Calcio: Assago a ridosso delle prime…ma c’è ancora tanto da lavorare!

ACC.GAGGIANO – ASSAGO: 3-4
Marcatori: 6′ Spinelli(A) 9′ e 35′ Checchi(AG) 11′ e 45’st Trovato(A) 17′ aut. Colombo(A) 45′ Colombo(A)

Senza scomodare Italia – Germania ’70, è stato altrettanto divertente assistere alla sfida sempre sentita tra Accademia Gaggiano ed Assago, una partita che soprattutto nel primo tempo ha vissuto di continui ribaltamenti di fronte con ben 4 reti nei primi 17 minuti di gioco.

La squadra scelta oggi da mister Gallanti presentava parecchie novità rispetto al turno precedente, a partire dalla prima volta di Fiammenghi dal primo minuto in gare di campionato, torna Burchielli in porta e torna Allegretti sull’out sinistro, le altre novità sono Stefanelli sulla mediana e Loi preferito a Sow per spalleggiare con Trovato.

Vantaggio dei gialloblu dopo 6 minuti di gioco, un lancio di 40 metri di Borgese pesca Spinelli che con un controllo si porta in area di rigore per infilare Bunt nell’angolino più lontano.

La gioia è soltanto effimera perchè il pareggio dei padroni di casa arriva immediatamente sul fallo laterale che porta alla spizzata di Pugliese per Checchi lasciato liberissimo nell’area piccola che con un colpo di testa trova senza problemi la rete.

Non passano che altri due minuti e arriva la prima firma di Trovato, questa volta il lancio è di Convertino e il nostro bomber una volta liberatosi di Maisto non ha difficoltà a bucare il portiere del Gaggiano, ma ancora una volta non c’è tempo per godersi il vantaggio ed al 17′ arriva un pari rocambolesco sul tiro di Rebuscini respinto da Burchielli sulla traversa e poi tornato in campo carambola su Colombo prima di depositarsi in rete.

Arriva un pò di calma, le squadre in questa frazione si equivalgono ma siamo noi a presentarci più pericolosamente dalle parti della retroguardia del Gaggiano, e Colombo prova subito a dimenticare l’autorete con un gran destro bloccato a terra da Bunt al 33′.

Al 35′ il vantaggio dei padroni di casa è frutto di uno schema su punizione e qualche colpa per aver permesso a Checchi di smarcarsi, ricevere e piazzare un destro imprendibile per Burchielli.

Si avvicina il fischio che porterà all’intervallo, punizione per i gialloblu dalla trequarti calciata dal piede caldissimo di Borgese che trova la perfetta incornata di Colombo e ci riporta in parità.

Si va alla ripresa che da un certo punto di vista perde di opportunità, ma che viene meglio giocata dalla nostra squadra che concederà quasi nulla al Gaggiano e guadagna campo sfruttando la migliore tenuta: un tentativo di Convertino terminato sul fondo dopo pochi minuti e un blocco facile e centrale per Burchielli sul tiro di Pugliese sono la cronaca della prima metà della seconda frazione.

La sensazione è che ne abbiamo di più e che il gol possa sempre arrivare anche se si dovrà attendere il 90′ ed un errore di Fava nel controllo per la rete della vittoria: a recuperare la palla è un signore di 32 anni che si diverte ancora a gonfiare la rete, bomber Trovato pesca il jolly da 3 punti!!

ACC. GAGGIANO: Bunt, Fava, Maisto, Broggi, Rebuscini, Bastone, Pugliese, Di Prisco(29’st Casalinuovo), Merlo, Checchi, Bruschi(48’st Bruschi) A disp.: Shima, Laurino, Lombardo, Palestro, Menichelli, De Lucia All. Quaranta

ASSAGO: Burchielli, Fiorani(37’st Fiorani), Allegretti, Colombo, Fiammenghi, Borgese, Stefanelli(44’st Beretta), Spinelli, Loi,(25’st Sow) Convertino, Trovato(49’st Corbella) A disp.: Guasco, Mancosu L., Savoia, Battagin, Mancosu F.

All. Gallanti

Arbitro: Santeramo da Monza

Note: terreno in ottime condizioni, spettatori 100 circa

Ammoniti: Maisto, Checchi(AG) Convertino, Sow(A) Corner 5 a 1 per Gaggiano

                                                                             —————————————

ASSAGO – VISCONTEA PAVESE: 1-2
Marcatori: 20′ Gabaglio(V) 7’st Convertino(A) 30’st Cò(V)

Obiettivo tornare a giocare alla svelta ad Assago perchè Trezzano ci risulta indigesta dopo la terza sconfitta nelle quattro giocate su questo campo.

La partita di oggi ci vedeva impegnati contro i primi della classe, occasione per valutarne le ambizioni e allo stesso tempo valutare noi stessi: il primo posto degli ospiti risulterà meritatissimo, la Viscontea gioca un grandissimo primo tempo andando a tiro con frequenza e chiudendoci tutti gli spazi; la nostra squadra mostra ancora una volta di crescere nella seconda parte di gara e dopo il pareggio di Convertino crescono le convinzioni di portare a casa un risultato positivo fino a quando Cò, l’uomo di maggiore esperienza della Viscontea con caparbietà e freddezza in area di rigore realizza il gol della vittoria.

Una sola novità rispetto a settimana scorsa, ed è una bella notizia rivedere Lasagni in campo con la fascia al braccio ma il lavoro per lui e per gli altri difensori è tanto sin dai primi minuti: dopo il colpo di testa di Cò facile preda di Burchielli dopo 2 minuti, all’11’ è Gabaglio a rendersi pericoloso con un destro dai venti metri che termina di poco a lato.

E’ proprio l’asse offensiva della Viscontea a piegarci al 20′ quando Cò serve sulla corsa Gabaglio che di destro non sbaglia e porta in vantaggio i suoi.

Noi rispondiamo timidamente con Loi al 25′, un tiro dalla distanza che termina sul fondo, mentre Magenis al 32′ costringe Burchielli al colpo di reni per strappare la palla dal sette; a complicare le cose arriva il rosso a Spinelli, una protesta di troppo che ci porta a giocare i successivi 57 minuti in 10.

Le condizioni si fanno dunque difficili ma la ripresa parte nel migliore dei modi ed è un gran gol quello di Convertino al 52′ con un destro imprendibile sul secondo palo calciando appena dentro l’area di rigore.

La Viscontea non è più quella dei primi 45′ di gioco e ci manteniamo in gara senza subire eccessivamente, l’occasione migliore per gli ospiti arriva al 67′ sul tiro di Sconfietti respinto con una gran parata da Burchielli.

Servirà l’invenzione di un singolo a rompere gli equilibri ed è Cò per la Viscontea a decidere la gara quando al 75′ approfitta di un rimpallo fortunato che gli mette palla sui piedi in area di rigore, azione insistita e conclusione deviata in rete.

I gialloblu non mollano, ma allo stesso tempo la Viscontea non concede nulla eppure a pochi secondi dalla fine arriva la più grande occasione per la nostra squadra con Trovato che libera un avanzatissimo Fiorani in area di rigore: parte un destro che sarebbe risultato imprendibile se solo fosse stato 30 centimetri più basso perchè di tanto è terminato alto sopra la traversa.

Poco dopo il triplice fischio finale e l’appuntamento va a settimana prossima con la trasferta di Settimo Milanese.

 

ASSAGO: Burchielli, Fiorani, Allegretti, Colombo(36’st Savoia), Lasagni, Borgese, Stefanelli(24’st Marotto), Spinelli, Loi(35’st Sow), Convertino, Trovato A disp.: Guasco, Mancosu L., Beretta, Trimboli, Battagin, Mancosu F.
All. Sabatino

VISCONTEA PAVESE: Stocchi, Jervasi, Leoni(47’st Palmieri), Magenis, Eugenio, Cozzi, Sconfietti(23’st Modoni), Cattaneo, Cò(45’st Munari), Gabaglio(37’st Pistorino), Lasi A disp.: Miljkovic, Vignati, Bignami, Meraviglia, De Chirico
All. Diana

Arbitro: Costa da Busto Arsizio

Note: giornata autunnale, terreno in buone condizioni, spettatori 100 circa

Ammoniti: Colombo, Stefanelli

Espulso Spinelli al 33′ per proteste

Corner 5 a 2 per Viscontea Pavese

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *