Blog

logo powervolley – revivre

Pallavolo: Powervolley Milano brinda in Coppa!

Coppa Italia

Milano bagna l’esordio con una vittoria: netto 3-0 su Verona
La formazione di coach Piazza fa sua la prima sfida del girone A degli ottavi di Coppa Italia.

IN SINTESI: Netta vittoria dell’Allianz Powervolley Milano che fa suo il primo match della stagione. 3-0 il risultato con cui i padroni di casa si impongono sugli scaligeri in una sfida a senso unico andata in scena al Centro FIPAV Pavesi. Primi tre punti per i meneghini nel girone A degli ottavi di finale di Coppa Italia, che vedranno il ritorno in campo dell’Allianz Powervolley in trasferta sabato 19 contro Vibo. MVP del match è Yuki Ishikawa, best scorer Maar con 15 punti. Menzione speciale per Piano, tornato in campo dopo 1 anno ai box. ««Siamo contenti, dopo un lungo periodo di stop è stato bello tornare a giocare – analizza a fine gara Nicola Pesaresi –. Abbiamo iniziato con il piede giusto, era quello che volevamo».

MILANO – La prima gara della stagione 2020-2021 la fa sua l’Allianz Powervolley Milano. La formazione di coach Piazza bagna il suo esordio assoluto nel nuovo anno sportivo con un convincente successo per 3-0 su Verona. I padroni di casa si portano a casa i tre punti nel confronto valido per la prima gara del girone A degli ottavi di finale della Del Monte® Coppa Italia con i parziali 25-21| 25-17 | 25-17, nel match andato in scena al Centro FIPAV Pavesi.

La prima gioia della nuova stagione ha i colori dell’Allianz Powervolley Milano: dopo 1 ora e 17 minuti di gioco Matteo Piano e compagni hanno conquistato la vittoria contro gli scaligeri al termine di un match quasi a senso unico. Sestetto base per coach Piazza che trova per la prima volta dal primo scambio Matteo Piano, che non scendeva in campo con la maglia di Milano dal 24 febbraio 2019 (gara di regular season della stagione 2018-2019 proprio contro Verona). Insieme a lui al centro lo sloveno Kozamernik, con la nuova diagonale di posto 2 formata da Sbertoli e Patry, Maar ed Ishikawa in posto 4 e Pesaresi libero. Primo set equilibrato in partenza, con l’allungo finale decisivo piazzato da Milano con due muri di Piano e l’ace di Kozamernik (23-18), ma è il muro finale di Sbertoli a chiudere la frazione sul 25-21. Sprint in partenza anche nel parziale successivo per i meneghini, che trovano il massimo vantaggio nella parte iniziale (+8 sul 21-13) trascinati da Ishikawa, per chiudere 25-17 sull’errore di Verona. Terzo parziale in partenza equilibrato con Verona che prova a riaprire la partita, ma la squadra di Stoytchev non riesce a trovare la chiave di volta: Milano prende di nuovo il largo e con il muro finale di Piano chiude il match (25-17).

A fare la differenza nel match è la stata la verve sotto rete della squadra di casa, guidata dalla regia maestrale di Sbertoli che ha sollecitato tutto gli attaccanti a disposizione. Best scorer del match è Maar, ma a vincere il titolo di MVP è la prova del giapponese Ishikawa (11 punti con 1 ace e 3 muri). Ottima la prova al centro di Kozamernik (10 punti) al pari di quella del capitano Piano che ritrova il campo chiudendo con 3 muri. Spicca il fondamentale del muro nella metà campo di Milano: sono 11 i block vincenti per i meneghini. Un ottimo viatico per iniziare la stagione nel migliore dei modi.

«Siamo contenti, dopo un lungo periodo di stop è stato bello tornare a giocare – analizza a fine gara Nicola Pesaresi –. Abbiamo iniziato con il piede giusto, anche se eravamo un po’ emozionati all’inizio, ma era giusto che fosse così. Abbiamo giocato bene, pian piano siamo cresciuti e questo è stato importante anche per testarci durante la gara. La vittoria era il nostro obiettivo, l’abbiamo ottenuto e siamo molto felici». La prima gara della stagione va così in archivio: da lunedì al via una nuova settimana di lavoro in vista del secondo impegno ufficiale in calendario sabato 19 settembre in trasferta a Vibo Valentia per la seconda sfida del girone.

CRONACA

Primo set:

Il primo punto della stagione è di Jan Kozamernik, mentre il primo break del match arriva sull’attacco out di Patry (3-5). Ishikawa chiude la diagonale per Milano che vale il 7-8, Nuovo allungo di Verona con l’ace di Kaziyski (6-10), con il primo time out di coach Piazza che arriva sull’8-12. Ancora Ishikawa a colpire in pipe (9-12), seguito dall’ace con complicità della rete di Kozamernik (10-12). Patry trova il mani out del -1 (14-15), con la difesa di Ishikawa che porta il punteggio sul 17-17. Il sorpasso lo effettua Kozamernik a muro su Boyer (18-17), con il primo punto in gara di Piano che arriva in primo tempo per il 20-18. Ancora Piano che si ripete a muro due volte consecutive, lanciando Milano sul 22-18. Ace di Kozamernik (23-18). Verona non molla e si avvicina con Boyer (23-21), poi è Sbertoli a chiudere a muro per il 25-21.

Secondo set:

Subito Sbertoli con una grande difesa che si chiude con lo smash di Kozamernik (1-0), poi è l’ace di Ishikawa a portare il punteggio sul 4-1. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e prima con il muro di Maar e poi con lo smash di Piano volano sul 7-2. Bella ricostruzione Milano con Sbertoli per Patry (9-3), con i veneti che cercano di rimanere a contatto con il block out di Boyer (11-7). Monster block di Patry (14-9), con il time out di Stoytchev sul 15-9. Ishikawa insacca nel muro avversario la palla del 20-13 (+7 Milano), con il giapponese che si supera a muro per il 21-13. Grandissima diagonale del giapponese per il 24-16, con l’errore di Verona a servizio per il 25-17.

Terzo set:

Altro allungo di Milano con Maar e l’errore di Boyer (7-3), con l’ace del canadese che trova il punto del 9-6. Verona si rifà sotto chiudendo uno scambio lungo con Boyer (9-8), con le due squadre a lottare punto su punto. Milano mantiene un break di vantaggio con il colpo in attacco di Maar (15-13), trovando il +3 con Ishikawa in diagonale lunga da posto 4 (16-13). Ancora il giapponese che trova il muro vincente del 19-15, con Patry a chiudere in diagonale stretta per il 22-15. Pipe di Maar (23-16), poi è il capitano Piano a chiudere a muro per il 25-17.

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – NBV VERONA : 3-0 (25-21, 25-17, 25-17)

 

Allianz Powervolley Milano: Basic 0, Kozamernik 10, Sbertoli 1, Maar 14, Patry 10, Piano 7, Ishikawa 11, Pesaresi (L). N.e.: Daldello, Meschiari, Mosca. All. Roberto Piazza.  

 

NBV Verona: Kaziyski 5, Caneschi 3, Peslac 0, Aguenier 5, Asparuhov 9, Boyer 13, Spirito 2, Donati (L), Bonami (L). N.e.: Magalini, Jaeschke, Zanotti. All. Rado Stoytchev.

NOTE 

Durata set: 29’, 25’, 23’. Durata totale: 1h e 17’. 

 

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, muri 411 attacco 50%, 43% (20% perfette) in ricezione. 

NBV Verona: battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 8, attacco 37%, 41% (16% perfette) in ricezione.

                                                                                                         —————–

Luan Weber è un nuovo giocatore dell’Allianz Powervolley
Milano chiude il reparto degli opposti con il tesseramento dell’atleta brasiliano ex Sada Cruzeiro. 

VIDEO ANNUNCIO: https://www.youtube.com/watch?v=ozd3bXqH4Ic

IN SINTESI: L’Allianz Powervolley Milano chiude il reparto degli opposti con il tesseramento di Luan Weber: l’atleta di nazionalità brasiliana completa il roster a disposizione di coach Roberto Piazza per la stagione 2020-20201. Weber arriva all’ombra della Madonnina dopo aver disputato le ultime due stagioni in Brasile con la maglia dal Cruzeiro, con cui si è aggiudicato il titolo di miglior opposto del campionato sudamericano. Classe 1991 per 202 cm, il nuovo numero 8 meneghino sarà a disposizione fin da subito di coach Piazza. «Sono molto felice di essere a Milano – commenta il brasiliano –. Spero di poter essere d’aiuto alla squadra sia in allenamento sia in partita». A dare il benvenuto al nuovo arrivato le parole del tecnico Piazza: «Luan è un giocatore molto interessante, molto bravo ad attaccare soprattutto la palla rapida. È forte fisicamente, anche se ha bisogno di un po’ di tempo per tornare in condizione ottimale».

MILANO – L’Allianz Powervolley Milano chiude il reparto degli opposti con il tesseramento di Luan Weber: l’atleta classe 1991 di nazionalità brasiliana completa il roster a disposizione di coach Roberto Piazza per la stagione 2020-20201. L’annuncio ufficiale dell’ingaggio è arrivato sui profili social del club attraverso un video che vede protagonista lo stesso atleta che corregge il suo nome giocando a “Scrabble”, il famoso gioco da tavolo basato sulla formazione di parole.

Milano piazza un gran colpo: l’inserimento in rosa del giocatore verdeoro arricchisce di una pedina importante la batteria di attaccanti nel ventaglio di possibilità dell’allenatore Piazza. Luan Weber, nato a Seara il 12-02-1991, arriva all’ombra della Madonnina dopo aver disputato le ultime due stagioni in Brasile con la maglia dal Cruzeiro. Lo scorso anno, proprio con la maglia del Sada, si è aggiudicato il titolo di miglior opposto del campionato sudamericano, conquistando con la sua squadra il primo posto nel torneo battendo in finale gli argentini dell’UCPCN. Giocatore dalle importanti qualità fisiche, il suo approdo a Milano permetterà di avere come vice Patry un grande interprete del ruolo, essendo Weber anche nel giro della nazionale. Muscoli, tecnica ed esperienza per Luan che, dopo aver visto sfumare il suo approdo in Europa a Torucoing, è ora pronto alla sua prima avventura nel vecchio continente con la maglia dell’Allianz Powervolley.

«Sono molto felice di far parte di questa squadra – commenta il brasiliano –, così come sono felice di poter giocare con grandi giocatori, oltre ad essere entusiasta di poter tornare di nuovo in campo Quando ho ricevuto la chiamata di Milano è stato particolare: ho intravisto nuove aspettative e fissato nuovi obiettivi. Poter giocare in un club come Powervolley mi ha reso molto felice. Spero di poter aiutare la squadra in tutti i modi possibili: in allenamento ed in partita. So che sarà difficile perché ho davanti un giocatore come Patry, uno dei migliori nel ruolo, ma spero di poter essere d’aiuto sempre al team». A dare il benvenuto in squadra ci ha pensato da subito coach Piazza, che ha iniziato ad allenare l’atleta in questi giorni. «Luan è un giocatore molto interessante – analizza il tecnico – molto bravo ad attaccare soprattutto la palla rapida. È forte fisicamente, anche se ha bisogno di un po’ di tempo per tornare in condizione ottimale. Sono certo che saprà darci una grande mano in allenamento ed in partita». Il nuovo opposto brasiliano, che vestirà la maglia numero 8, è infatti a disposizione del tecnico, avendo già rispettato i tempi di inserimento nel gruppo previsti dal protocollo in materia di contenimento di diffusione del COVID19, e sarà subito aggregato al gruppo che partirà alla volta di Vibo Valentia per la seconda giornata del girone A degli ottavi di finale di Coppa Italia, in programma sabato 19 settembre alle ore 18.00.

LA SCHEDA
Luan Weber
Nato a Seara  (BRA) il 12/02/1991
Ruolo: Opposto
Altezza: 202 cm
Nazionalità: Brasiliana

CARRIERA
2020/21 Allianz Powervolley Milano
2019/20 Sada Cruzeiro (BRA)
2018/19 Sada Cruzeiro (BRA)
2017/18 Jeopark Kula Voleybol (TUR)
2016/17 Monte Claros America Volei (BRA)
2015/16 Maringa Volei (BRA)
2014/15 Maringa Volei (BRA)
2013/14 APAV Volei (BRA)
2012/13 UFJF Juiz de Fora (BRA)
2011/12 APAV Volei (BRA)

                                                                                                  ————-

Milano mura Vibo: vittoria per 3-1 per l’Allianz Powervolley
La squadra milanese si impone sul campo dei calabresi con una prestazione convincente soprattutto a muro

IN SINTESI: Importante successo per l’Allianz Powervolley Milano che torna dalla trasferta di Vibo Valentia con tre punti fondamentali per la qualificazione agli ottavi di finale della Coppa Italia. In Calabria la formazione di coach Piazza si impone in 4 set con i parziali 14-25, 25-20, 15-25, 22-25. Grande protagonista della contesa è Matteo Piano che vince il premio di MVP con 13 punti totali, di cui 7 muri. È proprio il fondamentale del muro a fare la differenza, con Milano che ha portato a casa 13 punti a rete. «Abbiamo fatto uno step in avanti – commenta Sbertoli, che ha messo a terra 6 punti e portato 4 compagni in doppia cifra –. Non sempre si può comandare il gioco, oggi siamo andati in difficoltà ma siamo stati bravi a tornare in pista dopo il passaggio a vuoto del secondo set».

MILANO – L’Allianz Powervolley Milano supera l’esame Vibo Valentia e torna in Lombardia con altri tre punti nella classifica del girone A degli ottavi di finale della Del Monte® Coppa Italia. 3-1 il risultato finale in favore del club meneghino che si è imposto in 1 ora e 44 minuti con i parziali 14-25, 25-20, 15-25, 22-25.  

Secondo successo consecutivo per Matteo Piano e compagni che conquistano contro Vibo Valentia altri 3 punti determinanti nella qualificazione ai quarti di Coppa Italia. La prima trasferta stagionale in Calabria regala infatti un nuovo sorriso alla società del presidente Lucio Fusaro che, contro i padroni di casa della Tonno Callipo Calabria, ha chiuso la pratica in 4 set trovando la seconda affermazione in stagione in altrettanti match ufficiali disputati. Prestazione determinata e convincente, ma anche faticosa per l’Allianz Powervolley Milano che approccia benissimo al match e nel primo set scappa sul +10 (10-20) con il muro di Piano per poi chiudere la frazione 14-25. Più combattuto il secondo parziale con Vibo che, dopo aver inseguito fin dall’inizio del match, trova prima il sorpasso per il 20-19, trovando poi l’-1-1 pari sull’errore di Patry (25-20). La vera Milano torna in campo nel terzo set: una serie di 11 punti consecutivi con Patry al servizio, trascinati anche dai muri di Piano, consente all’Allianz Powervolley di passare da 12-10 a 12-21, chiudendo poi il parziale 15-25. Nel quarto e decisivo set c’è più equilibrio, spezzato nel finale dal punto di Ishikawa che chiuse set e match per il 25-22. Milano si è dimostrata una squadra che ha saputo mettere in campo la sua qualità, puntando sull’estro di Ishikawa (protagonista nel primo set con 6 punti) e sulla verve di Sbertoli in regia che ha saputo chiamare in causa tutti i suoi compagni, oltre a mettere a terra 6 punti: insieme al giapponese (14 punti finali per lui), sono 4 i giocatori in doppia cifra con Patry, Piano e Maar che hanno chiuso rispettivamente con 16, 13 ed 11 punti. Costante di questo inizio di stagione, infine, anche l’importanza del fondamentale del muro non solo per i 13 punti che ha portato alla causa meneghino, ma anche per la correlazione con il fondamentale della difesa che ha permesso a Milano di rigiocare molti palloni. Protagonista assoluto è stato Matteo Piano: il capitano dell’Allianz Powervolley si è aggiudicato il premio di MVP con 13 punti totali e ben 7 muri.

«Siamo molto felici per la vittoria, anche se la partita è stata diversa da quella di Verona – commenta Riccardo Sbertoli –. Contro i veneti avevamo imposto sempre il nostro ritmo e non è sempre così durante le partite, mentre oggi siamo andati in difficoltà e nel secondo set abbiamo avuto un passaggio a vuoto. Oggi abbiamo fatto uno step in più, semplicemente perché siamo stati bravi a ricompattarci e nel terzo set a rimettere la gara sui nostri binari». Questi tre punti blindano quasi definitivamente la qualificazione di Milano ai quarti di finale in attesa del risultato di Verona – Monza per poi proiettarsi alla sfida di mercoledì proprio contro i brianzoli per il derby lombardo.

CRONACA

Primo set:

Il primo punto della gara lo mette a segno Ishikawa con una diagonale difesa out da Vibo, con il primo break che arriva subito con l’’attacco out di Drame Neto. Milano vola sul 5-0 con doppio muro di Jan Kozamernik prima e Ishikawa poi, con l’ace di Sbertoli che costringe Baldovin al primo time out. Accorcia le distanze Vibo con l’ace di Chinenyeze (3-6), ma è Maar con un bel colpo a riportare Milano sul + 6 (3-9). Smash del canadese per il 4-11 con l’ace di Kozamernik che vale il 4-12. Grande muro di Piano per il 6-15 dopo una doppia difesa di Ishikawa, con Sbertoli che inventa ad una mano per il giapponese (9-18). Il +10 arriva sul muro di Piano (10-20), con il set che si chiude agevolmente 14-25 sull’errore in battuta dei calabresi.

Secondo set:

Grande diagonale di Patry da posto 4 per l’1-1, con il doppio fallo fischiato a Vibo che spinge Milano sull’1-3. Muro del capitano Piano per il 2-6, che si ripete su Chinenyeze per il 2-7. Ace di Drame Neto per il 5-8, con l’errore di Patry che consente a Vibo di arriva al -2 (11-13). Vibo impatta sul 15 pari con il muro di Saitta su Maar, ma due volte Patry con Milano che torna sul +2 (15-17). Ancora Saitta trova il 18-18, con il sorpasso dei padroni di casa che arriva con Drame Neto per il 20-19. Out Maar per il 22-20, con l’attacco out di Patry che consegna il parziale a Vibo (25-20).

Terzo set:

Muro vincente di Maar per il 3-3, con la pipe di Ishikawa a scrivere il 5-5. Sbertoli illumina ad mano per Ishikawa che non perdona per il 7-7, ma il primo break lo piazza Vibo con il muro di Cester su Kozamernik (9-7). Altro allungo calabresi con De Falco sulla ricezione slash di Milano (11-8). Doppio muro consecutivo di Piano che trova la parità per Milano sul 12-12, con il sorpasso meneghino che arriva sull’ace di Patry (12-13). L’undicesimo muro di squadra, il secondo per Maar, porta l’Allianz Powervolley sul +2 (12-14), che dilaga con Piano e con l’ace di Patry (12-19). Maar piazza il punto del 13-22, con Piano a piazzare il primo tempo del 14-23. Il servizio out di Cester consegna poi il parziale a Milano per 15-25.

Quarto set:

Equilibrio in partenza, rotto dal primo break di Milano con il mani out di Ishikawa (6-8). Ace con il net di Sbertoli per il 7-10, con Kozamernik in primo tempo per l’8-14. Vibo torna a farsi sotto con l’attacco di Drame Neto per il 12-14, con Ishikawa che trova il +3 di vantaggio in mani out (14-17). Sbertoli di seconda trova il 18° punto (il suo sesto personale), con Rossard che sigla il 16-18. Ishikawa trova il 18-21 da posto 2, mentre il mani out di Maar porta Milano sul 19-22. Chiude set e match Ishikawa per il 22-25.

TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: (14-25, 25-20, 15-25, 22-25).

 

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Chinenyeze 7, Drame Neto 17, Saitta 3, Rossard 11, Corrado 0, Rizzo (L), Cester 3, De Falco 13, Almeida 0. N.e.: Chakravorti, Sardanelli (L), Gargiulo, Dirlic, Fioretti.  All. Baldovin.

 

Allianz Powervolley Milano: Basic 0, Kozamernik 4, Sbertoli 6, Maar 11, Patry 16, Piano 13, Ishikawa 14, Pesaresi (L). N.e.: Staforini (L), Basic, Daldello, Weber, Meschiari, Mosca. All. Roberto Piazza.  

 

NOTE 

Durata set: 23’, 28’, 24’, 29’.  Durata totale: 1h e’ 17’. 

 

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: battute vincenti 2, battute sbagliate 18, muri 4, attacco 42%, 35% (20% perfette) in ricezione.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 10, muri 13, attacco 46%, 41% (15% perfette) in ricezione. 

Credit photo: Ufficio stampa Vibo Valentia

 

Paolo Tardio
Head of Communication

Powervolley Milano 2.0 ssdrl 
3895816173 | p.tardio@powervolleymilano.it
3492375428 | uff.stampa@powervolleymilano.it

 

 

 

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi