Calcio. Assago in cerca di conferme, gli ultimi minuti fatali per perdere e vincere!

SETTIMO MILANESE – ASSAGO: 1-2
Marcatori: 37’st Molluso(S) 38’st Sow(A) 44’st Trovato(A)

 

Tutto succede in 10 minuti!

Quarto successo gialloblu in quattro gare giocate in trasferta, ottenuta quest’oggi contro una squadra che ha saputo metterci in difficoltà andando anche vicina al pari in pieno recupero ma i minuti finali stanno diventando proprietà privata di bomber Trovato: gol decisivo a 8 dalla fine contro la Barona, gol decisivo contro il Gaggiano al 90′, gol decisivo oggi a 1 dalla fine, la zona Cesarini prenderà presto il nome di zona Trovato che oltretutto festeggia alla grande il suo 32esimo compleanno.

Formazione inedita quella proposta oggi da mister Gallanti al rientro dopo la squalifica, esordio dal primo minuto per Corbella e Battagin con Lasagni posizionato sulla mediana in sostituzione dello squalificato Spinelli.

La prima occasione della partita è per il Settimo con la punizione di Marchetti che impegna Burchielli alla parata in due tempi, ma ci siamo anche noi e rispondiamo con un pallonetto di Sow terminato di poco a lato, e con un destro teso dal limite dell’area di Convertino deviato in corner dal portiere Colombo.

La fase centrale del primo tempo è quella più complicata e i giocatori di mister Bestetti prova un forcing più convinto e più incisivo:

Burchielli si deve esibire in un doppio intervento al 18′ prima sulla conclusione di Moretti e poi su Molluso, mentre al 22′ Bollini viene servito in area sul taglio e siamo graziati dalla conclusione che termina di poco sul fondo.

E’ in questa occasione che il nostro portiere sente tirare la gamba ed è necessario il cambio con Guasco, ma nel frattempo torniamo a farci vivi noi prima con un tiro cross di Allegretti che non mette in difficoltà Colombo e poi con Convertino che prova a cogliere di sorpresa l’estremo difensore del Settimo calciando direttamente in porta una punizione dall’out sinistro.

Guasco si fa protagonista negli ultimi minuti del primo tempo con una grande parata sul colpo di testa di Bollini destinata ad entrare sotto la traversa, e poi bloccando a terra la conclusione di Fulciniti.

Tante occasioni nel primo tempo, ma anche la ripresa non cambia registro e il primo pericolo arriva da Moretti che calcia dal limite trovando la deviazione di Marchetti che però non trova lo specchio; di nuovo Guasco compie una parata straordinaria al 59′ sul destro ravvicinato di Fulciniti, ma sulla immediata ripartenza stavolta tocca al Settimo fermare i nostri tentativi, prima con il rasoterra di Convertino respinto dal portiere su Borgese che prova il pallonetto mancando di pochissimo la rete.

Non c’è tregua, Becchi al 61′ colpisce di testa mandando di poco a lato mentre nel frattempo mister Gallanti prova a mischiare le carte con l’ingresso di Stefanelli a sostituire Battagin.

Con tutte queste occasioni la partita non può chiudersi a reti inviolate e tutto cambia negli ultimi 10 minuti: all’82’ Molluso porta in vantaggio i suoi con un destro dal limite favorito da una deviazione ma l’Assago risponde immediatamente un minuto dopo trovando il pari con Sow Ibra e anche in questo caso una deviazione è decisiva a mettere fuori causa il portiere.

Arriviamo dunque all’89’ quando un lancio dalle retrovie innesca Convertino e dalla tribuna si ha subito la sensazione che sia l’occasione giusta, DC10 resiste al ritorno del difensore, se ne libera e mette una palla a centro area per Trovato che controlla e infila Colombo.

Trovato….. mai nominato in questa lunga cronaca, una palla buona per lui in questa partita, una palla buona trasformata in un gol da 3 punti:

BOMBER SI NASCE.

Al 91′ l’ultimo pericolo, ed è un gran sollievo vedere Aloe staccare benissimo e libero a centro area mandando però sul fondo: Assago può festeggiare.

SETTIMO MILANESE: Colombo, Becchi, Vicentini(42’st Criscione), Moretti, Battista, Bisiacchi, Fulciniti(41’st Cetrangolo), Molluso(47’st Giannì), Aloe, Marchetti, Bollini(22’st Vignali) A disp.: Malerba, Vizzuso, De Grandi, Tommasone, Fabrizio All. Bestetti

ASSAGO: Burchielli(24′ Guasco), Allegretti, Fiorani, Corbella, Savoia(24’st Trimboli), Borgese, Battagin(15’st Stefanelli), Lasagni, Sow(42’st Mancosu F.), Convertino, Trovato(51’st Beretta) A disp.: Angiolini, Corbetta, Lacentra, Lorino All. Gallanti

Arbitro: Negri da Legnano

Note: Giornata nuvolosa, terreno in discrete condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Becchi, Fulciniti, Borgese, Savoia, Convertino

Corner: 6 a 4 per Assago

                                                                               —————————–

ASSAGO – VIGHIGNOLO: 1-2
Marcatori: 11′ Convertino(A) 36’st Sala(V) 48’st Ferrario(V)

 

Per quasi 80 minuti la partita perfetta, concedendo praticamente nulla all’attacco migliore del campionato che invece nel primo tempo alla casella tiri in porta o tiri fuori lasciava un laconico zero, poi due occasioni su gioco da fermo ci puniscono e ci fanno uscire dal campo senza raccogliere quanto meritato.

Cambia tanto mister Gallanti rispetto al turno precedente, con la scelta di Marotto a contrastare Italia sulla sinistra, e Lasagni centrale autore di una grandissima prestazione, a centrocampo rientra Spinelli dopo il turno di squalifica mentre sugli esterni le novità sono rappresentate da Beretta e Federico Mancosu; Assago in vantaggio dopo 11′ con un grandissimo gol di Convertino che dal limite si prepara benissimo per la conclusione che si insacca sotto l’incrocio dei pali.

Convertino ha poi una grandissima occasione al 21′ quando Tanzi scivola e DC10 può volare liberissimo verso l’area ma Catena gli chiude lo specchio e svanisce l’opportunità del raddoppio.

Nella ripresa Convertino e Trovato si trovano a meraviglia al 52′, il cross finale del nostro numero 10 è perfetto per Trovato pronto sottoporta ma viene murato da Catena e l’azione sfuma; al 57′ la cronaca porta la prima conclusione in porta del Vighignolo con il sinistro di Ferrario e la grandissima risposta di Guasco.

Non arriviamo al tiro ma ci rendiamo molto pericolosi con delle palle in area dove Trovato è sempre in agguato ed al 62′ è provvidenziale Catena nell’anticipo sul nostro bomber che stava per intervenire sul cross di Beretta.

Al 67′ ancora Catena blocca a terra la conclusione di Convertino dai 25 metri mentre al 76′ dà l’impressione del gol il colpo di testa di Trovato che sfiora la traversa.

Minuto 79′: esce Convertino dopo un brutto colpo e da qui in poi veniamo meno in fase propositiva cedendo qualche metro agli avversari che due minuti più tardi approfittano di una mancata marcatura sulla punizione calciata da Italia e ci trafiggono con un colpo di testa a mezz’aria.

Gli ultimi minuti sono degli ospiti e nei secondi finali un’azione confusa nella nostra area di rigore con due evidenti interventi fallosi non sanzionati porta Ferrario a trovare il gol vittoria.

ASSAGO: Guasco, Fiorani, Marotto, Corbella, Lasagni, Borgese, Beretta, Spinelli, Trovato, Convertino(34’st Sow), Mancosu F.(18’st Colombo) A disp.: Vicentelli, Angiolini, Battagin, Allegretti, Savoia, Mancosu L., Trimboli All. Gallanti

VIGHIGNOLO: Catena, Bruschi, Airoldi, Moi(1’st Scotti), Tanzi, Drago, Sala, Bassetti(21’st Mella), Ferrario, Maccarone, Italia A disp.: D’Angelo, Cota, Ghezzi, Santoli, Mari, Ruberto, Scala

All.: Gandini

Arbitro: Scarano di Seregno

Note: giornata nuvolosa, terreno in ottime condizioni, spettatori 150 circa

Ammoniti: Corbella, Trovato, Moi, Italia Corner 3 a 2 per Assago

 

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *