavo me stesso.

Ero arrivato all’inizio della ricerca della dignità umana”

La sofferenza interiore di  Bernard Nathanson ed il suo ateismo pratico gli arrivarono ad essere insopportabili. Il peso della sua coscienza ed il sangue dei bambini che chiamavano Dio come il sangue di Abele (Genesi 4,10), sembravano volerlo far impazzire. Comprese allora che solo l’Amore ed il perdono potevano  guarirlo. Certo l’Amore di Dio che salva anche questi bambini che vivono e muoiono senza amore. Bernard Nathanson ebbe a ricevere la grazia di riconoscere i suoi errori, attraverso il video ”Il grido del silenzio“, dove si vede la sofferenza di questi bambini, riconobbe che sono esseri umani e che non poteva seguire più proseguire su quella strada , una strada di sangue e violenza. La memoria lo portò  alle 7,30 del 9 dicembre del 1996 , un lunedì, era la solennità dell’Immacolata Concezione, nella cripta della cattedrale di S. Patrizio di New York. Lì avvenne la conversione del Dr. Bernard Nathanson. Si rivolse al cardinale John O’Connor che gli amministrò i sacramenti del battesimo, poi quello della Comunione. Narrò di una grande emozione e disse “dopo cadde l’acqua fredda purificatrice sopra di me, e voci soavi ed un sentimento di pace mai espresso… Non so esprimere quanto ho gradito ciò, né il debito che ho nei confronti di tutti coloro che hanno pregato per me durante gli anni in cui proclamavo pubblicamente il mio ateismo e la mancanza di fede. Hanno pregato tenacemente ed amorevolmente per me. Sono convinto che quelle preghiere siano state ascoltate. Ora sono semplicemente nelle mani di Dio” Il Dr. Bernard Nathanson raccontò : ” Che trasformazione radicale! Nel momento del mio battesimo, Dio compassionevole e misericordioso, ha pulito la mia anima di tutti i peccati e l’ha lasciata pulita come quella di un bambino appena nato.  Il Dr. Bernard Nathanson è stato ,successivamente, il curatore del famoso documentario The silent scream (Il grido silenzioso) che è servito a salvare tanti bambini facendo vedere a future mamme ed a mamme che cosa avviene nel grembo di una donna quando decide di abortire, quali sono le terribili reazioni del bambino….arriva finanche ad aprire la sua piccola bocca allorquando gli strumenti dell’aborzionista toccano le sue carni. Nathanson era stato uno dei maggiori sostenitori della legalizzazione dell’aborto negli Stati Uniti. Praticò un aborto su un proprio figlio. La sua iniziale fama si dovette al fatto che fu membro fondatore della National Association for the Repeal of Abortion Laws (Associazione Nazionale per l’Abrogazione delle Leggi [che vietano]l’Aborto, oggi NARAL Pro-Choice America). Anche a lui si deve la celebre decisione Roe vs Wade che permise la legalizzazione dell’aborto negli USA. Lui stesso ha dichiarato più volte di essere responsabile di oltre 75.000 aborti. Il Dr. Bernard Nathanson cambiò … con grande onestà intellettuale.

Claudio Mantovani

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *