Blog

foto primo piano Stefano Tosi

Astronomia: l’importanza della Luna, unico satellite della Terra

CHE TERRA SAREBBE SENZA LA LUNA?

EarthAndMoon
Terra e Luna

Ciascuno di noi da per scontata la presenza della Luna nel cielo, ma cosa succederebbe se all’improvviso sparisse?
Il nostro bel pianeta cambierebbe in breve tempo sotto quasi ogni aspetto.

Partiamo dalle maree, l’effetto fisico più visibile della presenza della Luna in orbita attorno alla Terra e dovuto all’attrazione gravitazionale esercitata dal nostro satellite nei confronti della Terra. In alcuni punti del nostro pianeta essa solleva il livello del mare di circa 10 metri e la crosta terrestre di 36 cm.

maree
Maree

Senza la Luna però le masse d’acqua oceaniche verrebbero ridistribuite nel globo migrando in buona parte dall’equatore verso i poli ridisegnando la geografia delle terre emerse. Tale movimentazione interromperebbe anche le principali correnti marine che mantengono importanti equilibri biologici, salini e climatici a livello globale. Ad esempio, senza la Corrente del Golfo, l’intero assetto climatico dell’emisfero boreale cambierebbe e con esso la fascia temperata e tropicale, con imprevedibili ripercussioni sulla vita dentro e fuori dagli oceani. Conseguentemente cambierebbero i venti, le precipitazioni e la temperatura atmosferica del pianeta.

Tralascando l’aspetto meteorologico, consideriamo i risvolti fisici che l’assenza della Luna produrrebbe sulla Terra di oggi. Dobbiamo ringraziare la Luna se la Terra possiede un asse di rotazione inclinato costantemente di 23° e mezzo circa (con piccolissime oscillazioni cicliche diluite in 40.000 anni) che ci regala le 4 stagioni a cui noi tutti siamo abituati.

Senza il nostro satellite l’asse terrestre potrebbe raggiungere inclinazioni molto maggiori, anche di 90°,come accade in molti altri posti del sistema solare, stravolgendo completamente le 4 stagioni (che diventerebbero al massimo 2) e le calotte che migrerebbero dai poli all’equatore.

Altro fatto rilevante sarebbe la durata del giorno. Senza Luna un giorno terrestre durerebbe solamente 6-8 ore per un totale di circa 1100 – 1400 giorni in un anno!

Oggi sappiamo che la Luna si allontana progressivamente dalla Terra di 3,8 centimetri all’anno.
Ciò significa che in un futuro remoto (centinaia di milioni/miliardi di anni da oggi) la Luna scapperà dalla Terra producendo le suddette conseguenze? Secondo alcuni modelli ciò non dovrebbe accadere, poichè l’allontanamento dalla Terra continuerà fino ad una distanza Terra-Luna maggiore del 50% dell’attuale, prima di stabilizzarsi.

TErra del futuro
Terra del futuro

Gli effetti mareali si ridurranno di molto, pur non scomparendo, ed il mese lunare sarà di circa 50 giorni (invece di 28), ma per il resto i futuri abitanti della Terra di quell’epoca vedranno una luna più piccola dell’attuale e già da molto tempo non potranno più godere dello spettacolo delle eclissi totali di Sole (eventi che avvengono solamente se le dimensioni apparenti del Sole e della Luna coincidono in fase di allineamento)… D’altro canto avranno altri grossi problemi da fronteggiare.

Da un lato una piccola e lontana luna, dall’altro un gigantesco sole rosso in espansione che minaccia di rendere la Terra un sasso desertico incandescente.

E’ interessante notare comunque che, al di là dei possibili futuri comportamenti del Sole e della Luna e considerando che tutto ciò potrebbe accadere tra centinaia di milioni di anni, la Terra sarà già un mondo geograficamente, chimicamente ed eventualmente biologicamente estremamente diverso dall’attuale.

Stefano Tosi
Stefano Tosi, nato a Milano nel 1988, ha studiato Astronomia presso l’Università di Bologna. Astrofilo ed appassionato di pianeti extrasolari da sempre, unisce all’osservazione dell’Universo col suo telescopio l’interesse per la Storia. Membro del Circolo Astrofili di Trezzano sul Naviglio (MI), tiene conferenze , un blog ed ha pubblicato un libro sulla storia di Milano e del suo quartiere Da Milano alla Barona. Storia, luoghi e persone di questa terra (2012), seguiti da Le lune del sistema solare (2014), La Terra vista dallo spazio (2014) e Animali e piante nello spazio (2015).
http://www.stefanotosi.net – http://www.lulu.com/spotlight/StefanoTosi

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi