Blog

annunziata foto

SPORT – Coppa America e Marketing

Si è concluso domenica 21 aprile a Napoli uno dei più importanti eventi di sport che l’Italia possa permettersi di ospitare nel 2013.

Stiamo parlando, ovviamente, del prologo della Coppa America di vela che si terrà questa estate nella baia di San Francisco negli States. Eventi come questo sono fondamentali per la comunicazione turistica e promozione del territorio. Lo sport, quindi, è in grado di diventare leva principale di una comunicazione di marketing territoriale e l’Italia deve rendersene conto e usarla a proprio vantaggio.

Lo sport, l’arte e la natura sono elementi che suscitano emozione nelle persone, integrando eventi sportivi in contesti artistici e naturali, come è accaduto in questi giorni a Napoli, si riesce a creare quell’appeal necessario a richiamare turisti. Sia per l’evento sportivo, sia per il post-evento. La capacità sta nel trovare eventi o creare pacchetti turistici che possano in qualche modo far risaltare le bellezze del luogo. La regia televisiva farà certamente il resto.

I dati forniti da federalberghi Campania precedenti di pochi giorni all’evento, esclusi i last minute, davano le strutture di ricezione piene all’80%. Certamente le parole del sindaco DeMagistris sono veritiere e realistiche quando afferma che“devono diventare consuetudine per la città di Napoli(eventi come questi). Siamo ormai abituati a queste manifestazioni e dovremo esserlo sempre di più in futuro. L’America’s Cup contribuirà a risollevare l’economia cittadina in questi giorni di gare. Eventi del genere portano lavoro, magari ne avessimo ogni settimana!”.

Non solo però risultati sulla comunicazione di breve periodo. Pensiamo alle olimpiadi di Torino 2006, la comunicazione d’immagine nuova e dinamica data in quella occasione ha permesso alla prima capitale d’Italia di diventare meta turistica ambitissima, seconda solo a Roma e Venezia. Investire quindi in eventi sportivi di primo piano a cui associare l’immagine turistica è fondamentale per poter attirare il proprio target di riferimento e diversificarsi rispetto alla concorrenza di località nazionali ed internazionali.

L’idea che ha portato Napoli a investire su questo sport probabilmente parte dalla considerazione fatta sui successi ottenuti da Trapani quando ospitò lo stesso evento e di come il popolo italiano si senta affascinato da uno sport che successi ne ha ottenuti e anche parecchi. Specialmente se pensiamo al rapporto tra sforzi fatti e risultati ottenuti. Da Azzurra all’ennesima sfida di Luna Rossa il rapporto è nettamente positivo specie se lo mettiamo in confronto a quelli di altre nazioni come USA, Regno Unito, Francia, Germania, China che a livello economico sono certamente meglio messi di noi e che possono quindi mettere a disposizione una maggior quantità di denaro. Il mare ed il vento però sono esclusivamente meritocratici e premiano nazioni come l’Italia e la Nuova Zelanda con velisti di primissima qualità. La vela italiana per altro non è solo competizioni ma anche vela d’altura, ricordiamo Maserati e il suo record di traversata da New york a San Francisco grazie a Giovanni Soldini e al suo equipaggio. Un settore quindi in cui l’Italia seppure priva di medaglie d’oro alle olimpiadi ottiene successi di gradissimo valore.

Andrea Annunziata

 

Andrea Annunziata, nato a Torino nel 1979, si è laureto in Economia Aziendale alla Facoltà di Economia “Einaudi” di Torino con una tesi intitolata “Come lo sport promuove il territorio”.Ora rivista e corretta è un e-book in vendita su Kindle.(http://www.amazon.it/Come-sport-promuove-territorio-ebook/dp/B0098LA69M). Sin da prima della laurea ha focalizzato i suoi interessi verso il mondo sportivo con diverse esperienze capaci di esaltare la sua vocazione al marketing sportivo. Dal 2011 è docente presso la Scuola Regionale dello Sport presso C.O.N.I. Lombardia. Ha ideato e coordinato nel 2004 il “Primo osservatorio sull’occupazione sportiva in Piemonte” per il CDVM (Club Dirigenti Vendite e Marketing), club affiliato all’Unione Industriali di Torino. Presso lo stesso club ha coordinato la realizzazione di due serate di marketing dello sport con relatori di prestigio come dirigenti di società quali Volley Piemonte Cuneo, Pallavolo Chieri Femminile, Pallacanestro Cantù, Ac Cuneo, rappresentanti della Federazione Pallacanestro e giornalisti del calibro di Giancarlo Padovan, ex-direttore di Tuttosport. Scrive numerosi articoli di sport-marketing e comunicazione su giornali di settore, oltre ad un blog con post settimanali su“Sport 2.0”.

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi