Blog

foto testata

Ripartenza: le 7 regole auree!

Secondo i massimi esperti del Management ci stiamo apprestando a vivere un periodo di profonda trasformazione. Molte Aziende che soffrivano prima dell’epidemia avranno poche chances di resistere e ciò provocherà un certo numero di fallimenti e l’immissione sul mercato di forze lavoro e di competenze. Da una parte ci sarà un problema sociale, dall’altra la disponibilità di professionalità che oggi non si trovano.

Le Imprese, in generale, dovranno subire un forte cambiamento, concentrandosi molto più sui fondamentali che sull’entertainment, anche perché sono mancate nel tempo le competenze tecniche a favore di competenze manageriali. Addirittura gli esperti sostengono che la realtà sinora indicava una “dittatura delle incompetenze”, grazie ai web e alle enfasi autoreferenziate, che sotto la pressione delle difficoltà del mercato che si presenterà, non sarà più possibile mantenere. Il che significa un bisogno forte di capacità reali, di un ritorno ai “mestieri” e alla tecnica del saper fare.

Ne consegue che di fronte all’inaridimento dei mercati, alla complessità della realtà economica e sociale, occorrerà saper infrangere le regole note del mondo di prima, uscire dalle abitudini comode che si erano maturate, cambiare gli schemi di riferimento storici, perché non più praticabili.

Le regole auree sembrano essere:

AGIRE (vietata l’inattività, nessuna giustificazione possibile alla passività, mai aspettare aiuti esterni che non arriveranno o che non saranno sufficienti);

VELOCITA’ ( intraprendere rapidamente mosse innovative da sperimentare sul campo, eventualmente modificandole in tempi brevi se non sono produttive);

FLESSIBILITA’ (adattarsi al contesto, alle difficoltà e a dinamiche nuove e complesse);

CREATIVITA’ (sviluppare idee, fare innovazione, uscire dagli schemi abituali);

SEMPLIFICAZIONE (alleggerire l’Azienda dagli orpelli, rendere snella l’organizzazione, tornare ai BASICS);

CONSAPEVOLEZZA (riconoscere pensieri, sentimenti, emozioni, credenze  che ci bloccano e attivare pensieri, sentimenti, emozioni, credenze che ci potenziano e rendono tenace, persistente, l’azione e la fiducia);

SQUADRA (non si vince mai da soli e saper gestire il Team in un’epoca d’incertezze diventa un fattore altamente competitivo, l’unione fa la forza).

Ecco queste sono le priorità per la ripresa, forse non sono le uniche, certamente sono importanti.

Giorgio Cozzi

Giorgio Cozzi, Sociologo e Psicologo
CEO di ISO Interventi Socio Organizzativi Srl
Partner Italiano di Extended Disc (Piattaforma evoluta di Analisi dei Comportamenti)
Ex Presidente di ASSORES (Associazione fra Società di Selezione)
Membro attivo di CRESCITA (Associazione fra Società di Ricerca e Selezione del Personale)
Trainer e Coach
Esperto di BBS (Behavior Based Safety)
Ha lavorato in Azienda presso Banca Popolare di Novara – Cotonificio Cantoni – Plasmon
Ha lavorato vent’anni in un Gruppo Internazionale di Training (Tack International)
Ha partecipato a Convegni Internazionali e Nazionali sul mondo del lavoro
Presidente di AISM, Associazione Italiana Scientifica di Metapsichica, autore di libri sulla Parapsicologia
Autore di Turbomanagement – Sperlimg & Kupfer (con Bucci e Sprega)
Autore di Turbomanagement 2 – Franco Angeli Editore
Autore di Cambia, Adesso! – Seneca Editore (con Gianluigi Olivari)
Autore di Le parole segrete della vendita – Seneca Editore (con Gianluigi Olivari)

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi