EuroBasket 2013 – In Slovenia dal 4 al 22 Settembre 2013

                                 Considerazioni sull’andamento di uno sport che merita grande rispetto

 

Quest’anno il mese di Settembre sta dedicando al Basket il più importante evento continentale. Il campionato d’Europa è partito e la nostra nazionale del basket ha fatto un esordio strepitoso.

In verità già lo scorso anno avevamo potuto ammirare il grande lavoro di coach Pianigiani che con ormai ben 4 giocatori italiani che milatano nel campionato NBA (il più bello al mondo per quanto riguarda questo sport) aveva portato a termine un filotto di 8 gare vinte su 8 gare giocate e qualificazione alla fase finale di quest’anno senza i soliti patemi. Troppo spesso nelle ultime stagioni avevamo avuto altelenanza di risultati mancando clamorosamente alcuni degli eventi fondamentali per affermare questo sport. vedi ad esempio la “non” partecipazione alle Olimpiadi di Londra.

Ma come detto il coach ha messo insieme un gruppo di uomini e di giocatori che prima di dimostrare il loro talento hanno cercato di lavorare bene di squadra. Come vedete il team building ha prerogative vincenti anche in questo ambito, tenetene conto nelle vostre aziende e lavorate perchè possa manifestarsi in modo vincente nelle occasioni di business. Un team capace di lavorare in sinergia e armonia assoluta riesce a nascondere el debolezze e le mancanze e aumenta le competenze collettive che sono quelle che maggiormente occorrono ai contesti di gruppo.

Ma torniamo al basket: dopo le grandi e autorevoli vittorie dello scorso anno, la squadra ha dovuto fare fronte a uno stillicidio di infortuni, proprio di quegli uomini che coach Pianigiani aveva sicuramente investito di maggiori responsabilità per l’occasione di Settembre.

Tra la fine della stagione NBA e l’estate, l’Italia ha dovuto rinunciare a giocatori del calibro di Gallinari (protagonista assoluto in NBA con Denver), di Hackett (che ha determinato la vittoria di Siena nel campionato di serie A) di Bargnani (uomo di maggior esperienza NBA con la franchigia di Toronto), di Mancinelli (senatore di grande esperienza e capitano della nazionale) e di Gigli (centro di centimetri e qualità).

 foto azione

 

A quel punto come non rinchiudersi nel vittimismo tipico della nostra nazione e cercare mille giustificazioni per un campionato che sarebbe sicuramente iniziato in salita? Invece ancora una volta il team, magistralmente guidato da Pianigiani con l’assistenza di Dalmonte e Ferretti, ha tirato fuori uno spirito di squadra, un orgoglio sportivo, una determinazione ed una volontà di affermarsi che ha permesso fino ad oggi di essere l’unica squadra della fase finale che ha vinto tutte le gare fin qui giocate, cinque gare dove sono state battute corazzate di fisici e blasoni che mettono paura: Russia, Turchia, Finlandia, Grecia e Svezia.

Che dire quindi? un Bravi ragazzi e continuate a cercare di affermarvi con un gioco fatto di organizzazione, programmazione e sistematicità, che sembra proprio di buon auspicio per una nostra rinascita, non solo sportiva.

  foto sqaudra italia

 

Ma citiamoli questi ragazzi che stanno dimostrando di essere uomini prima che campioni, che lottano insieme con umiltà, educazione ed intelligenza, senza manifestazioni da divi (tipico atteggiamento dei calciatori nostrani) e con l’aggiunta di una eccellenza anche nelle competenze exrtra sportive, da guardare le interviste sostenute in un inglese perfetto da parte di Melli e Gentile… Cose normalmente belle che fanno bene alla immagine di una nazione troppo spesso indicata come ricettacolo di scarsa volontà al sacrificio e un pò becera.

nella foto da sinistra in alto: Gentile,Vitali, Melli, Magro, Cusin, Rosselli, Datome, Cinciarini, Aradori, Poeta, Belinelli, Diener.

Nel prossimo numero spero di potervi raccontare il proseguo delle loro gesta che ora volge agli ultimi dieci giorni di partite che contano.

 

Antonio Zanzottera

 

Antonio Zanzottera
Libero Professionista: come usare le nuove tecnologie digitali per fare marketing. Unisce la lunga esperienza di Manager in azienda nelle tipiche funzioni aziendali degli anni 80/90 per diventare nel 2011 un web-marketer esperto di Social Business è in grado di realizzare progetti di pianificazione di marketing di organizzazione delle attività che possono essere ottimizzate attraverso lo sfruttamento dei Big Data. Usa il Web2.0 per aiutare le aziende a fare meglio e di più spendendo meno.
Mail:antonio.zanzottera@az-consulenza.com
Website:
http://www.az-consulenza.com
Blog:http://anthonyzanzottera.wordpress.com
Twitter:AnthonyZanzo
Facebook page: az-consulenza.com
LinkedIn: antoniozanzottera
Mobile: +39 345 5822129

master-per-sito-2013

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *