Pallavolo: Alla Scuola di Pallavolo Anderlini il sociale si inserisce nello Sport!

OLTRE LA RETE 2.0:

UNA MUCCA PER L’ETIOPIA DI RINNOVA

 “Oltre La Rete” diventa “Oltre La Rete 2.0”, si evolve e cresce e lo fa partendo dal progetto “Una Mucca per l’Etiopia”.

“Oltre La Rete” è un progetto formativo-educativo di sport e cooperazione internazionale destinato ai giovani di due specifiche zone in Etiopia e in Italia, nato nel 2017.

L’obiettivo del progetto, sul territorio etiope, è di promuovere e agevolare l’attività motoria, il gioco e la pratica sportiva presso le scuole di due comunità rurali formando, al contempo, operatori sportivi locali. Sul territorio italiano “Oltre La Rete” si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare giovani atleti e studenti ai temi della cooperazione internazionale, del volontariato e della solidarietà, attraverso attività e iniziative educative, formative e di crescita umana.

La formula su cui verte il progetto è il volontariato sportivo. Educatori e operatori sportivi italiani qualificati selezionati e coordinati da Scuola di Pallavolo Anderlini, gestiranno le attività sportive e formative in Etiopia durante i periodi di stage. Le attività di sensibilizzazione e le relative iniziative sul territorio italiano saranno coordinate dai suddetti educatori in collaborazione con ulteriori operatori tra cui i volontari di MOXA Onlus, Parma per gli altri ONG e di altre associazioni, atleti, ex atleti e partner del progetto.

La scelta della pallavolo come disciplina sportiva di riferimento è dovuta alla sua pratica, già diffusa nel paese, unitamente alle semplici strutture necessarie.

Sono già svariate le iniziative che Scuola di Pallavolo Anderlini nell’ambito del progetto “Oltre La Rete”, dalla raccolta di scarpe usate “2 scarpe x 4 piedi” alla partita di beneficenza “100×100”. Tra le attività, sta riscuotendo grande successo “Una Mucca per l’Etiopia”, volta a raccogliere fondi per finanziare l’acquisto di bestiame per le famiglie più indigenti delle aree etiopi di Shalalla e Dowro Konta.

In occasione dell’ultima missione a Shallala, dal 30 marzo al 7 aprile 2019, il team di è attivato per dare sviluppo e forma al progetto, con azioni concrete. Si è avuta l’occasione di visitare allevamenti locali, di parlare con i membri anziani del villaggio e si è preso coscienza che nelle zone rurali il contadino lavora il suo lotto di terreno, come agricoltura di sussistenza, incontrando grandi difficoltà a reperire foraggio nelle stagioni secche e  l’acqua che nella grande maggioranza dei casi è solo piovana e il rischio di mortalità delle mucche donate alle famiglie indigenti, proprio per la loro precaria situazione economica, è elevatissimo. 

Si è pensato quindi di ridisegnare il precedente progetto di “Una mucca per l’Etiopia”. 

Più precisamente il progetto rimodulato prevede le seguenti 8 azioni:

  • Acquisto di numero adeguato capi di bestiame;
  • Avvio e sostegno di una cooperativa di giovani allevatori a Shallala per un totale di 10/12 giovani;
  • Costruzione di un recinto – stalla;
  • Costruzione di un abbeveratoio per gli animali con collegamento ad una sorgente d’acqua e successivamente costruzione di un pozzo;
  • Montaggio di un impianto fotovoltaico per energia elettrica con accumulatori;
  • Acquisizione di un appezzamento di terreno;
  • Acquisto attrezzature;
  • Acquisto foraggio.

Gli allevatori del posto, infatti, hanno spiegato che con 300 euro (cifra preventivata nel progetto originale) è possibile acquistare una mucca etiope, la quale è in grado di produrre una piccola quantità di latte, solo 6/8 litri. Più utile sarebbe acquistare una mucca etiope incrociata con quella olandese, al costo di 1500 euro, con la capacità di produrre fino a 25/30 litri di latte al giorno. Il progetto quindi avrà come obiettivo di acquistare mucche incrociate, che possano essere di miglior utilizzo nei villaggi. L’obiettivo è consegnare le mucche entro al fine del 2019. 

                                                    —————————

Siamo lieti di annunciare un bel ritorno tra le fila della Scuola di Pallavolo Anderlini: Alberto Bigarelli vestirà la maglia rosso-blu per la stagione 2019/2020 per disputare il Campionato di Serie B con la Moma Anderlini nel ruolo di schiacciatore/banda.

Alberto Bigarelli
Alberto Bigarelli

Classe 1990, Bigarelli è cresciuto pallavolisticamente nel settore giovanile della Scuola di Pallavolo Anderlini e Pallavolo Modena. Nel 2009 è Campione d’Italia di Beach Volley Under 21, e proprio in questa specialità che ha partecipato nello stesso anno agli Europei di Kos. Nella stagione 2010/2011 fa il suo esordio in Serie A con Casa Modena in occasione delle finali scudetto, accanto ad illustri colleghi del calibro di Bruninho, Angel Dennis e Dick Kooy, al servizio di Silvano Prandi. L’anno successivo passa in Serie A2 alla Edilesse Conad Reggio Emilia, per poi trasferisti a Crema in B1 e di nuovo a Reggio Emilia in B2. Nel 2014 milita nelle fila dell’Hydra Volley Latina di B1. Nelle ultime stagioni sportive ha calcato i parquet del Volley Castelfranco e Top Team Mantova.

Albergo Bigarelli, Sono molto contento di tornare a casa e a far parte della squadra dove sono nato e cresciuto. sono felice di poter portare avanti due percorsi differenti, di giocatore e di allenatore: uno fa parte dei mio presente e uno del mio futuro. Non vedo l’ora di iniziare.

Alberto Bigarelli consoliderà la sua collaborazione con la Scuola di Pallavolo Anderlini, di cui già da alcuni anni è tecnico del settore femminile e dallo scorso anno responsabile dell’Anderlini Volley Camp insieme a Giulia Gianaroli.

                                                           —————————

FINALI NAZIONALI UNDER 18:

UN FANTASTICO 4° POSTO PER LA MOMA ANDERLINI

 Si chiude con un fantastico quarto posto l’avventura nazionale della Moma Anderlini. Dopo aver conquistato un posto in semifinale, sabato pomeriggio si sono piazzate per la finale 3°- 4° posto, giocata questa mattina contro Imoco Volley San Donà.

Il fischio d’inizio è scattato ufficialmente alle 8.45 e dopo le rituali presentazioni delle squadre e starting six, è iniziata la gara per il podio, portata a casa dalle venete con un netto 3-0.

Under 18

Roberta Maioli, allenatrice della Moma Anderlini, Sono molto felice di questa squadra, purtroppo non abbiamo avuto il capitano con noi per tutta la durata del torneo, fuori a causa di un’influenza fino a venerdì, ma chi l’ha sostituita ha fatto un lavoro egregio. Le Finali Nazionali sono sempre un obiettivo ambizioso, che non avrei mai sognato a inizio stagione, quindi farne parte ed essere in grado di giocare le ultime due gare per la medaglia è stato fantastico. Questo gruppo è stato ottimo, si sono comportate nel migliore dei modi. La soddisfazione è ancora maggiore se si pensa al quartetto delle semifinaliste: insieme a noi sono comparse squadre che hanno fatto grandi investimenti sulle giocatrici, molte delle quali militano anche in Nazionale. Un finale si stagione da sogno!

Desideriamo fare grandissimi complimenti a tutto il gruppo squadra, lo staff, le famiglie, i supporter che hanno reso possibile questo bellissimo traguardo, non solo negli ultimi giorni, ma durante tutta la stagione sportiva.

Un doveroso ringraziamento agli sponsor Moma Ceramiche, Idea Ceramica, Paul Ceramiche, Commersald, Tironi, STS Italiana, Ristorante Il Sorriso, Nea Grafica, Expert, Saca Bus e Ferrari Calzature, che ci hanno accompagnato in questa avventura fino a Vibo Valentia.

Tantissimi complimenti anche agli avversari della finale 3°-4° posto, Susanna Imoco Volley San Donà, società con la quale è viva una collaborazione e che è stata di grande supporto alle attività della Scuola di Pallavolo durante l’arco di tutta la stagione.

La stagione non è ancora finita però: restato da giocare ancora le ultime gare di playoff per la Serie B1. Appuntamento al Palanderlini mercoledì 12 giugno alle 20.30. 

                                                             ————————ù

CAMPIONATI UNDER 13 E 14:
L’UNDER 14 BLACK E’ CAMPIONE REGIONALE CSI.
DOMENICA I RAGAZZI IN FINALE DEL MEMORIAL BEVINI

Il weekend scorso ha portato in dono alle squadre della Scuola di Pallavolo Anderlini un Titolo Regionale e due argenti.

Under 14

Il gradino più alto del podio lo conquista l’Under 14 Black (nella foto) di Leo Roitman, che nella Finale Regionale CSI disputata al Palanderlini, supera 2-0 la formazione del San Cesario e si laurea Campione, oltre a qualificarsi per le Finali Nazionali in programma a Cesenatico dal 3 al 7 luglio.

Un bellissimo argento regionale Fipav per l’Under 13 Blu di Davide Zaccherini, che dopo aver superato per 2-0 Ferrara in semifinale, deve arrendersi alle pari età di Teodora Ravenna nella finalissima. Nonostante l’amarezza per non aver giocato al meglio, rimane la soddisfazione per un’annata assolutamente positiva, che ha visto Pellegrini e compagne primeggiare in campo provinciale e nell’Anderlini Spring Cup.

Fantastico argento anche per l’Under 12 Rubino di Elena Zini e Serena Bernardi, che escono a testa altissima dalla Finale contro Castelvetro. Complimenti a tutte le ragazze e al loro staff.

Ultime gare anche per le formazioni Under 14 della S. di P. Seramazzoni, con i ragazzi di Danilo Patt che si sono aggiudicati 3-0 la sfida contro San Vito nel campionato Barani CSI, mentre le ragazze di Chiara Cavani, sempre nel Barani, hanno vinto con identico punteggio il derby contro Pavullo.

 

Scuola di Pallavolo Anderlini
Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *