Blog

logo libertas brianza

Pallavolo: novità in casa Libertas Cantù!

Quattro, come i Trofei delle Regioni conquistati con la Selezione della Regione Lombardia sotto la gestione di Oreste Vacondio, ai quali si aggiunge una medaglia di bronzo. Otto, come le promozioni conquistate da allenatore in ogni categoria (manca solo quella dalla A2 alla Superlega). Trentacinque, come gli anni di carriera da allenatore. Nove di questi sulla panchina del Pool Libertas Cantù. Perché, dopo il volto nuovo del primo allenatore, Massimo Redaelli è la prima conferma nello staff tecnico canturino. Un punto di riferimento per tutti i collaboratori e i tifosi, che resterà tale anche nella prossima stagione, finora ricca di cambiamenti per i canturini.“In questo momento di passaggio e di problematiche varie, in particolare logistiche – dice il Presidente Ambrogio Molteni –, la figura di Max rappresenta per me una continuità importantissima. Lui è di una persona che conosce ormai da 9 anni tutta la realtà della famiglia della Libertas, e quindi saprà gestire con me, ne sono sicuro, tutte le eventuali problematiche che ci saranno. La sua capacità professionale lo pone sicuramente ai vertici della nostra categoria, avendo fatto anche parte della selezione regionale lombarda, e sono sicuro che si integrerà perfettamente con Matteo Battocchio nella conduzione della nostra formazione di Serie A2”.

“Sono felice e soprattutto onorato di rimanere ancora a Cantù in una stagione, la prossima, ricca di cambiamenti, segno anche della stima reciproca che si è creata in questi otto anni col Presidente Ambrogio Molteni – confessa “Max Red” – . Sarà la nona a Cantù, nell’anno del mio 35° anniversario da allenatore, carriera iniziata con un gruppo di ragazze caratesi nel lontano ’85. Le novità saranno diverse, dal cambio del ‘fortino’ Parini, casa di vittorie e sempre considerato un palazzetto difficile da espugnare, grazie anche al nostro splendido pubblico, a favore della rimodernata struttura del PalaFrancescucci di Casnate con Bernate; e soprattutto la collaborazione con la società VeroVolley di Monza, che permetterà alla nostra di mettere in evidenza i giovani del settore giovanile monzese in un ambito di alto livello quale quello della A2. Per me sarà come ritornare in un ambiente familiare, dopo le 5 stagioni dal 2007 al 2012 con le 2 promozioni dalla B2 alla A2, che fanno il pari con l’altra promozione in A2 di Cantù, e dove ritroverò alcune persone con le quali ho avuto l’occasione di collaborare. Altro cambiamento sarà la persona con la quale lavorerò: avrò come Head Coach Matteo Battocchio, col quale abbiamo già iniziato una consultazione per allestire la rosa della prossima stagione. Come sempre e come nel mio stile, farò di tutto per metterlo nelle condizioni di lavorare al meglio, cercando di essere sincero ma anche assertivo, come sono sempre stato nelle mie esperienze da ‘assistant’ con gli altri capo allenatori”.

Il secondo allenatore canturino chiude con “un saluto e un abbraccio fraterno a Luciano Cominetti, col quale ho condiviso momenti stupendi sia da un punto di vista di crescita tecnica che di risultati, ed al quale auguro ogni bene per il suo futuro pallavolistico”.

 

LA SCHEDA

Massimo Redaelli

NATO A: Carate Brianza (MB)

IL: 27/04/1964

CARRIERA:

2004-2006: Pallavolo Agliatese (MB)

2008-2010: Pro Victoria Monza (B2/B1) – 2° allenatore

2010-2012: CheBanca! Milano (A2) – scoutman e 2° allenatore

2012-…: Pool Libertas Cantù – 2° allenatore

Photo credit: Patrizia Tettamanti

                                                                                            —————

Il palleggiatore della Repubblica Ceca Matyas Dzavonorok è il nuovo regista del Pool Libertas Cantù. Figlio e fratello d’arte (il padre Milan è stato medaglia d’argento agli Europei di beach volley nel 1995, mentre il fratello Donovan milita da quattro stagioni nel Vero Volley Monza in Superlega), è alla sua prima esperienza in Italia, ma, nonostante la giovanissima età, ha già partecipato a due Coppe europee con il team ceco Karlovarsko. Alterna sia il volley indoor che il beach, seguendo le orme del padre.

Matyas è il primo giocatore della Repubblica Ceca che giocherà con i nostri colori – annuncia il Presidente Ambrogio Molteni –. È un ragazzo molto giovane e futuribile, ed è quello che ci promettevamo nell’ambito del nostro progetto con Vero Volley. E, rispetto agli altri palleggiatori avuti, tranne Enzo Barbaro (con noi dal 1998 al 2000, e ora GM Yamamay) e Luca Spirito (in biancoblu nella stagione 2013-2014, per poi approdare in Superlega e in Nazionale), è un palleggiatore molto alto (198cm, ndr), e quindi ci darà una grossa mano anche a muro. È stato vice-campione europeo con la sua nazionale giovanile, ed è alla sua prima esperienza all’estero. Speriamo, come già fatto con altri talenti, di valorizzarlo per quello che sarà il suo futuro”.

Queste, invece, le parole del giocatore: “Sono cresciuto nella squadra di mio padre, dove ho giocato per sei anni sia indoor che beach, dato che mio padre è stato un ottimo giocatore di entrambi. All’età di 15 anni mi sono trasferito a Praga, e ho giocato per due stagioni nel club locale. Nelle ultime due stagioni ho giocato nel Karlovarsko, dove ho avuto la possibilità di giocare sia in Champions League che in Challenge Cup. Il mio obiettivo per questa stagione è di giocare meglio che posso, e il mio sogno sarebbe arrivare in semifinale play-off. Non vedo l’ora di iniziare la stagione, e di affrontare il duro lavoro davanti a noi”.

 

LA SCHEDA

MATYAS DZAVONOROK

NATO A: Brno (Repubblica Ceca)

IL: 05/09/2001

ALTEZZA: 198cm

RUOLO: palleggiatore

CARRIERA:

2010-2016: Brno

2016-2018: Praga

2018-2020: Karlovasko

2020-…: Pool Libertas Cantù (A2)

 

Medaglia d’argento agli Europei Under 18

 

                                                                                                     —————-

Secondo volto nuovo in casa Pool Libertas Cantù. E questa volta si tratta di un ritorno. Romolo Mariano ha infatti già vestito la maglia canturina, portato all’ombra del campanile di San Paolo proprio da Coach Luciano Cominetti nella stagione 2008-2009, nella squadra che allora militava in Serie B1.

Da allora la carriera dello schiacciatore bergamasco ha spiccato il volo, prima con l’esperienza biennale nella Serie A svizzera, e poi in Serie A2. Con la maglia della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vince i playoff conquistando la Superlega, per passare il triennio successivo alla Monini Spoleto, con due finali promozione disputate. L’ultima stagione lo ha visto protagonista nelle parti alte della classifica con la maglia della Emma Villas Aubay Siena, prima del brusco stop ai campionati dato dall’emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid-19.

“Sono molto molto contento di poter lavorare con lui – commenta Coach Matteo Battocchio –. Romolo è un giocatore di qualità, con una mentalità e una predisposizione al lavoro che potranno essere di grossa ispirazione per tutti quei ragazzi che avremo in squadra che stanno ancora costruendo il proprio cammino. Ci darà grande equilibrio in campo, e si è subito reso disponibile ad essere di esempio per tutti: per diventare degli ottimi giocatori non bastano le qualità squisitamente pallavolistiche, ma bisogna avere un qualcosa dentro, e avere un compagno che ti aiuta a trovare la strada può essere di grande aiuto”.

“Torno a Cantù dopo più di 10 anni – dice il giocatore –, e ne sono molto felice. La Libertas è una società che conosco abbastanza bene, e che si è stabilizzata in A2, migliorando le buone basi che aveva già negli anni di Serie B. Questo è un progetto che mi stimola a fare bene: mi auguro di portare entusiasmo e di aiutare i giovani nella crescita. Questa per me è una nuova esperienza, il ‘fare da chioccia’ ai miei compagni, ed è una motivazione in più. Sicuramente avremo bisogno di un po’ di tempo per trovare il giusto equilibrio tra i giocatori più giovani e quelli più esperti, ma sono sicuro che riusciremo a fare un buon campionato. Mi mancherà giocare al Parini, e all’inizio potrebbe essere una cosa strana, ma sono sicuro che i nostri tifosi ci seguiranno anche al PalaFrancescucci. Spero inoltre che riusciremo a far appassionare altre persone, in modo tale da poterle fare innamorare di questo bellissimo sport”.

 

LA SCHEDA

ROMOLO MARIANO

NATO A: Bergamo

IL: 18/12/1991

ALTEZZA: 190cm.

RUOLO: schiacciatore

CARRIERA:

2007-2008: Olimpia Bergamo (giovanili)

2008-2009: Cassa Rurale Cantù (B1)

2009-2012: Olimpia Bergamo (B1)

2012-2014: EN Gas&Oil Lugano (A Svizzera)

2014-2015: Caffè Aiello Corigliano (A2)

2015-2016: Globo Banca Popolare del Frusinate Sora (A2)

2016-2019: Monini Spoleto (A2)

2019-2020: Emma Villas Aubay Siena (A2)

2020-…: Pool Libertas Cantù (A2)

Promozione in Superlega (2016)

 

Photo credit: Patrizia Tettamanti
Francesca Molteni – Ufficio Stampa Libertas Brianza
ufficiostampa@libertasbrianza.it

 

 

 

 

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi