Pallavolo: Powervolley Milano, c’è qualche sfumatura di grigio!

11a Giornata Andata Regular Season SuperLega UnipolSai
Verona strappa i tre punti alla Revivre Milano.

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO – CALZEDONIA VERONA 0-3 (15-25, 22-25, 17-25)
Durata set: 21’, 27’, 22’. Tot: 1 ora, 10 minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 13, Piccinelli (L), Klinkenberg 9, Daldello 1, Tondo, Schott 3, Perez, Piano 3, Galassi 2, Averill 3, Preti n.e., Cebulj 2. All. Giani
CALZEDONIA VERONA: Mengozzi 3, Pajenk 12, Paolucci n.e., Stern 9, Marretta, Birarelli n.e., Maar 12, Frigo (L) n.e., Grozdanov n.e., Djuric, Spirito 2, Manavinezhad 3, Jaeschke 13, Pesaresi (L). All. Grbic
NOTE: REVIVRE MILANO: 7 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 33% in attacco, 39% (19% perfette) in ricezione. CALZEDONIA VERONA: 11 muri, 7 ace, 11 errori in battuta, 52% in attacco, 37% (24% perfette) in ricezione.

Netto stop casalingo per la Revivre Milano nella sfida di centro classifica con la Calzedonia Verona. La squadra di Andrea Giani, per la prima volta in stagione, fatica a trovare ritmo e carattere contro una Calzedonia Verona che questa sera è arrivata al PalaYamamay con aggressività e concentrazione. Gli scaligeri si impongono 0-3 (15-25, 22-15, 17-25) e trovano nel servizio (7 aces totali a fronte di soli 11 errori) e nella regia di Luca Spirito (MVP di serata), l’alchimia giusta per strappare i tre punti a Busto Arsizio.
La Revivre ha faticato ad entrare in gara complice la pressione immediata dai nove metri di Verona: una volta trovate le contromisure, Piano e compagni partono più decisi nel secondo e terzo set (trovandosi anche in vantaggio di 2/3 lunghezze). Ma questa sera a Verona riusciva tutto, con la squadra di Grbic che trovava qualcosa in più da metà perziale in poi per chiudere la contesa a proprio favore. Per Milano 13 punti per Nimir Abdel-Aziz, ben marcato dal muro Veronese (7 murate subite), 9 i colpi messi a segno da Klinkenberg. Giani ha provato a cambiare anche formazione inserendo Perez, Galassi e Schott ma questa sera la Revivre ha faticato a trovare la grinta giusta per opporsi ai veronesi, più aggressivi in tutti i fondamentali.

La prossima settimana la Revivre è attesa da un altro turno casalingo: domenica 17 dicembre (ore.18.00) sfida alla BCC Castellana Grotte. Prevendite su www.vivaticket.it.

MVP: Luca Spirito (Calzedonia Verona).
Spettatori: 1660

Alessandro Piccinelli (Revivre Milano): “Una gara dura, con Verona che è partita fortissima al servizio costringendoci ad adattarci in ricezione ad inizio gara. Loro comunque hanno sempre avuto quella marcia in più per chiudere ogni set a proprio favore. Difficile capire cosa non è andato bene stasera: logico che giocare contro una squadra che ti mette così tanta pressione non è assolutamente semplice e dovremo tornare in palestra da martedì per allenarci ed arrivare preparati tutti quanti alla prossima gara”.
Luca Spirito (Calzedonia Verona). “Questa sera abbiamo fatto bene più o meno tutto. Volevamo partire subito aggressivi e devo dire che ci siamo riusciti fin dall’inizio, battendo molto bene e con una correlazione muro difesa che ha fatto un ottimo lavoro. Stiamo crescendo, recuperando i giocatori infortunati scalando la classifica. Il premio di MVP fa sempre piacere, è bello vedere la squadra giocare così, con una sintonia perfetta in campo ”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Daldello-Abdel-Aziz, Piano-Averill, Klinkenberg-Cebulj, Piccinelli (L).
Calzedonia Verona:
Spirito-Stern, Pajenk-Mengozzi, Jaeschke-Maar, Pesaresi (L).

1° SET
Break immediato di Verona sul servizio di Pajenk (0-4, ce dello sloveno). Il tapin di Cebulj dopo la battuta di Klinkenberg dimezza lo svantaggio (2-4), ma Giani è costretto al time out dopo il nuovo strappo veronese (muro su Abdel-Aziz, 2-7). Ace di Averill (4-7), doppio ace di Maar (4-10). Verona continua a martellare in battuta e Giani deve spendere il suo secondo tempo discrezionale (7-15). Doppio cambio per Milano con Tondo e Perez che entrano per Abdel-Aziz e Daldello (13-20). La Calzedonia mantiene con determinazione il vantaggio, la Revivre deve ripartire per mettere pressione agli avversari (15-25).
STATISTICHE 1° SET:

Best scorer: MILANO: Averill 3, Nimir. VERONA: Maar 8, Pajenk 4.
Muri: MILANO: 3. VERONA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/5. VERONA: 4/2.
Attacco: MILANO: 29%. VERONA: 59%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 41%(18%). VERONA: 27%(9%).

2° SET.
Cambi per Giani: dentro Perez e Galassi, fuori Daldello e Averill. Parte bene a muro Milano (3-0) ma il servizio di Pajenk mette ancora in difficoltà la ricezione milanese (3-4). Ace dello sloveno e parziale di 0-5, tempo per Giani (3-5). Nimir pareggia in contrattacco (5-5), ma Stern pesca l’angolino in battuta (5-7). Galassi risponde bene dai nove metri e grazie a lui Milano torna avanti (8-7). Altre bombe dai nove metri di Verona (Maar, 8-10), murata di Spirito su Cebulj che viene chiamato in panchina: dentro Schott (9-12). Verona è fortunata (Pajenk salva di piede e Jaeschke finalizza il 10-14) e brava in difesa (11-16, tempo Giani). Altro turno proficuo in battuta di Jaeschke (11-18), Milano fatica a contenere in ricezione ma prova a reagire nel finale (22-24, attacco di Abdel-Aziz, tempo Grbic). Verona chiude alla sua terza possibilità con Stern (22-25).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Nimir 10, Klinkenberg 2. VERONA: Jaeschke 5, Maar 4, Pajenk 4.
Muri: MILANO: 2. VERONA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/5. VERONA: 3/4.
Attacco: MILANO: 36%. VERONA: 50%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 29%(10%). VERONA: 35%(18%).


3° SET.
Rimane Schott in campo per Cebulj. Milano avanti ad inizio parziale ma non riesce a sfruttare l’ottimo lavoro in difesa per fuggire (7-6). Doppio contrattacco vincente di Klinkenberg, Grbic inserisce Manavi per Maar (10-8). Muro su Nimir e Verona passa avanti (13-14) e si avvantaggia dopo l’out di Klinkenberg (15-17, tempo Giani). Altro time out chiesto da Milano dopo l’accelerata di Verona (15-19). Manavi ferma prima Nimir e poi Klinkenberg e Verona scava il definitivo vantaggio che la porta alla vittoria (17-25).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Klinkenberg 5, Schott 2, Galassi 2. VERONA: Jaeschke 6, Pajenk 4.
Muri: MILANO: 2. VERONA: 7.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/5. VERONA: 0/5.
Attacco: MILANO: 35%. VERONA: 48%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 47%(32%). VERONA: 46%(46%).

 

——————————-

12a Giornata Andata Regular Season SuperLega UnipolSai
La Revivre torna immediatamente al successo. Castellana Grotte battuta 3-0. Ruben Schott MVP

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO – BCC CASTELLANA GROTTE 3-0 (25-16, 25-20, 25-13)
Durata set: 24’, 26’, 24’. Tot: 1 ora, 14 minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 20, Piccinelli (L), Klinkenberg 9, Daldello 1, Tondo, Schott 18, Perez, Piano 8, Galassi 2, Averill 2, Preti 1, Cebulj 3. All. Giani
BCC CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga, Hebda, Cavaccini (L), Canuto 4, Pace (L), Zauli n.e., Paris n.e., Rossatti 1, De Togni 1, Ferraro 2, Garnica 2, Moreira 9, Tzioumakas 14, Ferreira Costa 2. All. Lorizio
NOTE: REVIVRE MILANO: 8 muri, 9 ace, 11 errori in battuta, 59% in attacco, 36% (16% perfette) in ricezione. BCC CASTELLANA GROTTE: 6 muri, 3 ace, 7 errori in battuta, 33% in attacco, 39% (13% perfette) in ricezione.

In 1 ora e 14 minuti di gara la Revivre Milano batte la BCC Castellana Grotte nella 12a giornata di Andata di SuperLega UnipolSai. 3-0 il risultato finale (25-16, 25-20, 25-13) in un match dominato dal primo all’ultimo scambio dalla formazione di Andrea Giani che riscatta così la prestazione di sette giorni fa contro Verona. Voleva i 3 punti la Revivre e li ha ottenuti con una prestazione corale convincente ed un Ruben Schott scatenato questa sera eletto MVP del match (18 con il 68% in attacco e 3 ace). Ma la Revivre questa sera ha giocato una partita di squadra molto attenta, con Nicola Daldello che ha gestito bene i suoi attaccanti ed il trio di centrali Piano (4 muri), Averill e Galassi nel finale a lavorare molto bene a muro. Nimir Abdel-Aziz è il miglior realizzatore della gara con 20 punti (54% in attacco, 1 muro e 4 ace) seguito dai 9 di Klinkenberg (55% in attacco, 2 muri ed 1 ace). Come detto in precedenza gran lavoro a muro per i centrali stasera, con Piano che ha siglato 4 block vincenti (8 punti totali) ed insieme ad Averill e Galassi hanno sporcato tanti palloni consentendo numerose fasi break e le difese di Piccinelli.
Tre punti d’oro per la Revivre che ora si prepara all’ultima gara di andata di Regular Season: il 26 dicembre trasferta a Latina. Prossimo appuntamento casalingo di Piano e comagni è programmato per sabato 30 dicembre allo ore 16.30 contro la Diatec Trentino.

MVP: Ruben Schott(Revivre Milano).
Spettatori: 1362
Incasso: 4820,62

Ruben Schott (Revivre Milano): “Sono molto felice di aver conquistato i tre punti questa sera specialmente dopo la gara di sette giorni fa contro Verona. Un bel regalo di Natale il risultato di questa sera per tutti i tifosi della Revivre e per noi stessi. Abbiamo giocato una partita concentrata questa sera dopo una settimana intensa di allenamenti: sono soddisfatto della mia prestazione come quella della squadra, tre punti meritati”.
Kevin Klinkenberg (Revivre Milano):
“Abbiamo giocato bene stasera, sbagliando poco e sfruttando gli errori dei nostri avversari. Una gara che volevamo vincere così, con un tre a zero e riscattando la gara contro Verona. Oggi abbiamo giocato tutti bene, chiunque sia entrato oggi ha dato il proprio contributo per la vittoria e questo è molto positivo”.
Gabriel Fernando Garnica (BCC Castellana Grotte). “Milano ci ha messo sotto fin dall’inizio, con una continuità in battuta ed un’intensità pazzesca che abbiamo fatto fatica a contenere per gran parte della gara. Finché siamo riusciti a contenerli abbiamo cercato di giocare alla pari, ma alla fine la loro caratura tecnica maggiore sono uscite fuori vincendo meritatamente. In questo girone di andata c’è qualche rammarico per qualche punto perso ma dobbiamo solamente guardare avanti, lavorare e soffrire per cercare di fare meglio nella seconda metà del campionato”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Daldello-Abdel-Aziz, Piano-Averill, Klinkenberg-Cebulj, Piccinelli (L).
BCC Castellana Grotte:
Garnica-Tzioumakas, De Togni-Costa, Canuto-Moreira, Cavaccini (L).

1° SET
Il servizio di Daldello e quello di Schott mettono subito in crisi la ricezione pugliese (5-1, tempo Lorizio). Gran difesa del tedesco, Abdel-Aziz finalizza (7-2), Piano invece è scatenato a muro e piazza il suo secondo block del set fermando Tzioumakas (11-5, tempo Castellana Grotte). Il capitano di Milano trova l’ace del +7 (13-6), Castellana si riavvicina però con un break di 0-4 sul turno al servizio di Garnica (13-10, tempo Giani). Castellana torna a commettere qualche imprecisione, Schott pesca l’ace e Milano torna a +6 (18-12, dentro Rossatti per Moreira). Secondo ace per Nimir Abdel-Aziz (21-14), Milano chiude con due contrattacchi vincenti di Ruben Schott (25-16)
STATISTICHE 1° SET:

Best scorer: MILANO: Schott 8, Abdel-Aziz 6. CASTELLANA G.: Tzioumakas 5, Moreira 4.
Muri: MILANO: 3. CASTELLANA G.: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 5/3. CASTELLANA G.: 1/4.
Attacco: MILANO: 54%. CASTELLANA G.: 33%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 54%(15%). CASTELLANA G.: 52%(19%).

2° SET.
Dentro Klinkenberg per Milano al posto di Cebulj (leggero fastidio al ginocchio). Primo vantaggio del match per Castellana Grotte con l’ace di Garnica (6-7). Dentro Mario Ferraro per Costa per Castellana Grotte (9-9). Continui sorpassi tra le due squadre, Milano trova il guizzo per il +2 sul servizio di Averill e sugli attacchi di Klinkenberg (14-12, tempo Castellana Grotte). Klinkenber in contrattacco e Abdel-Aziz in battuta allungano il divario (18-14, dentro Hebda per Moreira (18-14). Altra bomba per l’olandese che poi abbatte Cavaccini in lungolinea (19-14, tempo Lorizio). Milano vola anche sul +6 (22-16), ma Castellana non molla e prova a rientrare (22-19, tempo Giani). Milano tiene il vantaggio e chiude con Schott (25-20).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Schott 7, Nimir 6. CASTELLANA G.: Tzioumakas 5.
Muri: MILANO: 1. CASTELLANA G.: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/4. CASTELLANA G.: 1/2.
Attacco: MILANO: 61%. CASTELLANA G.: 42%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 28%(22%). CASTELLANA G.: 33%(14%).

3° SET.
Due sassate consecutive di Abdel-Aziz dai nove metri costringono Lorizio al time out immediato (6-3). Murone di Piano su Tzioumakas e Milano vola (10-4, tempo Lorizio). Ace di Klinkenberg (13-4, dentro Perez e Galassi per Milano): Nimir picchia in contrattacco, Galassi ferma Tzioumakas (18-7). Si innalza il muro di Milano con Klinkenberg e Abdel-Aziz che fermano gli attacchi pugliesi (22-9). Spazio anche per Preti che regala il primo match point a Milano (24-13). Chiude Nimir 25-13.
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Nimir 8, Schott 5. CASTELLANA G.: Tzioumakas 4.
Muri: MILANO: 5. CASTELLANA G.: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/4. CASTELLANA G.: 1/1.
Attacco: MILANO: 65%. CASTELLANA G.: 23%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 38%(8%). CASTELLANA G.: 30%(5%).

 

Gabriele Pirruccio

Ufficio Stampa e Social Media Manager

Powervolley Revivre Milano

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *