Pallavolo: Libertas Cantù, due vittorie ed è solidamentte al 4° posto!

Il Pool Libertas espugna Taviano e aggancia Gioia del Colle in classifica

PAG TAVIANO 0
POOL LIBERTAS CANTU’ 3
(21-25, 23-25, 19-25)

PAG TAVIANO: Dimitrov 3, Caci 16, Astarita 17, Cernic 4, Bonola 5, Smiriglia 5, Bisci (L1), Martinelli, Lugli, Baldari. N.E.: Bencz, Torsello, Meleddu, Scarpello (L2). All: Gulinelli, 2°all: Congedi (battute vincenti 3, battute sbagliate 11, muri 7).

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 1, Santangelo 22, Preti 7, Cominetti 9, Monguzzi 6, Robbiati 7, Butti (L1), Alberini 1. NE: Suraci, Gasparini, Danielli, Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 6, battute sbagliate 9, muri 5).

Arbitri: Enrico Autuori (Napoli) e Marco Colucci (Matera)

Addetto al videocheck: Giuseppe Resta

Il Pool Libertas riesce a ripetere il risultato dell’andata e si impone 3-0 al PalaIngrosso di Taviano contro i padroni di casa della Pag. Tre set combattuti, con i pugliesi che battono bene per mettere in difficoltà i canturini, i quali rispondono con un’ottima distribuzione, difese continue e uno scatenato Santangelo da 22 punti con il 62% in attacco .

Coach Luciano Cominetti schiera Mirko Baratti in regia, Andrea Santangelo opposto, Roberto Cominetti e Alessandro Preti schiacciatori, Dario Monguzzi e Gabriele Robbiati centrali, e Luca Butti libero. Coach Flavio Gulinelli risponde con Dobromir Dimitrov in palleggio con Sandro Clemente Caci opposto, Francesco Astarita e Matej Cenic in banda, Paolo Bonola e Antonio Smiriglia al centro, e Gianluca Bisci libero.

A inizio set il Pool Libertas prende 3 lunghezze di vantaggio (2-5), ma il turno in battuta di Caci rimette il punteggio in parità a quota 10. Guidati da Santangelo, i canturini riescono a prendere piano piano 5 lunghezze di vantaggio, con Coach Gulinelli a fermare tutto (15-20). Il turno in battuta di Astarita, però, è letale per la ricezione canturina, e i pugliesi accorciano le distanze, costringendo Coach Cominetti a chiamare entrambi i time-out a breve distanza (21-23). Chiude, però, un muro su Cernic (21-25).

Nel secondo set Taviano batte forte, il Pool Libertas sbaglia leggermente di più in attacco, e le squadre restano appaiate nel punteggio fino a metà del parziale. Un muro di Robbiati su Astarita, e il doppio vantaggio è canturino (11-13). La Pag non molla, ma Cantù risponde a ogni tentativo dei pugliesi di rimettere il punteggio in parità. Coach Gulinelli ferma il gioco (15-18). Si lotta palla su palla, fino all’errore di Santangelo che vale il pari a quota 22. L’opposto molisano, però, si fa perdonare mettendo a terra le due palle seguenti e chiude una battuta lunga di Dimitrov (23-25).

Nel terzo set Taviano parte subito forte e si porta 4-1. I canturini non si disuniscono e riescono a ribaltare il punteggio, con Coach Gulinelli a fermare il gioco (8-9). Un ace di Cominetti ed è doppio vantaggio esterno (9-11). I pugliesi non mollano, lottano palla su palla, Butti difende tutto, e il Pool Libertas allunga, costringendo Coach Gulinelli a chiamare di nuovo time-out (14-18). I pugliesi ci provano, ma il divario tra le due squadre aumenta. Chiude set e match un tocco di seconda intenzione di Alberini (19-25).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Questo risultato ci voleva proprio, è stato un grande colpo da parte nostra. Taviano ha tirato molto forte in battuta per metterci in difficoltà, anche se nel terzo set sono incappati in qualche errore di troppo. Noi siamo stati molto bravi a muro, anche con Alberini, perché con questa mossa siamo riusciti a togliergli qualche certezza. Bravi sia Alessio (Alberini, ndr) che Mirko (Baratti, ndr) nella distribuzione, perché è stata mirata nei posti giusti”.

                                                                               ——————–

Il Pool Libertas Cantù batte la Videx Grottazzolina e si riprende il quarto posto

POOL LIBERTAS CANTU’ 3
VIDEX GROTTAZZOLINA 1
(25-19, 21-25, 25-20, 25-22)

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 2, Santangelo 22, Preti 20, Cominetti 18, Frattini 6, Robbiati 5, Butti (L1), Alberini, Suraci, Danielli. NE: Gasparini, Monguzzi, Pellegrinelli, Rudi (L2). All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 7, battute sbagliate 18, muri 8).

VIDEX GROTTAZZOLINA: Marchiani, Sequeira 18, Centelles 11, Vecchi 13, Cubito 10, Gaspari 6, Romiti (L1), Romagnoli, Pulcini, Di Bonaventura. N.E.: Poey, Calarco, Minnoni, Vallese (L2). All: Ortenzi, 2°all: Pison (battute vincenti 2, battute sbagliate 12, muri 8).

Arbitri: Antonio Gaetano (Catanzaro) e Gianluca Cappello (Siracusa)

Addetto al videocheck: Fabio Piave

Al termine di un match lottato dal primo all’ultimo punto, il Pool Libertas si impone 3-1 sulla Videx Grottazzolina, diretta concorrente per il quarto posto, e resta in scia a Castellana Grotte. Partita in cui le difese hanno raccolto tutto quello che si avvicinasse, e giocata a viso aperto da entrambe le parti per quasi due ore.

Coach Luciano Cominetti deve rinunciare a Capitan Dario Monguzzi, e quindi schiera Alessandro Frattini in diagonale a Gabriele Robbiati, con Mirko Baratti in regia, Andrea Santangelo opposto, Roberto Cominetti e Alessandro Preti schiacciatori, e Luca Butti libero. Coach Massimo Ortenzi risponde con Manuele Marchiani in regia, Valdir Sequeira opposto, Hiroshi Rosales Centelles e Riccardo Vecchi in banda, Marco Cubito e Massimo Gaspari al centro, e Roberto Romiti libero.

Il primo set parte con le squadre in campo tese, con il Pool Libertas che prova a scappare (7-5) e con la Videx a sorpassare con un parziale di 4-0 su turno in battuta di Sequeira (7-9). I canturini si sciolgono, e piazzano un parziale di 8-1 che ribalta la situazione, costringendo Coach Ortenzi a chiamare due time-out in breve tempo (15-10). Il turno in battuta dell’opposto portoghese di Grottazzolina è di nuovo insidioso, e Coach Cominetti vuole parlarci su (20-17). Al rientro in campo i padroni di casa ritornano a macinare gioco, e chiude il parziale un muro di Baratti su Vecchi (25-19).

Nel secondo set entra in campo un’altra Videx, che parte subito a razzo (0-4). Il Pool Libertas, pur molto falloso in battuta (7 errori nel parziale), risponde palla su palla ai marchigiani, avvicinandosi (7-9, 14-16, 17-19, 20-21) senza riuscire a colmare il gap con gli avversari. Con un’accelerazione nel finale, Grottazzolina si aggiudica il set grazie a una parallela di Vecchi confermata in campo dal videochek (21-25).

Il terzo set inizia con le squadre appaiate nel punteggio. Una veloce di Cubito porta al doppio vantaggio esterno (7-9). Preti e Santangelo rimettono il punteggio in parità a quota 10 e il Pool Libertas prova a scappare. La Videx difende tutto e si prosegue palla su palla. Frattini mura Sequeira, Santangelo attacca mani out, e Coach Ortenzi ferma il gioco sul primo doppio vantaggio canturino (19-17). Sequeira riporta sotto i suoi (21-20), ma è un suo attacco fuori a lanciare Cantù avanti (23-20), con Coach Ortenzi a chiamare time-out. Al rientro in campo Cominetti e un ace di Preti chiudono il parziale (25-20).

Il quarto set inizia con i canturini che prendono subito il doppio vantaggio con uno scatenato Santangelo, e Coach Ortenzi ferma il gioco (8-6). Cominetti mura Sequeira ed è +3 (11-8). La Videx reagisce e piazza un parziale di 4-0 pareggiando a quota 14 e costringendo Coach Cominetti a chiamare time-out. In campo si lotta palla su palla, Cominetti risponde a Centelles, Grottazzolina salva tutto in difesa, ma il Pool Libertas non è da meno. Robbiati mura Gaspari, e Coach Ortenzi vuole parlarci su (22-20). Centelles mura Preti, ed è il turno di Coach Cominetti di fermare il gioco (23-22). Al rientro in campo Vecchi e Sequeira sbagliano, e consegnano set e match ai canturini (25-22).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Questa è stata una bella vittoria. E’ stata una partita vera sotto ogni punto di vista. Abbiamo giocato bene il primo set, nel quale abbiamo battuto e murato bene, e facendo così siamo riusciti a vincere il parziale con facilità. Nel secondo set purtroppo abbiamo sbagliato troppi attacchi in cambiopalla, e in questa categoria non ci si può permettere di sbagliarne 7. Abbiamo avuto un attimo di ripresa a metà set, ma era troppo tardi per riuscire a farlo nostro. Complimenti ai ragazzi perché questa era una partita molto impegnativa sotto l’aspetto emotivo, ma questo ci ha regalato una grandissima soddisfazione perché i ragazzi sono stati sul pezzo per tutto il tempo. Grottazzolina non è venuta a Cantù a fare una passeggiata, è venuta per cercare di portare a casa punti e per ritrovare una posizione in classifica ottimale per i play off. Questo ci fa molto onore in previsione della prossima partita a Prata, per conquistare i punti che ci servono per riuscire ad agguantare quello che è il nostro sogno che si sta avverando”.

Ufficioù Stampa Libertas Cantù
Francesca Molteni
Libertas Brianza (fondata nel 1982)
piazza Parini 22063 CANTU’ (CO)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *