Blog

claudia simoncelli e baldo

“I nostri amici animali”, come scegliere un animale da compagnia

Con il n° 27  di  Sport & Work apriamo una nuova rubrica ” I nostri amici animali” , consapevoli della grande importanza che possono avere i cosiddetti “animali” sul genere umano.

Dal punto di vista comportamentale abbiamo moltissimo da imparare dal regno animale che risulta composto fino ad oggi da circa 2 milioni di specie.
Lo facciamo con una nostra nuova collaboratrice, Claudia Simoncelli, persona sicuramente qualificata per darci tutti quei consigli giusti per meglio affrontare il “dibattito” con questa specie che può sembrare diversa da noi ma che abita nella nostra stessa casa Terra

L’Editore

————————————————————

Abbiamo preso la decisione di adottare un animale da compagnia?

Se non ne abbiamo mai avuto uno, la scelta va ponderata con grande coscienza, perchè sarà un impegno per la vita.

I fattori da valutare sono molti: il  primo naturalmente riguarda la specie, a seconda che preferiamo cane, gatto, coniglio, uccellini.

Il secondo fattore importante è la composizione del nucleo familiare per il tempo che le persone potranno dedicare alla cura del nostro animale; la presenza di bambini piccoli ad esempio non va affatto sottovalutata.

Il tempo che abbiamo a disposizione è fondamentale, la possibilità di uscire tre – quattro volte al giorno fa la differenza tra la scelta di un cane o di un gatto, come è ovvio, ma anche il gatto in casa da solo tutto il giorno si annoierà  e potrà creare problemi, svegliandoci la notte per giocare!

Se si opta per un gatto, consiglio di adottarne due, si trastulleranno fra loro durante la nostra assenza e l’impegno per la loro cura e il cibo non cambierà di molto!foto2-mea

Ricordiamoci comunque di giocare con loro, quando torniamo a casa, metterci in posizioni da gatto se le giunture ce lo permettono, di parlare in  “gattesco”  raccontando  cosa ci ha combinato una collega o il fidanzato, con la certezza che manterranno il segreto. Farà bene anche a noi e …avremo la sorpresa di sentirci appellare un giorno inaspettatamente con dei MIAHO  modulati in momenti

e luoghi  imprevisti…i gatti adorano anche giocare a nascondino dietro le porte, fra le poltrone o …  sotto le coperte!

Si divertono anche a riportarci giochini come topini finti  se glieli tiriamo, proprio come fanno i cani e …non parliamo di come sono fieri se trovano quelli veri che ci porteranno come trofei e lo stesso orgoglio avranno lasciandoci… magari sotto le lenzuola… le codine mozzate a lucertoline cadute nelle loro grinfie ( che però ricresceranno naturalmente ).

Per quanto riguarda l’adozione di un cane, non si offendano i miei amici allevatori, “spingo” sempre per “ il canile”; magari facendosi aiutare dal personale o da  un veterinario comportamentalista, sarà possibile scegliere il cane adatto alle proprie esigenze.

Sappiamo che quelli nel canile sono cani che sono stati abbandonati, che, oltre alla inevitabile sofferenza  per loro incomprensibile, dato che nel branco l’abbandono non esiste, possono aver anche avuto trascorsi di violenze o maltrattamenti che hanno modificato negativamente il loro carattere.001-foto3-cane sulla scala

Dobbiamo pensarci bene a prendere il cane, perchè riportarlo, dopo avergli dato rifugio nella nostra casa, sarebbe per lui un trauma devastante, forse insuperabile.

La gioia che dà l’adozione di un cane abbandonato e soprattutto di un soggetto anziano sarà veramente grande perchè, man mano che passeranno i giorni, potremo constatare i progressi nel suo comportamento, vedere la felicità nello sguardo e ricomparire,  con la fiducia in noi, anche la gioia di vivere.

Sono adottabili anche i  cani pensionati che hanno lavorato  come cani poliziotto, cani da valanga, cani bagnini e tanti altri ausiliari dell’uomo, come i dolcissimi setter o i bracchi, compagni dei cacciatori, che spesso purtroppo “se li dimenticano” per strada, se non sono abili  nell’aiutarli a far fuori uccelli e animali del bosco.

Infatti si dice che il cane è il fedele amico dell’uomo e non il contrario.

Proprio ieri in ambulatorio ho visitato un cane di tredici anni, preso in canile all’età di un anno e mezzo, che improvvisamente si è ammalato e necessita di cure costose, che la “ mamma” ( non… padrona ) è disposta a fornirgli amore.

Mi sono rivolta a lui e gli ho detto: << Sei un cane fortunato! >>

La proprietaria mi ha detto d’impulso con la voce incrinata dall’emozione: << Noo, sono stata io la fortunata! >>

Se proprio non vi ho convinti ad una visita al canile e volete un cane o un gatto di razza, ci sentiamo alla prossima per la scelta delle varie razze.

BAU –  MIAO    Claudia Simoncelli

Claudia Simoncelli,   laureata in Medicina Veterinaria, vive a Milano. Appassionata di pittura, dipinge quadri, t-shirt, federe, tovagliette con cani, gatti, paesaggi e soggetti vari.  

  

     

  

 

  

     

  

 

Comments (6)

    • Anna Marani Cortese

    Attendevo con ansia questa rubrica, perché sono sempre stata “mamma” di gatti, ratti, uccellini, pesci rossi, topi ballerini, pipistrelli, cani… persino di uno schifosissimo ragno di fosso, di un piccione viaggiatore e di un gabbiano, tutti regolarmente tratti in salvo da circostanze infauste.
    Mi sono sempre un po’ improvvisata, tante volte ho avuto fortuna, qualche altra mi sono trovata allo sbaraglio e mi avrebbe fatto comodo la dritta di una persona esperta.
    Di Claudia Simoncelli conosco la competenza e apprezzo la grande sensibilità, l’amore autentico per gli animali, che chiamo semplicemente “umanità”. Dote, in generale, abbastanza rara e, per esperienza, non tanto comune nemmeno tra i dottori degli animali, purtroppo.
    Grazie, quindi, per questa rubrica, da me e dalla gattina Pulce (che, tra parentesi, sta molto meglio)!

    29 Aprile 2014
      • GS

      grazie Anna, bene, allora abbiamo colmato un vuoto!! di Claudia non avevo dubbi, conoscendo la mamma

      L’ Editore

      30 Aprile 2014
        • Luciana Brusa

        Grazie Giampaolo! Ho imparato ad aver amore per un cane
        ( Braccobaldo, un setter che non è andato mai a caccia…) proprio mentre Claudia studiava per la laurea in veterinaria. Prima non volevo animali in casa per la paura di dover lavorare troppo a togliere peli da pavimenti e divani e per l’impegno di dover portare regolarmente in spazi aperti e idonei l’essere di cui mi assumevo la responsabilità. Giorno per giorno ho imparato che ciò che mi dava il mio cane mi ripagava a dismisura di qualche piccolo inconveniente, mi donava un amore incondizionato e ineffabile…Perciò dico GRAZIE a Claudia, mia figlia, che ha
        aperto a me nuovi orizzonti!

        30 Aprile 2014
        • claudia simoncelli

        grazieeee… se t’interessa qualche argomento in particolare accetto consigli!!!! di cose da dire ne ho 1000 ma accetto consigli baci a tutti i pelosi!!!

        grazie mamma per avermi introdotta in questo spazio… e grazie anche per esserti occuopata di tutti i malatacci che ti portavo a casa !!! prima per tutte Pina Rosa Musina che ha aspettato il mio ritorno a casa per lasciarci…
        sono ricordi che non si cancellano e ti scaldano il cuore

        grazie p
        er la fiducia… spero di non deluderti….!!!claudia e 11 cani al momento

        2 Maggio 2014
      • claudia simoncelli

      Grazie per il commento molto gentile
      con la scrittura non sono molto forte come te ma ho tante cose da dire,,,, quindi spero di migliorare…
      se vuoi suggerirmi qualche argomento che puo’ essere d’interesse
      per tutti ci sono!!!!
      Auguri per la tua gattina

      2 Maggio 2014
    • Linda

    Il mondo avrebbe sempre più bisogno di persone che fanno il proprio lavoro per passione e non solo per il denaro,e questo mi sembra il caso!!! Io stra amo gli animali infatti ne sono sempre circondata e questa rubrica sarà utilissima a me e tantissime persone che non hanno idea di cosa voglia dire avere un piccolo peloso!!! Tanti complimenti e saluti da Linda, Nerone il gatto, Melo il cincilla’, Puchi Sansone e Rugo le tartarughe!!

    1 Maggio 2014

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi