Pro Patria Milano Volley, B2 e Under 18 femminile in evidenza

PRO PATRIA MILANO – PNEUMAX LURANO BG 3/0 (25-19 25-19 25-17)

Serie B2 femminile girone B

Pro Patria Milano: Chiodini 9, Volpi 2, Vittura 1, Rossi, Bellè 9, Mazzotta (L1), Corti 7, Causevic 16, Bettale 10, Mazzocchi n.e., Di Pinto n.e., Giobbe n.e., Norgini (L2) n.e., All. Brugnone.

Pneumax Lurano: Calvetti, Passero n.e., Selmi 6, Ferri, Biava 10, Prometti, Forlani 11, Denti (L), Foppa Uberti (L), Borghi 9, Rivoltella 6, Bertoli, Bertollo n.e., Arnoldi n.e., All. Mazzatinti.

Arbitri: Sig. Giusto Roberto e Sig. Cantono Andrea.

 C’era la volontà di cancellare in fretta la brutta prestazione della settimana scorsa a cui aggiungere lo scontro contro una diretta rivale in classifica. Motivazioni che hanno lanciato una Pro Patria cinica in una gara mai in discussione e il Lurano incapace di opporsi.

Brugnone parte con Volpi in regia, Causevic e Bettale in banda, Bellè e Corti al centro e Mazzotta come libero. E la partenza è di marca biancoblu: 8/1 e 16/7 i passaggi al time out tecnico. Lurano tenta di ricucire il break ma la Pro Patria chiude 25 a 19.

Nel secondo parziale l’equilibrio dura sino a metà set da dove la Pro Patria non commette errori a differenza delle ospiti che faticano e vedono andare via le padroni di casa che chiude anche il secondo parziale con lo stesso punteggio del set precedente.

Terzo set dove le ragazze di Brugnone si creano il vantaggio iniziale che gestisce e aumenta sino a chiudere set e partita sul 25 a 17.

Prossimo impegno sabato 25/01 alle ore 18.00 contro il Volley 2001 Garlasco, terza forza del campionato.

Risultati della 12° giornata: PRO PATRIA MILANO – PNEUMAX LURANO BG 3-0; VE.MA.C.VIGNOLA MO – ANDERLINIUNICOMSTARK.MO 0-3, PALL.DON COLLEONI BG – BANCA LECCHESE PICCO LC 3-1, PROPERZI VOLLEY LODI – VOLLEY 2001 GARLASCO PV 2-3, MTMOTORI IDEA VOLLEY BO – GRAMSCI POOL VOLLEY RE 3-0, PRO VICTORIA MONZA – VC CESENA R.I.V.FC 3-1, TIEFFE SERV.S.DAMASO MO – CSI CLAI IMOLA BO 3-2.

Classifica: PALL.DON COLLEONI BG p.29, PROPERZI VOLLEY LODI p.28, VOLLEY 2001 GARLASCO PV p.23, BANCA LECCHESE PICCO LC p.22, MTMOTORI IDEA VOLLEY BO p.22, GRAMSCI POOL VOLLEY RE p.20, VC CESENA R.I.V.FC p.17, PRO PATRIA MILANO p.17, PNEUMAX LURANO BG p.16, ANDERLINIUNICOMSTARK.MO p.13, PRO VICTORIA MONZA p.12, CSI CLAI IMOLA BO p.12, VE.MA.C.VIGNOLA MO p.11, TIEFFE SERV.S.DAMASO MO p.10.

 

Under 18 della Bracco Pro Patria Milano Volley  chiude al primo posto il girone d’eccellenza

 Si è conclusa con la conquista del primo posto nel girone di Eccellenza milanese la prima parte della stagione della Bracco Pro Patria Under18 allenata dal professor Brugnone.

Un primato ottenuto con un girone di ritorno entusiasmante, che ha visto il gruppo capitanato da Carolina Ferrari sempre vittorioso ed impreziosito dalla vittoria sul campo del Visette di Settimo Milanese, avversarie più che valide in questi sei mesi e con le quali le nostre ragazze hanno ingaggiato un entusiasmante testa-a-testa conclusosi lo scorso Mercoledì, con la vittoria per 3-0 della Pro Patria vs Legnano, risultato che assicurava a noi un vantaggio, in termini di quoziente set, incolmabile.foto under 18 pro patria milano volley

Il primato nel Girone di Eccellenza è stato conquistato con un gruppo interamente sotto età: nessuna atleta del 1996 è in rosa, quest’anno, e nelle ultime uscite, complici infortuni e malanni di stagione, alcuni momenti sono stati giocati da sestetti completamente composti da ragazze in età di U15.

Tale fattore, se da un lato aggiunge merito a tutti i tecnici della Pro Patria dalle cui squadre coach Brugnone ha “pescato”, dall’altro evidenzia il difficile lavoro di amalgama ed equilibrio tra mille diverse esigenze di squadra svolto (con successo) dallo stesso Brugnone e dal suo staff.

Con questo piazzamento importante la squadra si ė guadagnata un tempo di riposo per tornare sul campo di gioco direttamente alle semifinali del Campionato di categoria. In questo periodo ci sarà la possibilità di recuperare energie e le infortunate (in primo luogo la “pesantissima” assenza della Ferrari).

 

Ivan D’Altoè

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *