Blog

logo powervolley – revivre

Pallavolo: Powervolley Milano si conferma ai vertici del campionato! Intervista al presidente Fusaro – Final Four…out!

Favola Milano, battuti al tie break i campioni di Civitanova!
L’Allianz Powervolley fa suo il primo parziale, poi viene fuori la forza dei padroni di casa, ma alla fine sono i meneghini ad imporsi 3-2.

CIVITANOVA MARCHE – Altalena di emozioni all’Eurosuole Forum di Civitanova ma con il verdetto più bello: l’Allianz Powervolley Milano batte la Lube per 3-2, infliggendo la prima sconfitta stagionale in campionato ai campioni d’Italia, d’Europa e del mondo. Una gara lunghissima, durata più di 2 ore, in cui è venuta fuori la grinta dei meneghini che, sotto di 2-1, trovano la forza e l’orgoglio di non mollare mai e di imporsi al tie break trascinati da un super Nimir, MVP del match!

Coach Piazza, che deve fare a meno di Petric per un affaticamento muscolare, lancia in campo il francese Basic, mantenendo l’assetto base finora utilizzato e che tante soddisfazioni ha dato al tecnico dell’Allianz Powervolley. Al cospetto dei campioni del mondo in carica, Milano gioca il primo set in maniera spavalda e con il coltello tra i denti e, trascinata dal solito Nimir, fa suo il primo parziale 23-25 con 10 punti dell’opposto olandese. L’inizio del secondo set è promettente per i meneghini, ma sono i padroni di casa che, tolte da dosso le polveri iniziali, spingono in attacco ma soprattutto bloccano Milano a muro, che non riesce a trovare il bandolo della matassa nonostante i cambi di Piazza con Okolic e Alletti in campo per Gironi e Kozamernik. Nel terzo parziale (chiuso con il 19% in attacco) alla qualità degli avversari si aggiungono i troppi di una Milano imprecisa sotto rete, che concede ben 11 punti ad una squadra come la Lube che non ha certo bisogno di aiuti. Ritorno al modulo classico nel quarto set per coach Piazza che torna in campo con i due centrali (Alletti per Gironi e Kozamernik) e svolta la partita: Milano domina il parziale, subisce il ritorno casalingo ma chiude 23-25. È l’episodio che rilancia la gara dell’Allianz Powervolley che spinge in battuta nel finale del quinto set con Nimir e trova un successo tanto insperato alla vigilia quanto cercato in partita.

Una gara che lascia a Milano una grande consapevolezza: una squadra che non molla mai, che sa soffrire e sa ripartire dagli errori commessi, trovando la determinazione necessaria per imporsi anche contro squadre sulla carta più forti. «Siamo proprio così, un gruppo che non vuole mollare mai – commenta Clevenot a fine gara–  Non è facile ripartire quando subisci così nel terzo set, ma abbiamo fatto quello che sappiamo fare: giocare a pallavolo. Non siamo i favoriti in partite di questo genere, ma vogliamo ogni volta dimostrare che ci siamo, che possiamo fare bene e cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari. Oggi siamo felicissimi per questo successo». Milano supera così il suo banco di prova più difficile e continuare a sognare, con i piedi per terra.

Cronaca

Primo set:

Primo allungo Lube sul muro di Anzani sul primo tempo di Kozamernik (4-2). Juantorena trova la diagonale dell’8-5, ma l’errore dello stesso Juantorena porta Milano sul 9-8. L’errore di Leal porta l’Allianz Powervolley sul 10-10, con l’ace di Nimir a scrivere il 10-11. Muro vincente di Kozamernik per il 12-13, con l’allungo dei ragazzi di Piazza sull’errore di Rychlicki. La Lube trova con il muro del lussemburghese il 16 pari, con le due squadre a giocarsi il set punto a punto (19-20 sull’errore di Leal). Out l’attacco di Juantorena e break Milano (19-21). Nuovo pareggio Lube con il muro di Anzani su Nimir (21-21). Muro vincente di Sbertoli e 21-23 per Milano, con Clevenot a schiacciare per il 22-24. Chiude il set Nimir con il suo 10° punto personale (23-25).

Secondo set:

Lube avanti di un break con il primo tempo di Anzani (7-5): scambi combattuti ma sono i padroni di casa a volare sul 10-6 sull’attacco out di Nimir. Ancora Civitanova che blocca Nimir a muro (14-9) con time out per Piazza. Ancora un muro Lube con Bruno su Gironi per il 16-10, cui risponde il muro di Clevenot su Juantorena per il 17-12. Ace di Sbertoli per il 18-14, ma ancora i muri della Lube a stoppare Milano (23-16). Chiude il set Leal ancora a muro per il 25-18.

Terzo set:

Subito break Civitanova con Rychlicky (3-1), con Piazza a chiamare subito time out sul 5-1. La musica non cambia, perché Civitanova vola sul +7 (8-1). Muro Gironi per l’11-5, ma risponde subito la Lube con l’ace di Leal (13-5). È l’errore di Leal a consegnare il 9° punto a Milano, che trova con Clevenot l’ace del 18-10. Lube inarrestabile per il 24-13, con Anzani a chiudere a muro 25-13.

Quarto set:
Milano parte bene con il muro di Clevenot per lo 0-2. Muro di Basic per il 3-6 Milano e time out di De Giorgi. Torna a far volare il braccio Nimir che trova il 6-9, con Trevor Clevenot che trova lo smash del 6-10. Mani out Nimir (6-11), con Clevenot a giocare mani out (8-13). Ancora il francese a trovare la pipe del 9-15 che costringe la Lube al secondo time out. Muro di Nimir per il 9-16. Kozamernik trova il millimetro del 9-17. Basic a segno per il 10-18, con Piazza a chiamare time out sul 14-19. Muro di Alletti per il 14-20, con Clevenot a trovare un punto d’alta scuola per il 15-21. Accorcia la Lube per il 18-21, ma Nimir sfonda la seconda linea cuciniera per il 18-22. La rimonta Lube arriva al -1 con il muro vincente di Anzani su Nimir (21-22), ma arriva il muro di Milano per il 21-24. Errore di Nimir per il 23-24, Nimir la chiude per il 23-25.

Quinto set:

Ace di Rychlichy per il 3-2 di Civitanova, ma Milano risponde con il muro di Clevenot (3-4). Ancora Clevenot in diagonale (5-6). Al cambio campo si va sull’8-7 Lube e sul muro di Bieniek Piazza chiama time out. Ace di Nimir per il 10 pari, Basic trova il contrattacco per il 10-11, con l’olandese a colpire ancora dai 9 metri per il 10-12. Alletti trova il 10-13, ed è ancora ace con Nimir per il 10-14. Attacco out di Leal per il 10-15 finale.

TABELLINO

CUCINE LUBE CIVITANOVA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO:  2-3 (23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15)

Cucine Lube Civitanova: Anzani 13, Kovar 2, D’Hulst 0, Juantorena 12, Massari 1, Leal 21, Rychlicki 18, Bruno 1, Bieniek 7, Balaso (L). N.e.: Marchisio (L), Diamantini, Simon, Ferri. All. De Giorgi.

Allianz Powervolley Milano: Nimir 28, Basic 10, Kozamernik 5, Izzo 0, Sbertoli 2, Alletti 5, Gironi 4, Weber 0, Okolic 2, Clevenot 13, Pesaresi (L). N.e.: Hoffer (L), Petric. All. Piazza.

NOTE

Durata set: 31′, 24′, 22′, 32’, 16’ Tot: 2h e 4′.

Cucine Lube Civitanova: battute vincenti 2, battute sbagliate 17, muri 14, attacco 52%, 48% (24% perfette) in ricezione.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 13, muri 11, attacco 39%, 38% (20% perfette) in ricezione.

 

Impianto: Eurosuole Forum di Civitanova

Credit photo: Francesca Mecozzi 

                                                                                —————–

Milano 6 grande: sesto sigillo consecutivo e Ravenna battuta
L’Allianz Powervolley travolge i ravennati con Nimir e Kozamernik sugli scudi.

MILANO – Prova superata con lode per l’Allianz Powervolley Milano. Nel terzo turno del girone di ritorno del campionato di Superlega la squadra meneghina centra la sesta vittoria consecutiva in campionato e batte con un secco 3-0 la Consar Ravenna. Milano vola a quota 33 punti in classifica e si prepara così nel migliore dei modi alla settimana che porterà alla sfida dei quarti della Del Monte Coppa Italia contro Trento di giovedì 23 gennaio e al confronto contro Perugia di domenica 26.

Coach Roberto Piazza ha centrato l’obiettivo: l’entusiasmo derivato dalla vittoria a Civitanova contro la Lube è stato trasformato in carica ed energia che la squadra ha convertito sul campo dell’Allianz Cloud. Contro Ravenna la formazione meneghina ha messo in campo un alto livello di pallavolo, vincendo ogni confronto contro gli avversari di giornata. Una grande prestazione di Nimir, l’ennesima per il campione olandese giunto al nono titolo di MVP della stagione, e l’ottimo apporto di Kozamernik hanno fatto il resto nel 3-0 che la squadra ha portato a casa con i parziali 25-18, 25-20, 25-20. Per Nimir sono 23 punti a referto con il 68% di positività, mentre il centrale sloveno ha messo a terra 10 palloni (con l’88% in attacco) e 3 muri. Ma è stato tutto il gruppo ancora una volta ad eccellere, dimostrando la giusta maturità per continuare a correre in Superlega.

«Dopo la vittoria su Civitanova, siamo stati bravi a rimanere concentrati e a trovare un successo per noi molto importante analizza a fine gara Aimone Alletti –. Potevamo cadere nel tranello di abbassare la nostra attenzione, ed invece siamo riusciti a giocare una buona partita. Questo dimostra quale sia il nostro attuale livello: non si tratta di una sola partita vinta, ma di una serie che ci stiamo portando dietro che è la nostra costanza e questo è esemplificativo di quello che stiamo facendo». Un livello che ora Milano sarà chiamata a dimostrare in casa all’Allianz Cloud giovedì 23 nella sfida da dentro-fuori contro Trento per ottenere il pass per la Final Four della Del Monte Coppa Italia.

A rendere speciale la gara fra Allianz Powervolley Milano e la Consar Ravenna è stato il progetto volley4all, promosso da Allianz Milano e Fondazione Allianz UMANA MENTE, che ha proposto nel pre gara un’esibizione di “powerchair hockey” (hockey in carrozzina elettrica). Si sono infatti sfidate sul terreno dell’Allianz Cloud tre rappresentative formate da atleti delle società ASD Turtles, Dream Team Milano e ASD Skoprions Varese per una giornata dedicata allo sport inclusivo.

Cronaca

Primo set:

Parte subito forte Ravenna che con l’ace di Cortesia si porta sullo 0-3. Ace di Nimir con l’aiuto del nastro per il 3-4, con Sbertoli a trovare il tocco di seconda per il 5-6. Ravenna mantiene il break di vantaggio con il punto di Lavia per il 9-11, ma il pareggio arriva con il muro vincente di Kozamernik per l’11 pari. L’errore in attacco di Alletti, entrato per Gironi, porta Ravenna sul 13-15, ma la parità arriva sul muro vincente di Nimir (16-16). Il sorpasso lo firma il solito Nimir in contrattacco (16-17), con il time out chiamato da Bonitta. Ancora Nimir confeziona il contrattacco che porta Milano sul +2 (19-17). Ace micidiale ancora dell’olandese che trova il 20-17, con Kozamernik vincente a muro per il 21-17. Nimir spinge Milano sul 23-17, con Petric a chiudere in pipe per il 25-18.

Secondo set:

Milano parte fortissima, con Nimir per il 3-1. Kozamernik riceve in tuffo con Petric a trovare il punto del 6-2. Recupero Ravenna sull’attacco out di Gironi e sull’ace di Cavuto (7-6), con Piazza a chiamare il suo primo time out del match. Vernon Evans trova il mani out che vale il 9 pari, ma ci pensa Clevenot con un ace tagliatissimo a portare Milano sul 12-10. Muro Gironi per il 16-13, con il francese Clevenot a segno per il 18-15. Nimir trova il suo 18° punto personale, mentre Petric finalizza il contrattacco del 20-15. Muro di Clevenot su Vernon Evans (21-15), ma Ravenna accorcia sul 23-19. Chiude Kozamernik in primo tempo.

Terzo set:

Reazione d’orgoglio per Ravenna che sul muro vincente su Gironi vola sul 3-6. L’attacco out di Ravenna riporta in parità la contesa, ma è Nimir a spinger per l’8-7. Alletti in primo tempo per il 9-8, ma il controsorpasso è di Ravenna con l’ace del 9-10 con Cortesia. Kozamernik non ci sta ed inchioda a terra il primo tempo dell’11-10, seguito dall’ace di Clevenot. Il terzo muro della sua gara di Kozamernik porta il punteggio sul 16-13, con Alletti a scrivere il 18-14. Due muri per Milano e si vola sul 20-14, poi è Sbertoli a chiudere la pratica con il tocco di seconda per il 25-18.

 

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – CONSAR RAVENNA: 3-0 (25-18, 25-20, 25-18)

Allianz Powervolley Milano: Nimir 23, Kozamernik 10, Sbertoli 3, Alletti 3, Petric 7, Gironi 1, Clevenot 9, Pesaresi (L). N.e.: Hoffer (L), Basic, Izzo, Weber, Okolic. All. Piazza.

Consar Ravenna: Stefani 0, Cortesia 5, Ter Horst 0, Kovacic (L), Saitta 1, Recine 0, Vernon Evans 7, Grozdanov 8, Batak 0, Lavia 6, Cavuto 9. N.e.: Bortolozzo, Marchini (L), Alonso. All. Bonitta.

NOTE

Durata set: 28’, 28’, 23’. Durata totale: 1h e 19’.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 15, muri 10, attacco 59%, 65% (37% perfette) in ricezione.

 

Consar Ravenna: battute vincenti 4, battute sbagliate 14, muri 6, attacco 39%, 44% (24% perfette) in ricezione.

 

Impianto: Allianz Cloud di Milano

                                                                                     ——————-

Il presidente Fusaro: “Impressionati da quello che stiamo facendo: proveremo a giocarcela fino alla fine”
Analisi del patron dell’Allianz Powervolley Milano che giovedì si gioca l’accesso alle Final Four di Coppa Italia

MILANO – Mai così in alto da quando è al timone della società: il presidente dell’Allianz Powervolley Milano, Lucio Fusaro, si gode il periodo positivo della sua squadra e, tra sport e sociale, si prepara a vivere una settimana chiave della stagione.

«Veniamo da una settimana importante – analizza il presidente –: prima la vittoria contro Civitanova, poi il successo contro Ravenna. Ma soprattutto in pochi giorni abbiamo due sfide importanti contro Trento e Perugia. Giovedì per noi è determinante: è uno spareggio diretto ed avremo la possibilità di giocarci il pass per le Final Four di Coppa Italia. Le sensazioni in questo momento sono straordinarie: abbiamo costruito un gruppo unito tra giocatori, staff, allenatore e società.

Accanto a tutto questo, continuiamo a portare avanti il progetto volley4all insieme alla Fondazione Allianz UMANA MENTE, per continuare a promuovere attraverso la pallavolo il senso profondo di ogni sport. Qui infatti sul campo dell’Allianz Cloud abbiamo visto esibizioni di sitting volley, wheelchair dance, powerchair hockey: questo dimostra la bontà dei valori che portiamo avanti.

Tutto questo grazie alla sensibilità di Allianz e della sua Fondazione». Accanto al sociale, Milano però si concentra sul campo ed è pronta a giocarsi il primo grande appuntamento stagionale che mette in palio l’accesso alla Final Four della Del Monte Coppa Italia che si giocherà a Bologna il 22-23 febbraio. Giovedì, infatti, all’Allianz Cloud arriva Trento per il quarto di finale in gara secca. «Siamo molto contenti dei risultati ed anche impressionati – prosegue il presidente Fusaro –. Vedremo cosa riusciremo a fare fino alla fine della stagione. Non siamo più degli outsider, ma stiamo costruendo giorno dopo giorno. Lo scorso anno abbiamo fatto bene, quest’anno stiamo facendo meglio. Grazie ai giocatori e all’allenatore che vanno in campo e fanno la differenza».

Intanto Milano sta riscoprendo la passione per il volley anche grazie alle gesta di Powervolley: «Non dimentichiamo che siamo qui a Milano solo dallo scorso ottobre – conclude Fusaro –. Siamo immersi dalle tante attività che una città ha come Milano, ma il volley c’è. La città si sta avvicinando alla pallavolo: mi auguro che riusciremo a riempire tutto l’Allianz Cloud. Il nostro obiettivo è far appassionare tutta la gente e poter ricambiare questo affetto».

                                                                             —————-

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi