Cantina urbana / Milano inaugura il 2019 con una ricca programmazione di eventi

Inaugurata lo scorso ottobre, Cantina Urbana – Wine Collective®, la prima cantina autentica aperta nel cuore di Milano, sul Naviglio Pavese, “sciabola” il nuovo anno con una fitta programmazione di eventi e iniziative.

In attesa dell’imbottigliamento dei primi vini “made in Milano” – il Naviglio Rosso e il Naviglio Bianco -, che verranno presentati a fine marzo, Cantina Urbana® propone un calendario di appuntamenti periodici in cui l’esperienza del vino viene proposta in abbinamento alla gastronomia e alla musica, sempre all’insegna della qualità, dell’artigianalità e dell’esclusività.

W.T.F. (Wine Tasting Friends)

Dal 23 gennaio riprende l’appuntamento settimanale pensato per diffondere la cultura del vino tra i giovani. Ogni mercoledì, dalle 19.00 alle 24.00, è possibile degustare 3 calici di vini realizzati da CU/M al prezzo di 10 €. Da mangiare, pane con salame o verdure all’olio o burro e alici. Il tutto accompagnato da un intrattenimento musicale con dj set dal vivo.
WINE COLLECTIVE

A partire da febbraio il Wine Collective prende vita con una serie di eventi eno-gastronomici legati a persone, prodotti e aneddoti dei luoghi. Tra un assaggio e l’altro, sarà l’occasione per conoscere non solo le storie dei “vignerons” compagni di avventura della cantina, ma anche quelle di alcuni produttori illuminati la cui gastronomia “artigianal-geniale” incontrerà i vini di Cantina Urbana®. Le serate avranno un prezzo complessivo di 45 € a persona, comprensivo di degustazione con abbinamenti gastronomici raccontati dai produttori ospiti. Un vero e proprio live show in cui gli ospiti d’eccezione, provenienti da tutto lo Stivale, porteranno a Milano la loro storia, ricca di curiosità legate alle rispettive tradizioni regionali.

In occasione del primo appuntamento, previsto per venerdì 15 febbraio, la cantina ospiterà il “vigneron” molisano Rodolfo Gianserra, che racconterà della sua terra e della Tintillia, vitigno autoctono, da cui nasce un vino artigianale frutto di un vigneto centenario, prodotto con metodo naturale. Insieme al padrone di casa, Michele Rimpici, Gianserra presenterà la Tintillia “Maninude” di CU/M, fatta a quattro mani e prodotta insieme a Milano.

La seconda serata di Wine Collective, giovedì 28 febbraio, avrà come protagonista Il Trippaio di Gavinana. Leonardo Torrini, celebre trippaio fiorentino che gestisce il suo chiosco a Gavinana – quartiere a sud del capoluogo toscano – guiderà gli ospiti attraverso un suggestivo viaggio gastronomico che culminerà nella preparazione di prelibatezze tipiche del posto: non solo il tradizionale panino con il Lampredotto, ma anche preparazioni con la Trippa Fiorentina, crostini con muso, nervetti e lingua.

Giovedì 7 marzo la cantina ospiterà il “vigneron” siciliano Filippo Mangione, produttore di vini vulcanici dell’Etna, che parlerà dei vigneti centenari sfuggiti alla fillossera, dei terreni e delle eruzioni vulcaniche. Per l’occasione ci sarà la possibilità di assaggiare il Nerello Mascalese (vitigno autoctono etneo), vinificato in tre diverse declinazioni: Rosso, Rosato e Bianco.

Giovedì 21 marzo sarà la volta di Chiara Onida de “Il Boscasso” (Ruino – PV), un caseificio artigianale di solo latte caprino. Sarà possibile scoprire e degustare deliziosi formaggi, sia freschi che stagionati, creati sulle colline dell’Oltrepò Pavese, dove Chiara gestisce un allevamento di circa 70 capre di razza camosciata delle Alpi, riservando loro ogni cura e attenzione per garantirne il benessere.

Giovedì 4 Aprile, direttamente dalle Langhe, approderà a Cantina Urbana® Giuliano Iuorio, che parlerà del progetto Langa Style: giovani “vignerons” del rinomato comprensorio piemontese che vogliono far conoscere i loro vini artigianali in giro per il mondo. Per l’occasione verrà presentato un vino particolare, al momento ancora una sorpresa, creato insieme a CU/M. Durante la serata, oltre a tanti aneddoti, non mancherà una degustazione di vini e prodotti tipici delle Langhe.

Giovedì 18 aprile, infine, spazio a Gentile Thogan dell’omonimo salumificio di Varzi in Oltrepò, nella Valle Staffora. Dal 1967 la famiglia Thogan, di origini contadine, produce salumi con ingredienti genuini e naturali, a lavorazione esclusivamente artigianale. Sarà possibile degustare le loro specialità come il salame di Varzi Dop, la coppa affinata nella bonarda, la pancetta, il cotechino e il lardo stagionato. In accompagnamento, racconti e curiosità sulla loro produzione.

Con l’arrivo del 2019 Cantina Urbana® potenzia anche le attività del day by day. Il mantra di Michele Rimpici e della sua squadra rimane sempre “make your own wine experience”: un’esperienza “customizzata” a tutto tondo, personale e personalizzabile, in un’oasi di autenticità in cui la passione per il vino artigianale resta l’elemento fondamentale, capace di accomunare sia i produttori che i consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *