Pallavolo: Powervolley Milano completa la formazione per la sfida scudetto! Calendario 2018-2019

Adidas sarà official tecnhical Adidas.

Clvenot e Vetere, jr account manager Adidad

Adidas e Revivre Milano ancora insieme! L’azienda delle tre strisce sarà infatti lo sponsor tecnico della Powervolley Milano per le prossime tre stagioni sportive. L’accordo raggiunto per il rinnovo prevede che la società meneghina vesta un total look adidas abbigliamento e calzature fino al 2021. Tutti i tesserati, lo staff e i collaboratori indosseranno quindi il materiale tecnico adidas in campo e non.
Grande soddisfazione in casa adidas per il proseguo della collaborazione con la società, che partecipa al massimo campionato di pallavolo di Serie A e che nella stagione 2018-2019 potrà disputare le partite casalinghe nella splendida cornice del PalaLido (oggi Allianz Cloud) di Milano. Seguendo la continua crescita del club, il prestigioso brand a tre strisce ha deciso inoltre di estendere la sponsorizzazione alle calzature: i giocatori della prima squadra indosseranno infatti in campo i modelli top di gamma della nuova collezione adidas volley 2018, caratterizzati da un design accattivante e dalle più innovative tecnologie che permettono la massima espressione della performance.
Un accordo che soddisfa entrambe le parti e rende la società del presidente Lucio Fusaro la prima squadra marchiata completamente adidas nel massimo campionato di pallavolo italiano.

Milano sarà ancora #TeamAdidas!

                                                                        ————————


Hoffer completa il reparto dei liberi di Milano: il classe 2000 promosso in prima squadra
Il giovane atleta arriva dal settore giovanile milanese: dopo aver vinto lo scudetto U18 con Volley Segrate, ora per Hoffer c’è il palcoscenico della Superlega.

MILANO – Ancora una promozione in prima squadra per la Powervolley Revivre Milano: a completare la linea di difesa meneghina arriva dal Volley Segrate Nicoló Hoffer.
Il classe 2000 sarà così il vice Pesaresi e conferma l’attenzione societaria verso la crescita dei migliori prospetti del proprio vivaio.

Hoffer, nato a Soave in provincia di Verona, ha mosso i primi passi nel settore giovanile di Trento, per poi negli ultimi due anni completare il suo percorso di crescita con il Volley Segrate.
Con la maglia del settore giovanile milanese, il giovane libero si è già tolto numerose soddisfazioni, facendosi apprezzare come uno dei migliori liberi della categoria. Solo nell’ultima stagione, con la Revivre Segrate in competizioni nazionali, una medaglia di bronzo con l’Under 20 e la medaglia d’oro con l’Under 18, senza dimenticare due anni fa il primo posto con l’Under 19: ora per Hoffer arriva la grande occasione di poter continuare a crescere sotto la guida di coach Giani.

«Nicolò prosegue nel solco della tradizione giovanile – commenta il direttore sportivo Fabio Lini –, dopo gli ultimi due anni ricchi di successi e titoli nelle giovanili di Volley Segrate. Hoffer si affaccia con pieno merito in prima squadra avendo convinto lo staff che lo ha monitorato nel corso della scorsa stagione. Con Pesaresi come modello, Nicolò ha nelle sue corde la possibilità di un ulteriore salto di qualità».

Faccia pulita, vista la giovane età, ma sguardo determinato: si presenta così Hoffer e dalle sue prime parole traspare subito la grande voglia di scendere già in campo. «Sono davvero entusiasta per questa nuova avventura – dichiara il vice Pesaresi – e non vedo l’ora di entrare in palestra per confrontarmi con i campioni che fino all’anno scorso vedevo solo in TV. Inoltre sarà per me un ulteriore stimolo essere allenato da Andrea Giani, uno dei più grandi nella storia della pallavolo. Penso che da un’esperienza così non si possa che guadagnare. Ce la metterò tutta fin da subito per poter dare alla squadra nel mio piccolo il mio contributo».

                                                                              ———————

Il Piano di Milano: il capitano confermato a titolo definitivo
Il centrale di Asti acquisito a titolo definitivo dalla società del presidente Lucio Fusaro. Piano: “Non vedevo l’ora venisse dato questo annuncio”.

«Sono felicissimo di continuare il mio percorso con Milano – commenta, entusiasta, Matteo Piano –. Avevo voglia di continuare con questa realtà: sono arrivato lo scorso anno e mi sono trovato veramente bene, lavorando in un ambiente sano, con a fianco dei ragazzi talentuosi guidati da uno staff esperto che ha voglia di fare bene. Mi sono sentito subito a casa, stringendo un grande rapporto con il nostro presidente che, insieme al suo staff, sta costruendo una società ed una squadra che saprà dire la sua non solo in ambito sportivo. Ero in trepidante attesa per questo annuncio».

Parole al miele per il capitano di Milano, che tornerà a calcare i campi da gioco al termine della riabilitazione dopo l’operazione al tendine d’Achille dello scorso 14 maggio. Per Piano sarà l’11a stagione in Superlega: la scorsa annata 174 punti in 97 set su 26 partite, con 58 muri vincenti totali che lo rendono il terzo migliore atleta a muro del 2017-2018. Non solo tecnica, ma soprattutto carisma e personalità per un atleta che vanta, nel proprio palmares, un campionato italiano, due Coppe Italia, tre Supercoppe italiane, oltre alla medaglia d’argento con la nazionale italiane alle Olimpiadi di Rio 2016.

Non poteva mancare il pensiero del tecnico Andrea Giani: «È molto importante la conferma di Piano per la nostra società, essendo lui il capitano. È un segnale forte per il tipo di squadra che abbiamo scelto di costruire. Matteo è un giocatore che ha grandi doti umane che abbiamo avuto modo di apprezzare quest’anno». Doti che hanno permesso ai suoi compagni di crescere dal punto di vista della personalità e della consapevolezza dei propri mezzi tecnici. «Sono certo che Matteo – prosegue Giani –, dopo questo infortunio e dopo il recupero, tornerà più forte di prima ed avremo a disposizione un giocatore competitivo e performante».

———————–

Bossi al centro, Milano alza il muro: da Modena arriva il centrale triestino
Il posto 3 italiano: “Sono motivato, Milano è la scelta giusta per me”. Giani: “Bossi saprà dire la sua nella nostra squadra”

Powervolley Revivre Milano annuncia l’arrivo in maglia meneghina del centrale Elia Bossi. Ad un giorno dalla chiusura ufficiale delle operazioni, la società biancoblu inserisce nel proprio organico il posto 3 triestino, reduce dalla scorsa stagione a Modena.

Cresciuto nelle giovanili della Pallavolo Monfalcone, Bossi continua, a partire dal 2011, il suo percorso di crescita nel vivaio di Modena. L’esordio in Superlega avviene nella stagione 2013-2014 con la maglia gialloblu, per poi l’anno successivo ritagliarsi un ruolo da protagonista in campionato con la casacca di Molfetta. Proprio la stagione 2014-15 in Puglia gli vale la chiamata per la maglia azzurra con cui, con l’Under 23, il classe ‘94 si aggiudica la medaglia di bronzo al campionato mondiale di pallavolo maschile a Dubai. Il ritorno al PalaPanini, la stagione successiva, coincide con la conquista del triplete Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto, fino al prestito a Ravenna nel 2016-17. La stagione scorsa è di nuovo in maglia gialloblu, con cui Bossi scende in campo in 47 set su 26 partite, con 55 punti all’attivo con 11 muri.

Ora l’opportunità di trovare più continuità a Milano, sotto la guida di Andrea Giani che, a detta dello stesso Bossi, «è stato uno dei motivi per cui ho scelto questo progetto. Sono carichissimo e non vedo l’ora di cominciare». Fisicità, concretezza a muro ma soprattutto grandi capacità in attacco, che Bossi saprà certamente mettere a disposizione della squadra, una realtà nella quale il nuovo acquisto milanese potrà dare molto. «Ho fatto questa scelta per mettermi in gioco: ho voglia di lavorare e di crescere – continua Bossi – e sono certo che Milano sia il posto giusto per farlo. La realtà meneghina è molto bella e stimolante. La squadra sarà molto giovane e saremo molto carichi per lavorare bene, cercando di dare il massimo fin da subito in palestra».

«Bossi è un atleta che mi è sempre piaciuto commenta invece Andrea Giani e saprà certamente ritagliarsi il suo spazio. È un giocatore con grandi doti in attacco e si troverà bene con i nostri palleggiatori. Il reparto dei centrali che stiamo allestendo è forte e giovane e ci sarà molta competizione interna, che porterà benefici alla nostra squadra e potrà far crescere il livello generale».

——————————

 

Paolo Tardio
Head of Communication

Powervolley Revivre Milano 2.0 ssdrl 
3492375428 | uff.stampa@powervolleymilano.it
3895816173 | p.tardio@powervolleymilano.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *