Pallavolo SuperLega: per il Revivre è buona la prima ma contro Modena non si può!

1a Giornata SuperLega UnipolSai
INIZIO MIGLIORE NON SI POTEVA DESIDERARE: LA REVIVRE MILANO BATTE MOLFETTA (1-3) ALL’ESORDIO.

Exprivia MOLFETTA – Revivre MILANO 1-3 (22-25, 24-26, 25-12, 30-32)
Exprivia MOLFETTA:
Polo 12, Vitelli 4, Partenio, Del Vecchio 4, Joao Rafael 18, Olteano n.e., Sabbi 27, De Pandis (L), Porcelli (L) n.e., Hendriks, Ropret 3, Cormio n.e., Di Martino. All. Di Pinto

Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag 12, Galaverna 1, Sbertoli 5, Tondo, Skrimov 14, Nielsen, Rudi (L) n.e., De Togni 9, Galassi 9, Bonfinfante 1, Starovic 10, Marretta n.e.. All. Monti
NOTE: Exprivia MOLFETTA: 13 muri, 7 ace, 22 errori in battuta, 47% in attacco, 49% (26% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 7 muri, 5 ace, 21 errori in battuta, 45% in attacco, 38% (25% perfette) in ricezione. Arbitri: Zavater-Cesare.

foto-2-lucio-fusaro-e-i-fedelissimi-di-mofetta-2
Lucio Fusaro, Presidente Powervolley insieme ai fedelissimi del Molfetta!

Partenza super per la Revivre Milano che all’esordio in SuperLega UnipolSai batte per 1-3 l’Exprivia Molfetta e incamera i primi tre punti della stagione. Al PalaPoli di Molfetta, gremito come da tradizione, la squadra di Luca Monti strappa una vittoria tutta grinta ai padroni di casa in un match molto equilibrato (tranne il terzo parziale vinto agilmente da Molfetta), regalandosi immediatamente la prima vittoria in Campionato. La Revivre sfata in un sol colpo due tabù: vince il match inaugurale in SuperLega e batte per la prima volta, dopo 4 precedenti persi, l’Exprivia Molfetta.
Per la Revivre Milano il miglior realizzatore è stato Todor Skrimov con 14 punti (52% in attacco) seguito dai 12 di Nicholas Hoag (38%, 2 ace ed un muro, determinante nella fase finale del 4° set) e dai 10 di Starovic (21%), sostituito nel finale di quarto set da un ottimo Galaverna . Da incorniciare anche la prova dei centrali De Togni-Galassi (9 punti a testa), la regia precisa di Sbertoli (per lui anche 5 punti) e l’esemplare prova di Cortina in seconda linea ed in difesa (56% di ricezione positiva). Per Molfetta non sono bastati i 27 punti di Giulio Sabbi, i 18 di Joao Rafael e i 12 di Polo (di cui ben 7 a muro dei 13 totali di Molfetta).
Domani la Revivre rientrerà a Milano e dopo una giornata di riposo riprenderà gli allenamenti martedì 4 ottobre in vista della prima gara casalinga al PalaYamamay contro i Campioni d’Italia di Modena (domenica 9 ottobre ore 18.00, prevendita su www.vivaticket.it).

Luca Monti (Allenatore Revivre Milano). “E’ stata una partita molto difficile in un campo che tutti sanno molto complicato in cui giocare. Abbiamo approfittato di qualche problema di formazione di Molfetta per partire bene nei prime due parziali, anche se poi abbiamo rischiato molto dopo aver perso il terzo set e averli rimesso in gioco. Venire qui a fare 3 punti è molto complicato ed esserci riusciti è un ottimo risultato per noi. Siamo una squadra tignosa che aveva voglia di portare a casa il risultato nonostante i problemi avuti in settimana. Siamo arrivati a Molfetta con la convinzione di poter vincere, mi è piaciuto il carattere di tutti quanti che fino all’ultimo hanno creduto nel successo”.

IL MATCH:

 

SESTETTI:

Exprivia Molfetta: Ropret-Sabbi, Polo-Vitelli, Joao Rafael-Del Vecchio, De Pandis (L).

Revivre Milano: Sbertoli-Starovic, De Togni-Galassi, Skrimov-Hoag, Cortina (L)

 

1° SET. Molfetta getta immediatamente nella mischia il palleggiatore Roret, arrivato in Puglia solo da pochi giorni, mentre Skrimov è in campo per Milano in coppia con Hoag, Galassi in centro con De Togni. Fase di studio quella iniziale, con le due formazioni che non riescono ad allungare fino al turno in battuta insidioso di Sbertoli che fa accelerare la Revivre dal 15-16 al 15-18. Molfetta prova il rientro con Joao Rafael (19-20) ma la bordata dai nove metri di Starovic costringe Di Pinto al time out (19-22). Segue la pipe di Hoag (19-23), con la Revivre che conquista ben 4 palle set (20-24). Polo al servizio mette in difficoltà la ricezione Milanese (22-24, tempo Monti), ma mette tutti d’accordo Sbertoli a muro (dopo la richiesta di Video Check di Molfetta) per la chiusura del primo set (22-25).

Statistiche 1° Set:

Best scorer: MOLFETTA: Joao Rafael 7, Sabbi 6. MILANO: Skrimov 5, Starovic 4, De Togni 4, Sbertoli 4.

Muri: MOLFETTA: 1 (Joao Rafael 1). MILANO: 2 (Sbertoli 1, De Togni 1).

Battute (Ace/Errori): MOLFETTA: 2/3 (Sabbi 1, Joao Rafael 1). MILANO: 4/2 (Sbertoli 1, Starovic 1).

Attacco: MOLFETTA: 52%. MILANO: 56%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MOLFETTA: 57%(33%). MILANO: 37%(26%). foto-1-molfetta-milano-1

2° SET: Qualche errore di troppo condiziona l’inizio del parziale, anche se ci pensa il turno al servizio di Hoag a dare un primo allungo (9-12). Molfetta rientra grazie al servizio di Joao Rafael sul 13-13 (cambio per Monti che inserisce Tondo per Galassi). Skrimov in pipe mette altri due punti di distacco (13-15), ma Sabbi ed il muro di Vitelli su Starovic ribaltano la situazione (18-16). Altro ribaltone di situazione con Hoag protagonista in battuta (break di 3-0 per Milano dal 20-18 al 20-21). Errore di Tondo e nuovo vantaggio Exprivia (23-22, rientra Galassi). Starovic riporta avanti la Revivre in contrattacco (23-24), poi il gran servizio di Skrimov rende facile il lavoro di Sbertoli a rete con il tapin vincente che vale lo 0-2 (24-26).
Statistiche 2° Set:

Best scorer: MOLFETTA: Sabbi 6, Joao Rafael 4,. MILANO: Skrimov 5, Starovic 4.

Muri: MOLFETTA: 3 (Vitelli 1, Sabbi 1, Del Vecchi 1). MILANO: 0.

Battute (Ace/Errori): MOLFETTA: 1/7 (Joao Rafael 1). MILANO: 3/7 (Hoag 2, Starovic 1).

Attacco: MOLFETTA: 53%. MILANO: 60%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MOLFETTA: 44%(22%). MILANO: 28%(22%).

 

3° SET. Partenza sprint per Molfetta con Polo scatenato a muro (4-0, tempo Monti). L’Exprivia continua la sua corsa fino all’11-4. In campo ora c’è Boninfante per Sbertoli, che ferma Del Vecchi a muro per un leggero rientro (11-6). Ma il recupero non avviene, con Monti che piano piano da spazio alla panchina inserendo anche Galaverna e Rasmus. E’ un Sabbi incontenibile al servizio a chiudere il parziale (25-12).

Statistiche 3° Set:

Best scorer: MOLFETTA: Sabbi 8, Polo 4. MILANO: Galassi 4, De Togni 1, Skrimov 1, Bonifante 1.

Muri: MOLFETTA: 4 (Polo 3, Sabbi 1). MILANO: 2 (Galass 1, Boninfante 1).

Battute (Ace/Errori): MOLFETTA: 3/4 (Joao Rafael 1). MILANO: 0/5.

Attacco: MOLFETTA: 42%. MILANO: 24%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MOLFETTA: 38%(25%). MILANO: 45%(25%).

4° SET. Di Pinto chiama subito tempo dopo un’azione combattuta chiusa dal primo tempo di De Togni (4-6). Sbertoli è un cecchino in battuta e approfitta dell’ingresso di Hendriks per Del Vecchio per portare il +4 la Revivre (4-8). Un gran muro su Joao Rafael manda a Revivre sul 6-11 (tempo Molfetta). Il rientro in campo premia i padroni di casa, con Milano che fatica a mettere la palla a terra (11-12) e con Polo che ferma Galassi (12-12). Sabbi firma il sorpasso in contrattacco (13-12, con Monti che inserisce Galaverna per Starovic), ma qualche punto avanti manda out la parallela per il vantaggio Revivre (16-17). Skrimov e Galassi sfruttano bene il turno al servizio di Galaverna (18-20), Sabbi ferma Hoag a muro ed è di nuovo parità (21-21). Hoag risponde a muro bloccando lo stesso Sabbi e concede 2 palle match alla Revivre (22-24): Molfetta le annulla entrambe (24-24, attacco Del Vecchio), e si va ad un lungo finale ricco di emozioni. Galassi e De Togni si fanno trovare pronti alle chiamate di primo tempo di Sbertoli, mentre Hoagh, dopo un’azione spettacolare, consente alla Revivre di giocare la sua 7a palla match. È un errore dei padroni di casa a consegnare la prima vittoria stagionale della Revivre Milano (30-32).

Statistiche 4° Set:

Best scorer: MOLFETTA: Sabbi 7, Polo 6. MILANO: Hoag 8, Skrimov 3, De Togni 3, Galassi 3.

Muri: MOLFETTA: 5 (Polo 4, Sabbi 1). MILANO: 3 (Starovic 2, Hoag 1).

Battute (Ace/Errori): MOLFETTA: 1/8 (Ropert 1). MILANO: 0/5.

Attacco: MOLFETTA: 47%. MILANO: 45%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MOLFETTA: 49%(26%). MILANO: 38%(25%).


2a Giornata SuperLega UnipolSai
La Revivre recupera, lotta ma alla fine vince l’Azimut Modena (1-3) davanti agli oltre 4300 del PalaYamamay

DCIM100GOPROG0021703.

Revivre MILANO – Azimut MODENA1-3 (20-25, 18-25, 25-23, 23-25)
Revivre MILANO:
Cortina (L), Hoag 13, Galaverna, Sbertoli 4, Tondo, Skrimov 16, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni 2, Galassi 7, Bonfinfante n.e., Starovic 16, Marretta n.e.. All. Monti

Azimut MODENA: Cook 15, Petric n.e., Orduna, Massari, Rossini (L), Ngapeth S. n.e., Ngapeth E. 16, Le Roux, Piano 13, Holt 7, Zanni n.e., Onwuelo n.e., Salsi n.e., Vettori 22. All. Piazza
NOTE:  REVIVRE MILANO: 9 muri, 4 ace, 18 errori in battuta, 49% in attacco, 41% (23% perfette) in ricezione. Azimut MODENA: 10 muri, 9 ace, 19 errori in battuta, 55% in attacco, 38% (22% perfette) in ricezione. Arbitri: Braico-Pozzato. Spettatori: 4.321. Incasso 24.493 Euro
Lotta, ci crede nel recupero ma alla fine vince l’Azimut Modena. La Revivre Milano offre grandissimo spettacolo alla prima casalinga al PalaYamamay davanti agli oltre 4300 tifosi e ad una platea di cariche politiche di rilievo (presenti il Pres. FIPAV Carlo Magri, Il Pres. della federazione Iraniana di Pallavolo Mohammad Reza Davarzani, il Vice Pres. FIPAV  Bruno Cattaneo, il Pres. FIPAV Lombardia Adriano Pucci Mossotti ed il Pres. FIPAV Milano Piero Cezza). Dopo una partenza fulmine dei Campioni d’Italia (0-2), la squadra di Luca Monti riapre il match conquistando con tanta grinta e ottimo gioco il terzo parziale. Poi il quarto set è una lotta fino all’ultimo: palla su palla le due contendenti offrono grande spettacolo, Modena arriva ad avere 4 palle match, 3 annullate dalla Revivre che però sull’attacco di Ngapeth non riesce a portare il match al tie break. MVP del match è uno straordinario Luca Vettori che chiude la sua partita con 22 punti, il 60% in attacco, 3 muri e 4 ace. 16 punti per Ngapeth (41%), 15 punti per Brian Cook (59% in attacco) e 13 Matteo Piano (4 muri). Per la Revivre, dopo un inizio difficile, Starovic cresce nel match firmando 16 punti come Skrimov, mentre sono 13 quelli di Hoag. Modena rimane imbattuta dopo due match giocati, per la Revivre arriva il primo stop ma anche la consapevolezza di essere una squadra dura e non semplice da battere.

milano-modena

Gianluca Galassi (Revivre Milano): E’ veramente un gran peccato dopo la reazione che abbiamo avuto nel terzo set. Sapevamo che loro erano i favoriti, sono i campioni in carica. Abbiamo cercato di giocare al massimo, riuscendoci soprattutto nel terzo e quarto set. Abbiamo comunque lottato, questa è una conferma che non moliamo mai indipendentemente dall’avversario che ci troviamo davanti”.

Luca Vettori (Azimut Modena). “Sapevamo che non sarebbe stato facile venire qui e vincere. Siamo partiti benissimo nei primi due parziali poi Milano è cresciuta nella battuta e nel servizio creandoci qualche difficoltà. Siamo riusciti nel finale di quarto parziale ad imporci ma comunque complimenti a Milano. Siamo una squadra intercambiabile, in allenamento ci alleniamo sempre tutti al massimo e c’è il sorriso da parte di tutti. Questo è molto importante”. .

IL MATCH:

 

SESTETTI:

Revivre Milano: Sbertoli-Starovic, De Togni-Galassi, Skrimov-Hoag, Cortina (L)

Azimut Modena: Orduna-Vettori, Piano-Holt, Cook-Ngapeth E., Rossini (L)

 

1° SET.

Statistiche 1° Set:

Holt ferma Starovic per il primo break del match (1-3) con l’Azimut Modena che continua a spingere grazie anche al servizio di Vettori (4-8). Starovic blocca Cook (6-8) el’ace di Skrimov fa riavvicinare prepotentemente la Revivre (12-13). Ancora una bordata di Vettori regala il +3 a Modena (13-16, time out Monti) ed un fallo di invasione di Sbertoli il +6 (16-21). Non molla comunque la Revivre, con Piazza costretto al tempo dopo l’ace di Starovic (18-22). Video check chiesto da Modena che conferma la diagonale in campo di Vettori (18-23). Pipe di Modena che chiude la prima frazione (20-25).

Statistiche 1° Set:

Best scorer: MILANO: Skrimov 4, Galassi 3 Starovic 3. MODENA: Vettori 5, Cook 4

Muri:  MILANO: 1 (Galassi 1). MODENA: 2 (Piano 1, Holt 1).

Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/5 (Skrimov 1, Starovic 1). MODENA: 2/5 (Vettori 1, Cook 1)

Attacco: MILANO: 45%. MODENA: 58%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 32%(26%). MODENA: 25% (19%)

2° SET:  Prende subito 3 punti di vantaggio l’Azimut di Modena, con Monti che prova la carta Galaverna per Starovic ad inizio parziale. L’ace di Ngapth mette 4 punti fra i padroni di casa e i Campioni d’Italia (11-15) che diventano 6 dopo il muro di Piano su Galassi (14-20, tempo Monti). Milano recupera due lunghezze (17-21) ma un muro a uno di vettori su hoag e la diagonale di Ngapeth chiudono anche la seconda contesa (18-25).
Statistiche 2° Set:

Best scorer: MILANO: Hoag 4, Skrimov 3. MODENA: Vettori 7, Cook 5, Ngapeth 5

Muri:  MILANO: 2 (Galassi 2). MODENA: 5 (Vettori 2).

Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/2. MODENA: 3/5 (Ngapeth 3)

Attacco: MILANO: 43%. MODENA: 55%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 50%(25%). MODENA: 31% (6%)

 

3° SET. Parte decisamente meglio la Revivre Milano nel terzo set con De Togni e Starovic scatenati a muro  (7-5). Il VideoCheck da Ragione a Monti che mantiene il vantaggio (8-7) seguito dall’ace di Hoag (9-7). A spezzare però l’allungo di Milano è sempre Luca Vettori al Servizio (3 ace consecutivi per il 9-12). Ma la Revivre questa volta non molla e con il muro di Skrimov su Vettori sorpassa nuovamente (14-13). Sfiora la riga Sbertoli al servizio ma il Video Check dice out (17-18). Murone di Galassi su Ngapeth e la Revivre si trova avanti nel finale (22-21, tempo Modena).  La diagonale in campo di Hoag, confermata dal Video Check consegna il set alla Revivre (25-23).

Statistiche 3° Set:

Best scorer: MILANO: Hoag 5, Skrimov 5, Starovic 5. MODENA: Vettori 6, Cook 5.

Muri:  MILANO: 4 (Sbertoli 1, Skrimov 1, Galassi 1, Starovic 1). MODENA: 1 (Vettori 1).

Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/6 (Hoag). MODENA: 3/4 (Vettori 3)

Attacco: MILANO: 62%. MODENA: 46%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 42% (26%). MODENA: 58% (37%)

4° SET. Combattuto l’inizio di quarto set (9-9, muro di Sbertoli su Ngapeth). Il tapin di Sbertoli dopo la ricezione lunga di Modena regala il +1 Molano (11-10). Sbertoli gioca un gran set, smarcando a 0 prima Hoag e poi Starovic (14-13). Muro su Skrimov ed ace di Cook riproiettano Modena avanti di 2 (14-16, tempo Monti). Si va avanti con un punto a punto emozionante: Piano riesce a bloccare Hoag (18-21) con Modena che vola sul 20-24. Il cuore di Milano non smette di pulsare sulla battuta di Hoag: 3 palle match annullate (23-24) ma nulla da fare sull’attacco di Ngapeth (23-25).

Statistiche 4° Set:

Best scorer: MILANO:Starovic 6, Skrimov 4. MODENA: Ngapeth 7, Piano 5.

Muri: MILANO: 2 (Sbertoli 1,Galassi 1). MODENA: 2 (Piano 2).

Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/5 (Sbertoli 1). MODENA: 1/5 (Coock 1)

Attacco: MILANO: 46%. MODENA: 62%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 40% (15%). MODENA: 33% (22%)

 

Gabriele Pirruccio
Ufficio Stampa
Revivre Milano

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *