Pallavolo: la Scuola Anderlini chiude una stagione favolosa!

    UNA STAGIONE DA INCORNICIARE:
PAROLA DI ROBERTA MAIOLI

Roberta Maioli

Finisce giugno e finisce ufficialmente la stagione sportiva, così è giunto il momento di tirare le somme e per farlo abbiamo rivolto qualche domanda ai nostri allenatori e dirigenti. Iniziamo la rassegna di queste interviste con la protagonista indiscussa della stagione 2018/2019: Roberta Maioli, allenatrice della Moma Anderlini di Serie B2 reduce da un’annata da sogno.

Roberta, la stagione si è appena conclusa ed è il momento di fare un bilancio: le tue aspettative iniziali sono state attese o hai qualche rimpianto?

Gli obiettivi che ci siamo fissati a inizio stagione erano principalmente due: puntare alla salvezza in B2, serie nella quale eravamo delle novelline, e di riuscire a partecipare alle Finali Nazionali di categoria, senza tralasciare gli obiettivi di crescita individuale delle nostre atlete. E’ stata invece una stagione molto lunga, impegnativa, ma ricca di soddisfazioni: una stagione da incorniciare!

Per la prima volta con una squadra giovanile siamo entrati in Coppa Italia e conquistato la Final Four, concludendo la manifestazione con un bel terzo posto; abbiamo lottato fino all’ultima gara per la promozione diretta in B1, giocato una finale di play-off contro una squadra con giocatrici esperte che avevano militato in categorie superiori; un incredibile quarto posto alle Finali Nazionali Under 18, subito dietro a squadre come San Donà, Novara e Roma. Non avevo mai vissuto una stagione così piena di appuntamenti importanti, di sfide continue e così emozionante!

Qual è stato il momento più emozionante che ricordi di questa stagione?

Entrare nelle prime quattro squadre d’Italia!! Un sogno. l’anno passato non eravamo riuscite a staccare il pass per le Finali, sono stata molto contenta che le ragazze abbiano vissuto questa esperienza, la ricorderanno per sempre!!

Invece il momento più difficile?

Dopo la Coppa Italia, un calo fisiologico, qualche sconfitta di troppo, il clima non era più cosi sereno.

C’è stato all’interno della stagione un momento di svolta, una gara in particolare che vi ha dato la consapevolezza di poter fare una grande stagione?

Non una gara in particolare, un inizio col botto che ha creato entusiasmo e consapevolezza. Abbiamo giocato delle gare di altissimo livello, dove non è esistito solo un sestetto, ma tutte le giocatrici sono state preziose ed hanno dato il loro contributo. Avere un gruppo di 14 atlete dove ciascuna poteva essere di aiuto è stato il valore aggiunto che ci ha permesso di affrontare una stagione così impegnativa ma con tante soddisfazioni.

Cosa ti porterai dietro come esperienza di questa stagione per quella che inizierà tra un paio di mesi?

Si è chiuso un ciclo, tre anni insieme, intensi, speciali, come sono le nostre bimbe. Abbiamo superato insieme momenti difficili e questo ci ha reso ancora più forti e pronte alla lotta! Le relazioni, quello che siamo riuscite a dare le une alle altre, le emozioni vissute insieme rimarranno sempre vive.

Hai aspettative in particolare per la prossima stagione?

Creare un gruppo che lavori con impegno ed entusiasmo è ciò a cui tengo di più. Con un clima sereno e motivato arriveranno crescita individuale e di squadra. Gli obiettivi sono ben figurare nel campionato di B2 e riuscire a partecipare alle Finali Nazionali, esperienza estremamente formante ed emozionante.

                                                       ———————-

UNA STAGIONE DI EMOZIONI E MONTAGNE RUSSE:

SIMONE TASSONI TIRA LE SOMME ALL’ANNATA 2018/19

Esultanza ragazzi Under 16 dopo la vittoria del titolo regionale

E’ tempo di bilanci anche per il settore maschile della Scuola di Pallavolo Anderlini, che ormai da settimane è al lavoro per costruire la prossima stagione sportive, in termini di gruppi squadra e staff. Simone Tassoni, Direttore Sportivo del Settore Maschile ci racconta le sue sensazioni, al termine della stagione 2018/2019, un’annata da montagne russe, che grazie anche a una bella collaborazione sul territorio, ha saputo regalare forti emozioni.

 

Simone, la stagione si è appena conclusa ed è il momento di fare un bilancio: le tue aspettative iniziali sono state attese o hai qualche rimpianto?

La stagione, tutto sommato, è andata come previsto. Questo vale sicuramente per il percorso dell’Under 18/Serie C, dove resta un po’ l’amaro in bocca per non aver raggiunto la finale regionale, centrata e vinta invece dall’Under 20. Anche grazie alla collaborazione con Nonantola, siamo stai in grado di ottenere un’insperata qualificazione alle Finali Nazioni Giovanili Under 14, traguardo che ha dato molta soddisfazione e orgoglio. L’Under 16, probabilmente, è il rimpianto maggiore: dopo aver giocato un campionato di categoria e tornei nazionali da protagonisti, a causa di una partita “sbagliata” in finale regionale, non abbiamo conquistato l’accesso alle Finali Nazionali. Resta comunque tanta soddisfazione per tutti i bei risultati ottenuti, che hanno reso questa stagione speciale. Siamo molto contenti anche della Under 16 Gialla, che dopo una bella stagione, ha raggiunto la Finale Provinciale Fipav e la Finale Regionale CSI.

 

Qual è stato il momento più emozionante della stagione?

Non voglio far torti o dimenticare qualche momento, ma sicuramente la qualificazione alle Finali Nazionali Under 14 è stata un’emozione forte, insieme alla partita nel girone regionale del campionato Under 16 con Ravenna, che non è stata da meno.

 

Invece il momento più difficile?

Sicuramente la sconfitta della Under 16 in Finale Regionale e la partita persa contro Parma in Under 18 sono stati i momenti più duri da affrontare, sia per i ragazzi che per lo staff.

 

Hai aspettative in particolare per la prossima stagione?

Puntiamo all’alta classifica in Serie B Maschile, dopo alcuni importanti innesti in un roster già di alto livello. Questa sarà la prima annata in categoria per le squadre Under 18 e Under 16, dove cercheremo di fare esperienza e raggiungere il risultato più alto possibile. Non dimentichiamo anche le formazioni Under 14 e Under 13, gruppi che promettono molto bene; e infine mi piace ricordare anche i piccoli delle Under 12 e Under 11, che ci aiuteranno a gettare le basi per il nostro futuro.

                                                         —————————-

POKER PER LA MOMA ANDERLINI:

GIOVANNINI, MIGLIORINI, BELLINI E PETRUZZIELLO IN PARTENZA PER LA SERIE A2

Quella che si è appena conclusa è di certo una stagione straordinaria e non poteva essere coronata meglio: saranno ben 4 le atlete della Moma Anderlini che l’anno prossimo calcheranno i parquet della Serie A2. Sofia Migliorini, Gaia Giovannini e Alice Bellini sono i tre nuovi acquisti di Montale, neopromossa in Serie A2; mentre Carlotta Petruzziello si sposterà fuori regione alla Talmassons Udine, sempre di A2.

Parola alle protagoniste:

Sofia Migliorini, centrale, classe 2001, Mi sento molto fortunata per questa possibilità, che non mi sarei mai aspettata. A Montale potrò migliorare perché giocherò con atlete di alto livello e di grande esperienza, credo che migliorerò anche solo osservando le titolari. Non riesco ancora a credere di aver coronato questo sogno che avevo fin da piccola. Desidero ringraziare la Scuola di Pallavolo Anderlini perché so che questa opportunità non sarebbe mai arrivata senza la scuola, che mi ha allenato fin da piccola, da oltre 10 anni. Le ultime stagioni passate con un gruppo di amiche e con Roberta Maioli sono stati fondamentali. L’ultima stagione è indimenticabile e ora stanno nascendo grandi opportunità per tutte le mie compagne. L’Anderlini sarà sempre la mia casa e la mia famiglia. Questo non è un addio, è solo un arrivederci.

Gaia Giovannini, schiacciatrice, classe 2001, Sono molto felice e orgogliosa. Entrerò a far parte di una squadra di altissimo livello. Spero di essere all’altezza di questa nuova sfida e di poter dare il mio contributo, aiutando la squadra nel migliore dei modi.

Alice Bellini, schiacciatrice, classe 2001, Sono molto contenta di avere questa opportunità, di giocare con gente di livello che mi può insegnare molto. Sarà una bella sfida e farò di tutto per dare il mio contributo alla squadra.

Carlotta Petruzziello, opposto, classe 2001, in partenza per Udine, Sono onorata di giocare in una squadra di questo livello. Non mi aspettavo una proposta di questa caratura. Sicuramente questa è la più grande soddisfazione che potessi ottenere dopo il percorso giovanile. Sono felice e spaventata allo stesso tempo. L’anno prossimo dovrò fare i conti con una nuova città, una nuova squadra e l’ultimo anno delle scuole superiori. Sono carica, la prendo come una sfida personale e pallavolistica. Spero di crescere come persona e come giocatrice.

C’è grande soddisfazione anche per chi sta tutto l’anno dietro le quinte. Simone Gualtieri, Direttore Sportivo del Settore Femminile Eccellenza della Scuola di Pallavolo Anderlini, Questa stagione non si dimenticherà tanto facilmente. Ci sono stati momenti di emozione pura, con alti e bassi, per tutte le ragazze del mio settore, dalle piccole della Under 13 alle ragazze della Under 18/Serie B2. Ci sono state gare difficili, alcune vinte e alcune perse, con una pressione molto alta, scaturita in parte da una competizione viva con i vicini di casa di Sassuolo, con i quali siamo stati in collaborazione qualche anno fa. A inizio anno non avrei mai creduto in una stagione così piena di adrenalina. Vorrei ripetere l’annata appena conclusa, ma sarà molto difficile: di sicuro ci proveremo con tutte le nostre energie.

                                                           —————————-

SAMUELE COTTAFAVA VESTE D’AZZURRO

(CAMPIONATO EUROPEO UNDER 22 DI BEACH VOLLEY IN TURCHIA)

Con grande piacere diamo l’annuncio che Samuele Cottafava, atleta della Scuola di Pallavolo Anderlini classe 1998, è stato convocato dalla Nazionale Juniores di Beach Volley per disputare il Campionato Europeo Under 22, in programma dal 11 al 14 luglio ad Antalya in Turchia.

Samuele Cottafava, che nell’ultima stagione ha giocato per il Club Italia di Beach Volley, farà coppia con Jakob Windisch, con cui è reduce dalla fase di qualificazione del World Tour, con accesso agli ottavi di finale. Inseriti nella pool A del Main Draw, Cottafava-Windisch hanno ceduto prima contro Ermacora-Pristauz 0-2 (13-21, 13-21), e successivamente contro i giapponesi Ageba-Taira 1-2 (12-21, 23-21, 12-15).

L’avventura europea aprirà le danze ufficialmente il 10 luglio per terminare il 15. Il Campionato si terrà dal 11 al 15 luglio sotto la guida dei tecnici Caterina De Marinis e Marco Pallottelli.

Un grande in bocca al lupo a Samuele per questa fantastica esperienza!

                                                           ——————–

CENTRO ESTIVO SERRAMAZZONI:
dal 1 luglio al 9 agosto
e dal 26 agosto al 6 settembre
per tutti i nati/e dal 2002 al 2016

Si alza il sipario sul Centro Estivo Serramazzoni, dal 1 luglio al 9 agosto e dal 26 agosto al 6 settembre 2019 presso la palestra Polivalente per bambini e ragazzi dai 2 ai 16 anni.

Come da tradizione il Centro Estivo Serramazzoni si divide in quattro proposte mirate a quattro fasce d’età distinte: Baby Pallandia, per tutti i bambini e bambine nati dal 2016 al 2017, sarà attivo dal 1 luglio al 9 agosto; Pallandia, per tutti i bambini e bambine nati dal 2013 al 2015, attivo dal 1 luglio al 9 agosto e dal 26 agosto al 6 settembre 2019; Giovani Marmotte, per tutti i bambini e bambine nati dal 2010 al 2012, e Summer Village, per bambini e bambine nati dal 2005 al 2009, attivo sempre dal 1 luglio al 9 agosto e dal 26 agosto al 6 settembre 2019.

Baby Pallandia e Pallandia ospiteranno i partecipanti dalle 7.30 alle 18 e proporranno attività all’aria aperta come gite, escursioni, giochi sul verde, giardinaggio e piscina. Saranno condotte anche attività peculiari delle fascia d’età dei piccolissimi, come laboratori creativi, attività con la musica e pregrafismi. Per tutte le attività sul Centro Estivo Baby Pallandia è possibile cliccare qui, mentre per il Centro Estivo Pallandia è possibile cliccare qui.

Il Centro Estivo Giovani Marmotte avrà un’anima più sportiva, infatti saranno svolte attività tipiche dello sport come risveglio muscolare, passeggiate, corso di nuoto, orienteering, attività outdoor. Il Centro Estivo Giovani Marmotte sarà aperto dalle 7.30 alle 18, per tutte le info clicca qui. Il Summer Village ricalcherà le vesti del Centro Estivo Giovani Marmotte, aggiungendo ancora più attività sportive e all’aria aperta. Per tutte le info clicca qui.

Insomma, sarà una grande estate per la Scuola di Pallavolo Serramazzoni, che non ci abbandonerà neanche un secondo, grazie all’ampia offerta di attività del Centro Estivo.

                                                    ————————

EDUCATIONAL2

CATANIA, 8-9-10 NOVEMBRE 2019

“Alla scoperta di quanto lontano si può andare”

La Scuola di Pallavolo Anderlini, con il patrocinio di Confcooperative (Confederazione Cooperative Italiane), organizza a Catania nei giorni 8, 9 e 10 novembre 2019 la decima edizione dell’Educational2 dal titolo “Alla scoperta di quanto lontano si può andare!”, dedicato a Dirigenti, Tecnici, Sponsor e famigliari delle società aderenti all’Anderlini Network e delle società che hanno già partecipato all’Educational Base. Quest’anno sarà con noi la leggenda del volley mondiale, Julio Velasco, e Alessandro Invernizzi, fondatore del blog 18mq e del movimento dei “feliciani”.


Gli obiettivi

Promuovere una nuova cultura del “Fare Sport”, nella consapevolezza che “la filosofia si propone come luogo privilegiato per interpretare e rileggere in maniera convincente aspetti e problemi del nostro tempo. Riscopre la sua antica funzione di arte e saggezza del vivere, di straordinario strumento a disposizione dell’uomo per affrontare in maniera responsabile e consapevole le domande e i problemi posti dall’esistenza.” (Alberto Peretti)

 

“Impegnarsi per un mondo più felice, un mondo dove le persone si aiutano, si guardano col sorriso. Dove tutti agiscono per l’obiettivo di un Mondo Migliore, un Mondo Sostenibile.” (Alessandro Invernizzi) 


Aiutare i Singoli Soggetti, le Società Sportive ed Enti a riflettere sui significati, i principi, i valori fondamentali ai quali ispirarsi, per orientare al meglio il comportamento di ognuno.


Programma dei workshop (potrebbe subire cambiamenti)

Venerdì 8 novembre 2019

Ore 15,00 Arrivo e sistemazione in Hotel

Ore 17,00 Saluto ai partecipanti

Ore 18,00 Workshop: “La Cooperativa Sportiva Dilettantistica”

Ore 20,30 Cena tipica



Sabato 9 novembre 2019

Ore   7,30 Partenza per visita guidata

Ore 13,00 Pranzo

Ore 15,00 Workshop: “I valori dello sport e l’educazione dei giovani” di Julio Velasco

Ore 17,00 Coffee Break

Ore 17,30 Workshop: “Perché essere felici” di Alessandro Invernizzi

 Ore 20,30 Cena pesce


 
Domenica 10 novembre 2019

Ore   8,30 Due passi per i borghi di Catania

Ore 11,00 Workshop “Oltre la Rete” di Rodolfo “Giobbe” Giovenzana

Ore 12,00 Dibattito: opinioni a confronto

Ore 13,00 Conclusione lavori e pranzo

Ore 14,00 Saluti e partenze.

 

Se gradito, organizzeremo una navetta che dall’aeroporto di Catania vi porterà direttamente all’Hotel e viceversa. Il costo della navetta sarà di circa 10 euro a persona (il costo del taxi  gira attorno ai 25-35 euro).

Ai partecipanti sarà chiesto un contributo pari a 150 euro a persona, a parziale copertura dei costi.

Per partecipare occorre iscriversi inviando una e-mail con la scheda di partecipazione compilata in ogni sua parte e la ricevuta del bonifico all’indirizzo e-mail educational@scuoladipallavolo.it

 

Maggiori informazioni saranno rese disponibili appena confermate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *