Pallavolo: Revivre Milano chiude al 6° posto in Regular Season e perde(male!) Gara 1 Quarto di finale con Modena

13a Giornata Ritorno Regular Season SuperLega UnipolSai
Revivre sconfitta da Latina all’ultima di Regular Season ma arriva il 6° posto finale.
Ai Quarti di Finale dei Play Off Scudetto ci sarà l’Azimut Modena

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO – TAIWAN EXCELLENCE LATINA 2-3 (30-32, 18-25, 25-16, 25-22, 10-15)
Durata set: 38’, 25’, 23’, 28’, 16’. Tot: ore, minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 19, Piccinelli (L) n.e., Klinkenberg 20, Sbertoli 1, Tondo, Schott, Perez 1, Piano 7, Galassi 2, Averill 7, Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj 15. All. Giani
TAIWAN EXCELLENCE LATINA: Shoji (L), Gitto 8, Sottile 5, Le Goff 5, De Angelis, Corteggiani n.e., Savani 20, Rossi 2, Ishikawa 21, Maruotti n.e., Kovac n.e., Huang n.e., Starovic 18. All. Di Pinto
NOTE. REVIVRE MILANO: 13 muri, 4 ace, 20 errori in battuta, 48% in attacco, 49% (25% perfette) in ricezione. TAIWAN EXCELLENCE LATINA: 14 muri, 8 ace, 26 errori in battuta, 50% in attacco, 47% (16% perfette) in ricezione.

La Revivre Milano conquista il punto che le regala il 6° posto in classifica al termine della Regular Season (Piacenza e Ravenna sono uscite sconfitte dai loro rispettivi match a Perugia e Verona) ma non riesce a regalare la vittoria numero 15 ai propri tifosi al PalaYamamay. La Taiwan Excellence Latina vince con merito l’ultima gara della Stagione Regolare, iniziata con il minuto di silenzio in ricordo del capitano della Fiorentina Davide Astori e delle due sorelle di Cisterna di Latina Alessia e Martina, dopo un match lungo e combattuto. I pontini riescono nel primo set ad annullare uno svantaggio di 3 punti sul 24-21 Revivre, dominare il secondo parziale e conquistare il quinto e decisivo set dopo il recupero dei padroni di casa vincenti nel terzo e nel quarto gioco (25-16, 25-22). MVP di serata l’ex di turno Sasha Starovic che firma 18 punti, 4 muri e 2 ace anche se per Latina Ishikawa e Savani riescono a mettere giù più palloni nell’arco della gara (21 il giapponese, 20 la banda italiana). La Revivre registra i 20 punti di Kevin Klinkenberg, i 19 di Nimir Abde-Aziz e i 14 di Klemen Cebulj, premiato ad inizio gara quale UnipolSai MVP di Febbraio.

MVP: Sasha Starovic (Taiwan Exchellence Latina).

Spettatori: 1.773
Incasso: 9.196,32

Kevin Klinkenberg (Revivre Milano): “Abbiamo giocato bene tutta la stagione, questa sera invece abbiamo fatto fatica. Siamo partiti bene nel primo set ma non siamo riusciti a chiuderlo dopo un vantaggio sul 24-21. Latina è cresciuta mettendoci in difficoltà nel secondo parziale e nel tie break, mentre noi ci siamo espressi meglio nei due set che abbiamo vinto grazie al muro ed alla difesa che hanno lavorato positivamente. Nei Play Off dobbiamo decisamente giocare in maniera differente: dovremo fare molto di più per poter impensierire Modena e giocarci la serie con loro”.

Sasha Starovic (Taiwan Excellence Latina): “Una vittoria che non dice per la nostra classifica ma che invece conta molto per il morale della squadra. Facci i complimenti a tutti i miei compagni perché eravamo in un momento di difficoltà e stasera abbiamo ottenuto un successo molto importante per tutti noi. Spero che il risultato di questa sera ci possa regalare più serenità e convinzione in vista delle prossime gare nei Play Off Challenge”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Sbertoli-Abdel-Aziz, Piano-Averill, Klinkenberg-Cebulj, Fanuli (L).
Taiwan Excellence Latina:
Sottile-Starovic, Le Goff-Rossi, Savani-Ishikawa, Shoji (L).

1° SET
Due tentativi di mini fuga per Latina (0-2, 5-7) subito recuperati dai padroni di casa con due muri consecutivi di Piano e Klinkenberg (9-7, tempo Di Pinto). Sottile, dopo due punti di secondo tocco, ferma Klinkenber per il -1 (11-10), Ishikawa in pipe pareggia (13-13). Savani pesca l’ace del sorpasso (18-19, tempo Giani), Rossi manda out il primo tempo (21-20) ma poi ferma a muro Cebulj (21-21). Klinkenberg in battuta propizia la rigiocata punti di Averill (23-21) e quella successiva di Nimir Abdel-Aziz grazie anche all’ottimo lavoro in difesa dello stesso olandese (24-21, tempo Latina). I pontini annullano due palle set (24-23, muro Starovic e tempo Giani). Altra palla set annullata (24-24, invasione Cebulj), poi l’ace di Starovic consente il sorpasso (26-27). Il serbo di Latina sbaglia la diagonale (28-27), Sottile ferma ancora Klinkenberg (29-30) poi il belga manda fuori una palla difficile servita da Sbertoli (30-32).
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: MILANO: Klinkenberg 6, Cebulj 5. LATINA: Ishikawa 7, Savani 7.
Muri: MILANO: 2. LATINA: 5.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/5. LATINA: 2/5.
Attacco: MILANO: 53%. LATINA: 52%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 46%(15%). LATINA: 42%(15%).

2° SET.
Parte carica Latina nel set, meno brillante invece la Revivre che commette qualche errore di troppo (4-7 out di Nimir). Giani opta per inserire Perez per Sbertoli e Galassi per Averill (7-11, errore dell’americano in attacco). Altro attacco sbagliato di Milano (9-14, errore di Piano), e poi ace di Gitto che scava un divario importante (9-15, tempo Giani). Fuori anche Cebulj, dentro Schott (10-17) che però manda subito out anche lui (10-18). Non trova energia la squadra di Giani e Latina ne approfitta per chiudere in agilità (18-25).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Klinkenber 4, Abdel-Aziz 3. LATINA: Le Goff 4, Savani 4.
Muri: MILANO: 4. LATINA: 0.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/4. LATINA: 3/7.
Attacco: MILANO: 39%. LATINA: 79%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 44%(33%). LATINA: 50%(7%).

3° SET.
Torna al sestetto di partenza Andrea Giani che prova a partire con più convinzione (4-1, muro Cebulj su Ishikawa). La Revivre tiene il vataggio con il muro di Sbertoli su Savani (7-4), poi lo aumenta con la parallela vincente di Klinkenberg (12-7). Time out Di Pinto dopo l’errore di Ishikawa in attacco (14-8), la Revivre al rientro allunga con due muri di Nimir Abdel-Azizi (16-9) e l’ace di Averill (17-9, tempo Latina). Altro block di Nimir su Savani (18-9) con l’ex azzurro che sotto pressione manda fuori l’attacco successivo (19-9). Piano ferma Starovic (23-12), chiude Klinkenberg (25-16).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Nimir Abdel-Aziz 4, Cebulj 4. LATINA: Savani 4, Starovic 4.
Muri: MILANO: 6 (Nimir 3). LATINA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/2. LATINA: 2/5.
Attacco: MILANO: 47%. LATINA: 36%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 36%(18%). LATINA: 43%(13%).

4° SET.
Milano trova subito un mini break con l’invasione di Le Goff (4-2), mentre trova il +3 a muro dopo una lunga fase di cambio palla (14-11, tempo Di Pinto). Ishikawa ancora fermato dal muro di Sbertoli (15-11), Klinkenberg non trova il campo in diagonale (15-13) poi Gitto legge bene la pipe di Cebulj (16-15) e Nimir manda out per il pareggio Latina ed il tempo di Giani (16-16). Cebulj viene fermato bruscamente da Starovic (18-19), ma Averill stoppa Le Goff e in rigiocata Klinkenberg non sbaglia (22-21). Gran difesa di Fanuli su Starovic, Latina rigioca ma sbaglia con Ishikawa (24-22, tempo Latina). Due difese consecutive di Sbertoli regalano la rigiocata a Klinkenberg che vale il pareggio (25-22).
STATISTICHE 4° SET:
Best scorer: MILANO: Klinkenberg 6, Abdel-Aziz 5. LATINA: Starovic 8.
Muri: MILANO: 3. LATINA: 3.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/6. LATINA: 0/8.
Attacco: MILANO: 48%. LATINA: 42%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 80%(47%). LATINA: 50%(17%).

5° SET.
Due volte in fuga Latina (0-2, 2-4, muro Savani su Andel-Aziz), due volte recuperata dalla Revivre (2-2, 5-5 muro Piano su Starovic). Al cambio campo però Latina è avanti ancora di 2 (6-8) poi allunga con la difesa di Shoji e l’attacco di Ishikawa (6-9, tempo Giani). Savani spezza la ricezione milanese e vola sul +5 (6-11, tempo Giani) ed è il gap che regala la vittoria ai pontini sul campo della Revivre (10-15, punto di Ishikawa)
STATISTICHE 5° SET:
Best scorer: MILANO: Abdel-Aziz 3, Cebulj 2. LATINA: Ishikawa 6, Savani 3.
Muri: MILANO: 2. LATINA: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/3. LATINA: 1/1.
Attacco: MILANO: 55%. LATINA: 62%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 38%(15%). LATINA: 62%(38%).

                                                                       —————————————

Quarti di Finale Play Off Scudetto UnipolSai
Gara 1. Modena vince (3-2) ma la Revivre c’è.
Domenica al PalaYamamay tutti a tifare Milano.

IL TABELLINO
AZIMUT MODENA – REVIVRE MILANO 3-2 (26-24, 25-27, 25-19, 21-25, 15-12)
Durata set: 32’, 34’, 28’, 29’, 17’. Tot: ore 2, 20 minuti
AZIMUT MODENA: Bruninho 5, Argenta 14, Van Garderen n.e., Tosi (L), Rossini (L), Ngapeth S. 2, Ngapeth E. 26, Sabbi, Bossi 6, Holt 11, Marra n.e., Pinali 1, Urnaut 6, Penchev n.e.. All. Stoytchev
REVIVRE MILANO: Abdel-Aziz 33, Piccinelli (L), Klinkenberg 11, Sbertoli 1, Tondo n.e., Schott, Piano 10, Galassi 8, Averill 5, Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj 20. All. Giani
NOTE: AZIMUT MODENA: 7 muri, 9 ace, 12 errori in battuta, 55% in attacco, 54% (30% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 13 muri, 7 ace, 19 errori in battuta, 54% in attacco, 44% (22% perfette) in ricezione.

Non poteva che essere il tie break a decidere Gara 1 dei Quarti di Finale dei Play Off Scudetto UnipolSai tra Azimut Modena e Revivre Milano. Come in campionato la squadra di Radostin Stoytchev mantiene il fattore campo riuscendo a spuntarla al tie break e dopo una gara intensa e dalle mille emozioni. La Revivre ci ha provato fino all’ultimo, andando vicinissima alla conquista del primo set (non sfruttando l’uscita momentanea di Ngapeth per infortunio), ma rispondendo comunque colpo su colpo ai Modenesi che festeggiano la vittoria finale. Il migliore realizzatore della gara è Nimir Abdel-Aziz che chiude con 33 punti (53% in attacco, 5 muri e 2 aces) ma non basta ai meneghini per avere la meglio sui padroni di casa spinti da Earvin Ngapeth (26 punti, 50% in attacco, 2 muri 2 aces) stoicamente rimasto in campo nonostante il problema alla caviglia accusato nel finale di primo set. Cebulj termina la gara con 20 punti (59% in attacco, 3 aces) Piano con 10 punti di cui 5 a muro.

Andrea Giani (Allenatore Revivre Milano): “Abbiamo giocato 15 set contro Modena, 10 set al PalaPanini e non è da tutti. Chiaro che dobbiamo capitalizzare il gioco che facciamo per portare a casa il risultato. Ora abbiamo una settimana per lavorare e preparare Gara 2 che dobbiamo assolutamente vincere per allungare la serie: vogliamo giocarci le nostre carte lottando set dopo set, consapevoli di puntare sui nostri mezzi per tornare in campo qui al PalaPanini. Stasera non siamo stati bellissimi, ma abbiamo comunque giocato alla pari: Modena ha tanti giocatori di talento che hanno risolto alcune situazioni difficili. Tanto però dipende da noi, durante la stagione regolare siamo cresciti tutti quanti per arrivare a giocare queste gare; c’è tanta fiducia nelle nostre capacità, abbiamo le armi per portare questa serie a Gara 3”.
Angel Perez (Palleggiatore Revivre Milano): “Nonostante tutto abbiamo lavorato bene soprattutto nei due set che abbiamo vinto. Ma contro squadre contro Modena bisogna sempre stare molto attenti alle loro giocate e sfruttare meglio le rigiocate che ti consentono. Domenica prossima dovremo evitare di partire sempre sotto come successo oggi, perché non è mai semplice recuperare contro una Modena che batte e difende bene. Vogliamo difendere il PalaYamamay in Gara 2, mi auguro che sia pieno e che ci spinga ad ottnere quel successo che ci servirà per tornare a giocare qui al PalaYamamay”.
Radostin Stoytchev (Allenatore Azimut Modena): “Milano anche oggi ha fatto una prestazione di alto livello soprattutto in contrattacco, hanno battuto bene come sempre, hanno fatto 7 ace contro i nostri 9, noi abbiamo gestito male alcune situazioni nel quarto set. Alla fine ciò che conta è la vittoria, domani i ragazzi riposeranno, martedì saremo in palestra per lavorare sodo in vista di gara 2. I pochi palloni dati da Bruno a Argenta? Lo ha gestito alla grande, Argenta ha alcuni problemi fisici e dobbiamo salvaguardarlo, Bruno lo ha fatto benissimo”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Azimut Modena:
Bruninho-Argenta, Holt-Bossi, Ngapeth-Van Garedern, Rossini (L).

Revivre Milano: Sbertoli-Abdel-Aziz, Piano-Averill, Klinkenberg-Cebulj, Fanuli (L).

1° SET
Sul turno al servizio di Klinkenberg la Revivre scava il primo gap del match (1-4). L’ace di Ngapeth e l’invasione di Piano ristabiliscono subito la parità (6-6). Altro mini break Revivre con Averill molto attento a muro e decisivo in contrattacco (7-10, tempo Modena), altro recupero dei padroni di casa con Bossi (12-12). Modena passa avanti con il servizio di Ngapeth che consente la rigiocata di Argenta (14-13) e l’out di Nimir in attacco (15-13, tempo Giani). L’accelerata di Modena continua con Milano che non trova precisione in costruzione a differenza dei padroni di casa (17-13). Colpo di scena sul 15-17 con Ngapeth costretto ad uscire per un infortunio alla caviglia: ne approfitta Milano per riavvicinarsi con l’ace di Nimir (17-16, tempo Modena). Urnaut rimanda Milano sul -3 (20-17) ma il turno al servizio di Sbertoli consente il conttattacco ed il muro di Nimir (21-21). Ace di Holt (23-21), Cebulj annulla una palla set (24-24), Swan Ngapeth cambia palla e poi mette l’ace del 26-24
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: MODENA: Urnaut 5, Argenta 5. MILANO: Adbel-Aziz 9, Averill 5.
Muri: MODENA: 0. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): MODENA: 0/4. MILANO: 1/3.
Attacco: MODENA: 55%. MILANO: 59%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 55%(23%). MILANO: 46%(12%).

2° SET.
Torna Earvin Ngapeth ad inizio set e Modena scappa immediatamente (4-0, ace Urnaut, dentro Galassi e Perez per Averill e Sbertoli). Doppio muro di Nimir su Ngapeth (5-4) poi ace di Klinkenberg (5-5). Si va avanti punto a punto fino ad una azione sprecata da Klinkenberg che regala tre punti consecutivi a Modena (18-14). Nimir riavvicina i suoi (18-16) e lo fa anche qualche scambio dopo in contrattacco dopo l’ottimo lavoro in difesa di Klinkenberg (22-21, tempo Modena). Bordata di Nimir in battuta, contrattacca in campo Cebulj (22-22). Ace di Cebulj (23-24), Urnaut pareggi a(24-24). Dentro Sbertoli per il muro e la battuta e sul servizio propizia il tapin vincente di Nimir Abdel-Aziz (24-26).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MODENA: Urnaut 7, Ngapeth E. 6. MILANO: Nimir Abdel-Aziz 8, Cebulj 8 (7 su 7 in attacco, 100%).
Muri: MODENA: 0. MILANO: 3.
Battute (Ace/Errori): MODENA: 1/2. MILANO: 2/5.
Attacco: MODENA: 69%. MILANO: 70%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 48%(14%). MILANO: 58%(29%).

3° SET.
Rimangono Galassi e Perez in campo per la Revivre. Altra partenza forte di Modena grazie al servizio di Holt (4-0). Cebulj suona la carica per il recupero e lo fa con il servizio ed una pipe vincente (7-6). Bruno ferma Klinkenberg (9-6), ma il belga si fa perdonare stoppando Argenta e regalando il contrattacco a Nimir (9-8). Altra azione lunga che premia Modena e Giani chiama time out (12-9). Cambio per Giani con Schott per Klinkenberg (13-9). Il muro di Galassi è attento sulla pipe di Urnatu e Nimir ringrazia (13-11), ma Modena torna a +4 sempre dopo la battuta di Holt (15-11). Ace di Nimir e contrattacco di Cebul per il nuovo -1 (16-15), anche se lo sloveno manda fuori l’attacco del +3 Modena (18-15) seguito dall’errore di Schott (20-16, torna Klinkenberg). Questa volta la Revivre non riesce a recuperare, chiude Modena (25-19)
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MODENA: Ngapeth 7. MILANO: Nimir 5, Cebulj 5.
Muri: MODENA: 4. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): MODENA: 1/3. MILANO: 1/3.
Attacco: MODENA: 57%. MILANO: 40%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 62%(56%). MILANO: 33%(19%).

4° SET.
Costretto subito al time out Giani con Modena nuovamente in fuga in avvio (5-2). Contrattacco vincente di Ngapeth (7-3) e nuovo time out Giani. Ace fortunato di Cebulj che colpisce Ngapeth (8-6), poi Milano recupera un altro punto con Galassi (10-9, tempo Stoytchev). Muro di Galassi su Urnaut (10-10) seguito da quello di Nimir su Ngapeth (10-11), che sbaglia la rigiocata del +2 e Modena ringrazia rimettendo la freccia sul servizio di Holt (13-11) e quello di Bruno (15-12). Risponde Galassi (15-14), errore di Ngapeth (15-15) e contrattacco di Nimir dopo l’ottimo lavoro in difesa meneghino (15-16, tempo Stoytchev). Muro di Piano su Ngapeth (15-17) poi Milano non sfrutta ancora l’occasione per allungare (16-17). Arriva poco dopo la chance del +3 con Piano (16-19) con Milano che mantiene il vantaggio dopo un azione senza respito (19-22, muro Sbertoli). Chiude il tapin di Cebulj dopo l’ottimo servizio di Galassi (21-25).
STATISTICHE 4° SET:
Best scorer: MODENA: Ngapeth 4, Holt 3. MILANO: Cebulj 3, Nimir 3.
Muri: MODENA: 4. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): MODENA: 2/2. MILANO: 2/4.
Attacco: MODENA: 35%. MILANO: 44%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 35%(10%). MILANO: 40%(25%).

5° SET.
Torna Sbertoli in campo dopo aver concluso ottimamente il quearto set al posto di un positivo Perez. La partenza è come sempre di Modena che spinge al servizio con Ngapeth ed il solito Holt (5-2, tempo Giani). Al cambio di campo il vantaggio per Modena è invariato (8-5). Ngapeth sfrutta il lavoro a muro di Holt per contrattaccare (9-5, tempo Giani), Milano risponde con un gran muro di Galassi su Ngapeth (9-7, tempo Stoytchev) che poi stoppa Holt e Nimir punisce in contrattacco (9-8). Modena allunga ancora con Ngapeth e il servizio di Bruno (12-8). E’ l’allungo decisivo, Modena chiude la contesa con Urnaut (15-12).
STATISTICHE 5° SET:
Non disponibili.

 

Gabriele Pirruccio

Ufficio Stampa e Social Media Manager

Powervolley Revivre Milano

Cell. 349 2375428
Cell. 3477923273

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *