Pallavolo: le attività della Scuola di Pallavolo Anderlini, tra sociale, sport e innovazioni!

1 MUCCA X L’ETIOPIA: QUASI 5000 EURO RACCOLTI COL PROGETTO OLTRE LA RETE

Sono passati quasi due mesi dall’avvio “1 Mucca x l’Etiopia”, un’iniziativa benefica nata nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale Oltre La Rete, da un’idea di Rodolfo Giovenzana, Susanna Benedetti e Riccardo De Dominicis, durante la prima missione in Etiopia nel novembre 2018.

1 Mucca x l’Etiopia è un’iniziativa di solidarietà, che prevede l’assegnazione di mucche in comodato d’uso a famiglie locali, con l’obiettivo aiutare due villaggi molto isolati della zona del Dawro Konta distretto di Loma e l’area di Shallala nella zona di Hadiya.

Il progetto è il frutto di una forte sinergia fra l’associazione MOXA Modena per gli altri e Scuola di Pallavolo Anderlini,  a cui ha già aderito Officina Volley Terni, e vuole coinvolgere tutte le società dell’Anderlini Network che lo desiderassero.

Il meccanismo del comodato d’uso impedisce che i beneficiari, spinti dall’estrema povertà, vendano o macellino i capi. Una mucca può rappresentare per loro la differenza tra la vita e la morte: è un prezioso aiuto nel duro lavoro dei campi, il suo latte consente di nutrire la famiglia e se ne possono vendere le eccedenze, il letame è usato per concimare e la nascita di vitellini incrementa la stabilità economica del nucleo familiare.

L’iniziativa è stata lanciata in occasione delle festività natalizie dello scorso anno e non ha intenzione di fermarsi. Ad oggi sono stati raccolti quasi 5.000 euro per un totale di 16 mucche, che presto saranno acquistate e consegnate alle popolazioni locali. Le pratiche saranno avviate durante la prossima missione, la terza, in programma ad aprile 2019.

Desideriamo ringraziare tutte le persone che, attraverso le donazioni, stanno contribuendo al successo di questa iniziativa, e tutte le persone e le società sportive che stanno promuovendo “1 Mucca x l’Etiopia”, oltre che Moxa Modena per gli Altri per il supporto e l’aiuto in tutte le fasi del progetto.

Per chi desiderasse fare una donazione, può trovare tutte le informazioni cliccando qui.

Ecco tutte le foto della seconda missione in Etiopia, a dicembre 2018.

                                                                                ———————–

LE DUE SERIE B MOMA ANDERLINI CENTRANO IL BIS ANCHE IN TRASFERTA

Weekend positivo per le formazioni Moma Anderlini che militano nei campionati nazionali di Serie B, con entrambe le formazioni che tornano vittoriose dalle rispettive trasferte in terra toscana.

Continua la marcia solitaria in vetta alla classifica generale per le ragazze della Serie B2, che nel weekend appena trascorso hanno fatto visita a Pallavolo I’Giglio Castelfiorentino, fanalino di coda del girone F, conquistando il bottino pieno in una gara condotta dall’inizio alla fine. Questi tre punti consentono di portare a quattro le lunghezze di vantaggio in classifica sulle dirette inseguitrici, una delle quali, Liberi e Forti Firenze, farà visita alle ragazze di Roberta Maioli proprio sabato prossimo.

Vittoria importantissima, per morale e classifica, anche per i ragazzi di Claudio Benedetti, che sul campo di Fucecchio vanno per due volte in svantaggio, ma sono bravi a rimanere in partita e conquistare la vittoria al tie-break. Ottima prova di squadra, impreziosita dai 30 punti dell’opposto Marcello Andreoli, e un successo che porta Bonetti e compagni a quota 19 punti in classifica.

Weekend difficile invece per i ragazzi della Serie C, che sul campo del VVF. Marconi Reggio Emilia faticano ad entrare in partita e subiscono il gioco dei padroni di casa, che si impongono 3-0.

Tris di gare casalinghe nel prossimo fine settimana, quando la Serie B2 femminile affronterà Liberi e Forti Firenze, i ragazzi della B maschile se la vedranno con Sa.Ma. Portomaggiore, mentre la Serie C maschile ospiterà Libertas Steriltom Piacenza.

                                                                                      ——————

Scuola di Pallavolo Anderlini e Nonantola Volley: al via una collaborazione sui gruppi maschili

Da alcuni mesi il gruppo Under 14 maschile targato Scuola di Pallavolo Anderlini e il gruppo Under 16 del Nonantola Volley (composto anche da atleti classe 2005 e dunque in età Under 14), stanno portando avanti un progetto di collaborazione, nato in accordo tra le due Società. L’idea, promossa dai rispettivi direttori sportivi Simone Tassoni e Simona Casanova, in accordo coi direttori tecnici Cristian Bernardi e Dino Passarella, ha la finalità di creare momenti di confronto e di crescita tecnica, sia per i ragazzi che per lo stesso staff tecnico.

L’iniziativa vede la creazione di momenti di allenamento congiunto per tutti i ragazzi coinvolti, sotto la guida dei tecnici Andrea Sassi, Maurizio Forte e Stefano Fogliani, e la partecipazione ad alcune manifestazioni a carattere di torneo, con i ragazzi che si alternano in base alle convocazioni fatte dagli allenatori. Nello specifico hanno già partecipato al Torneo KVL e alla tappa del Memorial Brugnara a Bologna, mentre in programma ci sono la fase finale sempre del Memorial Brugnara, il 23-24 febbraio, e il Torneo della Liberazione che si disputerà giovedì 25 aprile.

Parteciperanno assieme anche al girone di qualificazione regionale Under 14, che mette in palio la qualificazione alla Final Four Regionale del 29 aprile, dalla quale emergeranno le prime due classificate che staccheranno il pass per le Finali Nazionali di categoria.

Simona Casanova (D.S. Nonantola): “Questa iniziativa è per noi motivo di grande orgoglio, perché dimostra che l’impegno che mettiamo ogni giorno nel lavoro con i nostri ragazzi ha successo. Nel nostro piccolo cerchiamo sempre di fare il meglio per la crescita personale degli atleti e questa collaborazione ne è la prova. Siamo molto contenti della possibilità che abbiamo potuto dare a questi ragazzi. Ringraziamo naturalmente anche la Scuola di Pallavolo Anderlini“.

Simone Tassoni (D.S. S. di P. Anderlini): “Siamo molto soddisfatti di questa nuova collaborazione con un’altra società storica del nostro territorio; spero che pian piano le varie società riusciranno ad abbattere i muri di diffidenza e collaborino sempre più tra loro perché, soprattutto nel maschile, penso che sia l’unica strada percorribile. Con Nonantola siamo partiti su due gruppi squadra per poter dare la possibilità ai ragazzi di lavorare con un livello tecnico adeguato alle proprie capacità. Stiamo già pianificando la prossima stagione, dove l’auspicio è quello di intensificare la collaborazione“.

Un’iniziativa dunque volta alla crescita tecnica dei ragazzi e dei rispettivi staff, promossa da due Società con una visione ampia e innovativa dell’esperienza.

——————

LA S.DI P. ANDERLINI TORNA IN EUROPA CON IL PROGETTO DONA

Con il primo meeting internazionale a Istres, Francia, è partito ufficialmente DONA, il progetto Erasmus+ co-finanziato dall’Unione Europea, dedicato alle sviluppo educativo e professionale delle giovani atlete.

Il progetto sarà condotto da Associacio Esportiva Vallbona (Spagna) e sarà portato avanti in collaborazione con Malta Phoenix Volleyball, De Sportmaatschappij Foundation (Olanda), University of Ljubljana (Slovenia), European Partner As Students Dual Carreer Network (Malta), Volleyball Marseille (Francia) e Scuola di Pallavolo Anderlini.

Obiettivo del progetto è sviluppare una metodologia mirata a sviluppare le carriere delle giovani donne atlete, da un punto di vista psicologico, educativo, sportivo e professionale. Lo studio sarà condotto su una base 250 di giovani atlete di età compresa tra i 12 e 20 anni provenienti da quattro diversi paesi europei, Italia, Malta, Olanda e Francia, coadiuvate da Spagna e Slovenia.

Il primo meeting internazionale, tenuto a Istres, vicino a Marsiglia, il 31 gennaio e il 1 febbraio, ha visto la partecipazione di tutti i partner, e ha avuto l’obiettivo principale di fissare le tappe fondamentali che porteranno il team di lavoro a individuare i gruppi di test e l’analisi dei bisogni necessari all’esecuzione della fase pilota, che inizierà a ottobre 2019. Il progetto della durata di 30 mesi inizia ora, a gennaio 2019, per chiudersi a giugno 2021.

Il progetto potrà ritenersi un successo se creerà le basi per una diminuzione del drop out sportivo da parte delle atlete, preparerà le atlete ad affrontare le diverse fasi dello sviluppo psicofisico, aiuterà ad aumentare il numero delle atlete femminili attive a livello professionale, aumentare la consapevolezza in atlete e famiglie che è possibile auspicare a una crescita sportiva contemporaneamente a una crescita educativa, infine favorire le basi per l’inserimento lavorativo professionale all’interno del mondo dello sport.

Il prossimo appuntamento è fissato per giugno, quando la commissione si riunirà a Lubiana, Slovenia.

Ufficio Stampa
Scuola di Pallavolo Anderlini

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *