Pallavolo: Revivre Milano…c’è tanto da lavorare!

9a Giornata SuperLega UnipolSai
Finisce il digiuno della Revivre. Battuta la Kioene Padova 3-1. Bentornato a Todor Skrimov


Revivre MILANO – Kioene PADOVA 3-1 (25-19, 25-18, 24-26, 25-19)
Revivre MILANO:
Cortina (L), Hoag 13, Galaverna n.e., Sbertoli 8, Tondo 11, Skrimov 8, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni n.e., Galassi 9, Dennis 12, Bonfinfante n.e., Marretta 3. All. Monti

Kioene PADOVA: Bassanello (L), Zoppellari, Canella, Shaw 2, Giannotti 12, Balaso (L), Maar 17, Koncilja 8, Volpato 4, Milan, Link, Fedrizzi 9, Sestan. All. Baldovin
NOTE: REVIVRE MILANO: 9 muri, 8 ace, 23 errori in battuta, 53% in attacco, 55% (25% perfette) in ricezione. Kioene PADOVA: 10 muri, 6 ace, 23 errori in battuta, 39% in attacco, 35% (19% perfette) in ricezione.

revivre-padova-1
Finisce il digiuno della Revivre Milano che dopo 7 sconfitte consecutive torna al successo, il primo davanti al pubblico del PalaYamamay. Contro la Kioene Padova i meneghini, orfani di Starovic e De Togni, sfoderano una super prova guidata dalla regia impeccabile di Riccardo Sbertoli, MVP a fine match. 8 punti per lui a fine match, di cui 5 a muro e due al servizio. Una doppia gioia questa sera per la Revivre che oltre al successo vede tornare tra i protagonisti della gara anche Todor Skrimov, inserito da coach Monti dal terzo set al posto comunque di un ottimo Marretta. Per lo schiacciatore bulgaro subito 8 punti messi a segno. E’ una prova di squadra comunque molto positiva: Cortina si scatena in ricezione (50% di positive) ed in difesa, Tondo (11) e Galassi (9) in primo tempo fanno danni alla difesa patavina ed il quartetto Marretta (3), Skrimov (8), Hoag (13) e Dennis (12) regala giocata sopraffine in attacco e carattere da vendere.
Fra pochi giorni la Revivre affronterà un’altra gara importante per il proprio campionato: si andrà nel Lazio ad affrontare la Biosì Indexa Sora (domenica 13 novembre ore 18.00).revivre-padova-2

MVP: Riccardo Sbertoli (Revivre Milano).

Riccardo Sbertoli (Revivre Milano): “Finalmente ci siamo sbloccati. Era una partita che sentivamo parecchio, importante per la svolta e con tre punti conquistati fondamentali per la nostra classifica. Una gara in cui abbiamo battuto bene, nonostante qualche errore di troppo, che ci ha permesso di metterli sotto pressione e lavorare bene. Bravi loro a riaprire la gara nel terzo set, molto bravi noi a non concedere più nulla nel quarto e chiudere in fretta la partita. Oggi è tornato in campo Todor Skrimov. Un giocatore importante per noi che avremo a disposizione anche nella gara di domenica contro Sora”.
IL MATCH.

Le formazioni in campo:
Revivre Milano
: Sbertoli-Dennis, Tondo-Galassi, Hoag-Marretta, Cortina (L).
Kioene Padova: Shaw-Giannotti, Koncilja-Volpato, Maar-Fedrizzi, Balaso (L).

 

1° SET.
Statistiche 1° Set: Due tentativi di allungo della Kioene (1-3 e 8-10) arginati ottimamente dalla Revivre che sul servizio di Dennis costruisce un parziale di 4-0 (12-10, time out Padova). Altro tempo chiesto da Baldovin dopo la bella battuta di Marretta e l’intuizione a muro di Galassi che ferma Shaw (15-11). Il Video Check conferma la palla in campo di Maar (21-18), ma la Revivre ha una marcia in più e con il muro di Sbertoli su Giannotti e l’out dello stesso opposto patavino, il set si chiude 25-19.
Best scorer:
MILANO: Hoag 3. PADOVA: Maar 6.
Muri: MILANO: 1 (Sbertoli). PADOVA: 3 (Maar 2)
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/6. PADOVA: 0/8.
Attacco: MILANO: 50%. PADOVA: 35%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 58%(25%). PADOVA: 39%(17%).

2° SET. Il servizio di Milano punge la ricezione patavina con Dennis, Galassi e Sbertoli efficaci dai nove metri (10-6). Anche il muro dei padroni di casa è attento: tocca tanti palloni e costringe Padova a qualche errore di troppo (out Giannotti, 14-8). Fedrizzi prova ad accorciare con l’ace del 14-11, ma dopo una fase di imprecisione in battuta ci pensa Hoag a fare breccia nella ricezione patavina per il 21-15 Revivre. Il muro di Sbertoli su Maar consegna la vittoria del set alla Revivre (25-18).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
MILANO: Dennis 4, Galassi 4. PADOVA: Fedrizzi 4, Giannotti 3, Maar 3.
Muri: MILANO: 1 (Sbertoli). PADOVA: 0
Battute (Ace/Errori): MILANO: 3/4. PADOVA: 2/7.
Attacco: MILANO: 67%. PADOVA: 48%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 64%(27%). PADOVA: 24%(5%).revivre-padova-3

3° SET. Questa volta la partenza migliore è di Padova che ferma prima Marretta a muro con Giannotti e poi spinge con la battuta di Maar (3-7). Applausi sul 7-10 per il ritorno in campo di Skrimov. Padova arriva ad avere anche cinque punti di vantaggio trovando più continuità al servizio (10-15), ma sulla battuta di Skrimov Milano aggancia Padova (15-15, cambio al palleggio con Zoppellari dentro per Shaw). Giannotti trova l’ace del nuovo +2 (16-18), il video check da ragione a Hoag che risponde con l’ace del 19-19. Muro Tondo su Giannotti ed è sorpasso Revivre (20-19, tempo Baldovin). Giannotti mura a uno Hoag e regala la prima palla set a Padova (23-24). Invasione di Fedrizzi e si va ai vantaggi (24-24). Seconda palla set per Padova che chiude con un muro di Fedrizzi su Dennis (24-26).
Statistiche 3° Set:
Best scorer:
MILANO: Tondo 5. PADOVA: Giannotti 5, Maar 5.
Muri: MILANO: 3. PADOVA: 6 (Maar 3)
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/5. PADOVA: 3/4.
Attacco: MILANO: 50%. PADOVA: 43%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 41%(18%). PADOVA: 47%(32%).

4° SET. Baldovin conferma Zoppellari in regia mentre Monti mantiene Hoag in posto 4 al posto di Marretta. Grandissima difesa di Cortina su Giannotti e contrattacco vincente di Dennis per il 9-3 Milano. Out di Maar e Milano allunga ancora (11-4). Torna Shaw in regia e dentro Sestan per Fedrizzi nella metà campo patavina. L’errore di Hoag prima (12-8) e l’ace di Maar costringono al time out Monti dopo il parziale di 2-6 di Padova (13-10). L’ace di Skrimov da ossigeno alla Revivre (17-13, tempo Baldovin) come quello di Sbertoli (20-15). Gran muro di Skrimov su Giannotti e Milano vola sul +6 (22-16). Il primo tempo di Galassi chiude set e match (25-18).
Statistiche 4° Set:
Best scorer:
MILANO: Skrimov 5, Hoag 5. PADOVA: Maar 3, Giannotti 3..
Muri: MILANO: 4 (Sbertoli 2). PADOVA: 1
Battute (Ace/Errori): MILANO: 3/8. PADOVA: 1/4.
Attacco: MILANO: 48%. PADOVA: 32%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 67%(33%). PADOVA: 29%(24%).
————————————————

10a Giornata SuperLega UnipolSai
Semaforo “Rosso” a Sora. La Revivre Milano fermata dalla Biosì Indexa per 3-0

Biosì Indexa – Revivre MILANO 3-0 (25-18, 25-18, 25-22)
BIOSÌ INDEXA SORA:
Marrazzo, Corsetti (L) n.e., Gotsev 7, Tiozzo n.e., Lucarelli, Santucci (L), Kalinin 7, Rosso 21, Mattei 7, Seganov 2, Mauti n.e., Sperandio, Miskevic 15, De Marchi. All. B. Bagnoli

REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 6, Galaverna, Sbertoli 4, Tondo 8, Skrimov 6, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni n.e., Galassi 5, Dennis 7, Bonfinfante n.e., Marretta 3. All. Monti
NOTE: BIOSÌ INDEXA SORA: 13 muri, 6 ace, 14 errori in battuta, 61% in attacco, 21% (8% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 6 muri, 1 ace, 11 errori in battuta, 47% in attacco, 48% (23% perfette) in ricezione.foto1-sora-revivre
Semaforo “Rosso” per la Revivre Milano a Sora. Rosso è il cognome del capitano della Biosì Indexa Sora, Mattia Rosso che trascina la propria formazione verso una vittoria casalinga meritata per 3-0. Dopo la positiva prestazione di mercoledì contro Padova, la Revivre Milano mostra decisamente un altro volto: subisce per due set interi la battuta ed il muro sorano non riuscendo ad impostare il proprio gioco. Solo nel terzo parziale la squadra di Luca Monti entra con altro piglio ma manca di convinzione nel finale, con i padroni di casa che ne approfittano per conquistare il secondo successo stagionale dopo quello ottenuto contro Monza.
Mattia Rosso è il miglior realizzatore della gara con 21 punti, seguito dai 15 di Miskevich. Sora mette a terra ben 13 muri contro i 6 di Milano e 6 ace contro l’uno soltanto della Revivre. Per i meneghini nessun giocatore riesce a passare la doppia cifra: Tondo sigla più punti di tutti (8), seguito da Dennis (7) e la coppia Skrimov-Hoag (6).
Una sconfitta pesante per la Revivre Milano in chiave qualificazione alla Del Monte Coppa Italia. I tre punti presi oggi da Sora avvicinano pericolosamente i laziali a -1 punto dai lombardi, aprendo decisamente i giochi per uno dei dodici posti disponibili per la Coppa Italia.
La settimana prossima la Revivre Milano sarà impegnata nuovamente in trasferta. Domenica 20 novembre sarà la Bunge Ravenna l’avversaria di De Togni e compagni. sora-revivre-2

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
BIOSÌ INDEXA SORA:
Seganov-Miskevich, Mattei-Gotsev,Rosso-Kalinin, Santucci (L)
REVIVRE MILANO: Sbertoli-Dennis, Tondo-Galassi, Marretta-Hoag, Cortina (L)

1° SET. Che inizio per i padroni di casa che con 3 muri ed un ace di Rosso volano subito sul + 4 (7-3, tempo Monti). Miskevich e ancora Rosso aumentano il divario (12-6). Milano soffre in ricezione e Sora ne approfitta sempre con l’opposto bielorusso in contrattacco (16-9). Divario incolmabile da parte della Revivre (dentro anche Galaverna per Dennis sul 21-12)
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
SORA: Rosso 6, Miskevich 5 MILANO: Tondo 4, Dennis 3.
Muri: SORA: 4 (Mattei 2). MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): SORA 1/3 (Rosso 1). MILANO: 1/3 (Tondo 1).
Attacco: SORA: 68%. MILANO: 38%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). SORA: 27%(13%). MILANO: 55%(18%).

2° SET. Sono sempre la battuta ed il muro di Sora a far scappare immediatamente i padroni di casa (5-1). Sul 7-2 per Sora è il momento di entrare in campo per Skrimov, ma Miskevich non blocca la sua serie in battuta (2 aces per l’8-2 ed il time out Monti). La Revivre tenta con Alessandro Tondo di rientrare (14-8) ma Misckevich ed una difesa impreparata milanese riallungano il divario (16-8, time out Monti). Sora non molla un colpo, sia a muro sia in battuta ed arriva fino al 24-13. Il turno al servizio di Sbertoli rende meno cospicuo il divario a fine set (25-18)
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
SORA: Rosso 7, Miskevic 6: MILANO: Hoag 3.
Muri: SORA: 5 (Gotsev 2). MILANO: 1 (Tondo 1).
Battute (Ace/Errori): SORA 4/4 (Rosso 2, Miskevic 2). MILANO: 0/4 .
Attacco: SORA: 63%. MILANO: 50%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). SORA: 27%(7%). MILANO: 20%(10%).

3° SET. Entra con altro atteggiamento la Revivre che trova il primo vantaggio del match con il turno al servizio di Tondo e le giocate di Skrimov (3-8, tempo Bagnoli). Sora si riavvicina pericolosamente sempre con Rosso e sempre con il servizio di Gotsev (ace del 10-11, tempo Monti). Il muro di Miskevic su Skrimov e l’errore di Dennis ribaltano la situazione a favore di Sora (18-16). Milano pareggia (20-20) ma sul finale Sora riesce a conquistarsi due palle match. E’ un errore in attacco di Skrimov a chiudere set e gara (25-22).
Statistiche 3° Set
Best scorer:
SORA: Rosso 9, Miskevich 4. MILANO: Skrimov 4, Galassi 3.
Muri: SORA: 4 (Rosso 2). MILANO: 3.
Battute (Ace/Errori): SORA 1/7 (Gotsev 1). MILANO: 0/4.
Attacco: SORA: 54%. MILANO: 55%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). SORA: 40%(19%). MILANO: 72%(44%).


11a Giornata SuperLega UnipolSai
Altro pesante stop per la Revivre. Arriva una sconfitta per 3-0 a Ravenna

Bunge RAVENNA – Revivre MILANO 3-0 (25-21, 25-23, 25-17)
BUNGE RAVENNA:
Calarco n.e., Ricci 5, Kaminksi, Leoni n.e., Raffaelli n.e., Van Garderen 10, Lyneel n.e., Grozdanov 14, Goi (L), Torres 15, Bossi 1, Spirito 6, Marchini (L). All. Soli

REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 9, Galaverna, Sbertoli 5, Tondo 5, Skrimov 7, Nielsen 2, Rudi (L) n.e., De Togni n.e., Galassi 4, Dennis 1, Bonfinfante, Marretta. All. Monti
NOTE: BUNGE RAVENNA: 10 muri, 1 ace, 11 errori in battuta, 51% in attacco, 42% (15% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 8 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 34% in attacco, 40% (23% perfette) in ricezione.

VOLLEY PALLAVOLO. BUNGE RAVENNA - REVIVRE MILANO. VAN GARDEREN
Altra pesante sconfitta per la Revivre Milano. Dopo il 3-0 subito la scorsa settimana in casa di Sora, arriva con lo stesso risultato il KO in casa della Bunge Ravenna. Per la prima volta dopo diverse settimane la formazione meneghina si è presentata al completo ma questo non è bastato alla Revivre per trovare una vittoria fondamentale per la qualificazione alla Del Monte Coppa Italia. Ora le speranze sono riposte alla partita di settimana prossima contro Latina, ma la c’è la consapevolezza di aver gettato le chance di qualificazione in due stop pesanti contro due dirette concorrenti alla qualificazione. Come contro Sora, la Revivre fatica ad imporre il proprio gioco, a scappare via nei momenti chiave (vedi primo e secondo set) e accusare troppo l’aggressività in battuta e difesa della formazione avversaria. Ravenna si presentava senza la propria punta di diamante Lyneel, ma ha trovato in Grozdanov (14 punti) un ottimo sostituto che, insieme a Torres (16) e Van Garderen (10), ha spinto Ravenna verso il successo. Per Milano 11 punti per il rientrante Starovic e 9 per Hoag.

Complice la vittoria al tie break di Sora sul campo di Vibo Valentia, la Revivre Milano scivola di una posizione in classifica e scende in 13esima posizione, in questo momento fuori dalla Coppa Italia.

VOLLEY PALLAVOLO. BUNGE RAVENNA - REVIVRE MILANO. GALASSI MURATO

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
BUNGE RAVENNA:
Spirito-Torres, Ricci-Bossi, Van Garderen-Grozdanov, Goi (L).
REVIVRE MILANO: Sbertoli-Dennis, Tondo-Galassi, Hoag-Skrimov, Cortina (L)

1° SET. L’inizio match è molto equilibrato. Le due formazioni lottano palla su palla fino al 18-18. Poi sale in cattedra la difesa di Ravenna che fa la differenza e permette a di allungare fino al 21-18. E’ il break che vale la vittoria del parziale: Ravenna continua a difendere nel momento chiave del match e va a chiudere il parziale 25-20.
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
RAVENNA: Van Garderen 4, Torres 4, Grozdanov 4 MILANO: Starovic 4, Sbertoli 4.
Muri: RAVENNA: 3 (). MILANO: 4.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA 0/3. MILANO: 2/7.
Attacco: RAVENNA: 57%. MILANO: 31%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 13%(57%). MILANO: 38%(19%).

2° SET. Ancora in affanno la Revivre, fallosa in attacco ed imprecisa in ricezione (6-3, tempo Monti). Il tecnico di Milano inserisce Nielsen per Skrimov. La Revivre ha la palla del pareggio ma Nielsen spreca un tapin facile commettendo invasione (12-10). Il pari arriva poco dopo con l’out di Van Garderen (13-13). Il danese si fa perdonare e dai nove metri mette l’ace del sorpasso (13-14). Gran difesa di Goi e contrattacco vincente di Torres per il +2 Ravenna (17-15). Altre difficoltà in ricezione per Milano e Ravenna ne approfitta (20-17, tempo Monti). La Revivre non molla e con il turno al servizio di Hoag impatta sul 20.20 (tempo Ravenna). Muro su Nielsen e nuovo +2 Ravenna (23-21, torna in campo Skrimov). Chiude Grozdanov in diagonale alla seconda palla set (25-23).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
RAVENNA: Torres 6, Grozdanov 4. MILANO: Skrimov 5, Starovic 4.
Muri: RAVENNA: 3 (Bossi 2). MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA 1/1 (Ricci 1). MILANO: 2/4.
Attacco: RAVENNA: 39%. MILANO: 41%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 11%(32%). MILANO: 21%(42%).

3° SET. Prova la carta Marretta al posto di Skrimov coach Monti nel terzo set ma l’inizio è ancora tutto per Ravenna (5-1). Il punto successivo dentro Boninfante per Sbertoli (6-1) e Dennis per Starovic (8-2). Il muro di Ravenna impedisce a Milano di fare breccia (11-4). Ravenna non fatica a tenere a distanza Milano e conduce finl al 25-17 finale.
Statistiche 3° Set
Best scorer:
RAVENNA: , Grozdanov 6, Torres 5. MILANO: Starovic 3, Hoag 3.
Muri: RAVENNA: 4 (Grozdanov 2). MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA /3 (). MILANO: 1/3 (Hoag 1).
Attacco: RAVENNA: 69%. MILANO: 29%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 67%(27%). MILANO: 41%(29%).

 

Gabriele Pirruccio
Ufficio Stampa
Powervolley Revivre Milano
Cell. 349 2375428

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *