Progetti di mobilità trasnazionale per le piccole e medie imprese culturali creative

Possibilità di presentare progetti di mobilità trasnazionale per lo sviluppo delle imprese culturali creative

Avviso pubblico per la mobilità trasnazionale a favore di ICC

Micro e piccole imprese, associazioni e fondazioni operanti nel settore culturale e creativo, incubatori, centri di coworking e gestori di residenze per artisti potranno presentare progetti di stage destinati ad imprenditori, lavoratori o professionisti del settore

Obiettivi dell’avviso 

Promuovere attraverso esperienze professionali in altri paesi europei lo sviluppo di competenze tecnico-professionali e manageriali di imprenditori, lavoratori e professionisti finalizzate a conseguire lo sviluppo di innovazioni di processo, di prodotto o di servizi e l’internazionalizzazione a vantaggio del settore culturale e creativo.

Progetti di mobilità transnazionale 

I progetti sono rivolti allo svolgimento di stage professionalizzanti in un altro paese della UE.

Per ogni progetto di mobilità dovranno essere previsti minimo 3 e massimo 5 stage.

L’importo massimo finanziabile per ciascun progetto è pari a 150.000,00 euro.

Il periodo di tirocinio può variare da un minimo di 1 mese a un massimo di 3 mesi.

Ogni partecipante dovrà presentare a conclusione dell’esperienza un “prototipo”, con le relative proposte di fattibilità operativa e di piano economico-finanziario.foto europa

Settore di intervento

Il settore culturale e creativo, con riferimento a:

  • arti visive, spettacolo dal vivo e patrimonio culturale: musei, archivi, biblioteche, aree archeologiche e complessi monumentali;
  • imprese culturali: editoria, anche multimediale, musica, radio-televisione, cinema e video giochi;
  • imprese digitali, trasversali ai settori citati.

Priorità 

  • Sviluppo di prodotti e servizi per l’attrattività del territorio e del patrimonio culturale;
  • prodotti e servizi innovativi per il settore cinematografico e audiovisivo, per l’editoria e per lo spettacolo dal vivo;
  • prodotti e servizi per l’innovazione e la competitività del settore manifatturiero lombardo tramite il matching con il settore culturale creativo.

Chi può presentare domanda 

  • Micro e piccole imprese, Associazioni e Fondazioni, iscritte al REA operanti nel settore culturale e creativo, in forma singola o aggregata (ATI e ATS);
  • Incubatori, Centri di coworking e Gestori di residenze per artisti.

Chi può partecipare agli stage 

  • Imprenditori (titolari e soci), lavoratori dipendenti e con contratti a progetto di imprese, associazioni e fondazioni operanti nel settore culturale e creativo;
  • professionisti del settore culturale e creativo, residenti o domiciliati in Lombardia.

                                                                  Come ed entro quando presentare i progetti 

foto libroLa domanda di finanziamento può essere presentata esclusivamente attraverso il sistema informativo a partire dal 28 novembre 2013 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 9 gennaio 2014.

Per la presentazione della domanda occorre:

– registrarsi sul sito https://www.gefo.servizi.it;

– accedere alla sezione dedicata al bando e compilare on line i campi;

– scaricare e compilare off line la proposta di progetto (All.B – scheda tecnica di progetto);

– firmare digitalmente (anche con CRS):

  • All. A – domanda di finanziamento;
  • All. B – scheda tecnica di progetto;
  • All. C – scheda di previsione finanziaria;

       e caricarli on line con:

  • All. A2 modulo soggetti partner, se ATI o ATS, con firma autografa e copia documento d’identità;
  • business model dei progetti di innovazione;
  • lettere d’impegno dei soggetti esteri ad ospitare gli stagisti e a mettere a disposizione un tutor;
  • curricula delle figure professionali coinvolte;
  • lettere d’appoggio al progetto, azioni di supporto previste ed eventuali quote di cofinanziamento;

– pagare on line la marca da bollo;

– inviare on line la proposta progettuale.

Le domande trasmesse al di fuori dei termini o con modalità difformi all’avviso pubblico saranno considerate inammissibili.

Risorse finanziarie 

L’avviso è finanziato con risorse POR FSE 2007/13 nell’ambito dell’Asse V “Transnazionalità” per un totale di 1.128.650,00 euro

TIPOLOGIA:

Agevolazioni

SCADENZA:

Temporale

DATA DI PUBBLICAZIONE:

08-10-2013

DATA CHIUSURA:

09-01-2014

REFERENTE:

NINFA CANNADA BARTOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *