Blog

Il MUSE(Trento)in Africa: Il Centro visitatori sui Monti Udzungwa

 

Inaugurato un nuovo Centro visitatori nel Parco Naturale dei Monti Udzungwa in Tanzania

Il MUSE è l’unico museo italiano ad avere una sede permanente all’estero, in Tanzania. Qui, da più di dieci anni, segue progetti di ricerca, monitoraggio ambientale e cooperazione internazionale. Martedì 6 marzo, alla presenza delle autorità locali, del Viceministro tanzaniano all’ambiente e turismo e dell’Ambasciatore italiano, la delegazione italiana composta dal direttore del MUSE, dall’Assessore alla ricerca e cooperazione internazionale della Provincia autonoma di Trento e dai rappresentanti delle Associazioni Mazingira e Nadir, ha inaugurato il nuovo Visitor Information Centre.

Il Centro visitatori sui Monti Udzungwa
Il Visitor Information Centre sorge all’ingresso al Parco Nazionale dei Monti Udzungwa. Accoglierà i turisti prima e dopo le escursioni e fornirà informazioni sul Parco e sulla sua biodiversità, migliorando l’offerta turistica e la visibilità internazionale di un parco di straordinaria importanza per la ricchezza di biodiversità. Sarà uno strumento fondamentale per sensibilizzare le comunità locali sull’importanza del mantenimento delle foreste dei Monti Udzungwa da cui dipende molto dello sviluppo socio-economico dell’area.

 

 Il MUSE in Africa

 

Dieci anni di ricerca

 

Dal 2004 il MUSE svolge in Tanzania un programma di ricerca, monitoraggio e conservazione. La stazione di ricerca del parco ha ospitato, in 10 anni di attività, 600 ricercatori e studenti. Fra le attività si ricordano la consulenza tecnica al parco, i corsi di formazione, una summer school per studenti internazionali e locali e il fondamentale supporto ai progetti di altre agenzie che lavorano nell’area, un programma di educazione ambientale per le scuole e un lavoro  di sensibilizzazione insieme all’associazione Mazingira.

La cooperazione allo sviluppo

 

L’Associazione Mazingira affianca il MUSE nella realizzazione di progetti di attività di educazione ambientale e supporto alle comunità locali per uno sviluppo socio-economico compatibile con la protezione dell’ambiente.

Tra i progetti, il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole dei villaggio che circondano il parco, azioni di sensibilizzazione ambientale, l’attivazione di gruppi femminili per lo sviluppo e l’adozione di pratiche energetiche sostenibili, l’incentivo all’utilizzo di vivai.

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi