Blog

Roberto Franceschi: la storia e la Fondazione Roberto Franceschi Onlus

Il giorno 10  febbrio 2017 abbiamo partecipato all’incontro ” Il nome che abbiamo scelto” presso la scuola Cuciniello a Trezzano sul Naviglio. Il plesso scolastico è stato dedicato a Roberto Franceschi già nel 1973.

Presenti, tra gli altri, il Dirigente Scolastico, Vittorio Ciocca, Nando Dalla Chiesa, docente di Sociologia della Criminalità Organizzata, Giorgio Villani, consigliere comunale di quel tempo.

In una serata particolare ed emozionante si è rifatta un pò la storia di quei momenti.

Chi era Roberto Franceschi?

E’ stato  presentato dalla sorella, Cristina Franceschi, come uno studente serio, diligente, preparato, che frequentava l’Università Bocconi di Milano.

Viveva con la passione dei giovani quel particolare momento storico nazionale dove l’obiettivo primario era rappresentato dall’aspirazione di un mondo giusto e senza diseguaglianze, aderendo al Movimento Studentesco per contribuire a mettere a disposizione di tutti il meglio della ricerca scientifica. Fu ucciso a 21 anni la sera del 23 gennaio 1973 durante gli scontri presso l’Università Bocconi in cui furono sparati numerosi colpi d’arma da fuoco verso i dimostrianti.

A suo nome è stata creata una Fondazione.

La Fondazione Roberto Franceschi Onlus è attiva dal 1996 nel settore della ricerca scientifica nell’ambito dello studio dei fenomeni di emarginazione sociale rispetto ai diritti umani fondamentali, in continuità con il pensiero e gli ideali di Roberto.

 Annualmente bandisce fondi di ricerca per sostenere laureandi e dottorandi meritevoli delle Università lombarde nella raccolta dati su temi di interesse sociale e, con il programma “Young Professional Grant”, sostiene l’inserimento professionale di giovani ricercatori.

I vincitori entrano a far parte del Network Roberto Franceschi per condividere con la comunità scientifica e la cittadinanza i risultati delle loro ricerche su sottosviluppo, emarginazione, povertà, disuguaglianza, flussi migratori, diritti civili.

La Fondazione opera per favorire l’accesso delle giovani generazioni al diritto all’istruzione e al lavoro, attraverso pubblicazioni riguardanti i diritti fondamentali, come la “Lettura guidata della Carta costituzionale” già distribuita gratuitamente a 25.000 ragazzi,  e percorsi didattici nelle scuole su lavoro, interculturalità, ambiente, educazione alla cittadinanza attiva. Fino ad oggi più di 8.500 ragazzi delle scuole medie inferiori hanno partecipato a rappresentazioni teatrali e laboratori in occasione della Giornata per i Diritti dell’Infanzia e Adolescenza che si celebra ogni 20 novembre.

Dal 2004 oltre 3.000 studenti hanno partecipato al progetto “Diritto al Lavoro” che fornisce informazioni e strumenti culturali per orientarsi consapevolmente e criticamente nelle  loro  scelte  future, partendo dall’autoanalisi delle proprie attitudini. Per consentire l’accesso all’istruzione universitaria di alunni meritevoli ma in precarie condizioni economiche degli istituti partecipanti sono bandite borse di studio.

La Fondazione promuove inoltre convegni, incontri, dibattiti, iniziative culturali. Ogni 23 gennaio la Serata in Ricordo di Roberto presso l’Università Bocconi diventa occasione di approfondimento delle tematiche proprie della Fondazione. Settimanalmente viene inviata a oltre 3.000 utenti la newsletter “Cogito Ergo Sum” – idee e riflessioni contemporanee.

Tutti i suoi progetti sono gratuiti per i beneficiari e sostenuti economicamente attraverso la raccolta fondi.

La sede organizzativa della Fondazione Roberto Franceschi Onlus è in via Val d’Ossola, 19 – 20162 Milano – Tel  02 36695661 – Fax 02 36728471

fondazione@fondfranceschi.it – www.fondfranceschi.it

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *