Assago Calcio: niente da fare…anche con il Barona, in casa è sempre difficile!

ASSAGO – BARONA: 1-2
Marcatori: 11′ Convertino(A) 14′ e 42′ Pesca(B)

Un cammino disastroso nelle gare casalinghe, tra quelle giocate a Trezzano prima di avere a disposizione il nuovo campo e quelle giocate ad Assago, sono soltanto 2 le vittorie in 9 partite (7 sconfitte), e anche questo pomeriggio non è bastato passare in vantaggio dopo pochi minuti con Convertino; gli ospiti trovano prima il pareggio immediato e poi la rete decisiva sul finire del primo tempo, sempre con il giovane Pesca letale in area di rigore.

IL PRIMO TEMPO

Un Assago partito con le 3 mezzali come nelle ultime uscite precampionato affronta la Barona bisognosa di punti per allontanarsi dalle zone basse e che quindi predilige il gioco meno bello ma più redditizio delle palle lunghe a cercare il suo migliore attaccante; dopo i primi minuti di studio è un guizzo di Sow in area di rigore a sbloccare la gara, Ibra subisce un fallo sanzionabile con il tiro dal dischetto ma l’azione prosegue perchè il vantaggio porta Convertino al piatto destro che si infila nell’angolino basso alla sinistra del portiere ospite.

Il vantaggio gialloblu dura pochissimo perchè una lettura difensiva sbagliata mette in condizione la Barona di scodellare una palla in area di rigore con Burchielli scavalcato e Pesca liberissimo di appoggiare in rete di testa.

La gara vive di episodi isolati ed è clamorosa l’occasione che ha Trovato al 28′ sul cross pennellato da Convertino, Fiorellino battuto e impotente ma la palla sbatte sul palo e torna in gioco.

La gara si decide al 42′ quando la Barona sfonda sulla sinistra con De Lambert che va sul fondo e mette in mezzo una palla che ancora una volta è solo da appoggiare in rete, è ancora Pesca a ricevere l’assist più facile che ci sia.

IL SECONDO TEMPO

L’inizio di ripresa è promettente con due opportunità con i colpi di testa di Trovato e Sow che però non impensieriscono più di tanto Fiorellino, mentre è più pericolosa la punizione che prova Pesca al 60′

dal limite sinistro dell’area di rigore e che termina di pochissimo a lato.

La seconda parte di gara è continuamente spezzettata da tante interruzioni che non fanno altro che agevolare la squadra che deve difendere il risultato aggravando il nervosismo in chi deve invece

recuperare: prova Convertino a cavare il ragno dal buco prima su punizione e poi con un tiro dalla distanza ma col medesimo risultato di palla sul fondo.

Siamo ormai nei minuti finali quando l’estremo tentativo dei gialloblu di riversarsi in avanti permette agli ospiti di tornare pericolosi e l’errore di Scuteri al 92′ è un grosso regalo, ma un regalo inutile perchè la partita poco dopo finisce e sono gli ospiti a festeggiare.

ASSAGO: Burchielli, Mancosu L.(38’st Beretta), Fiorani, Savoia, Fiammenghi, Borgese, Bandini, Spinelli(18’st Lasagni), Trovato, Convertino, Sow(33’st Loi) A disp.: Vicentelli, Corbetta, Trimboli, Angiolini, Marotto All. Gallanti

BARONA: Fiorellino, Scuteri, De Lambert(44’st Bonfieni), Lombardo(38’st Rizzi), Silvestrini, Mantineo, Roma A.(22’st Sarno), Milita, Pesca, Sidki, Michelotti(26’st Santoro) A disp.: Longo, Contento, Autuori, Vinci All. Abbafati

Arbitro: Viola di Abbiategrasso

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 80 circa

Ammoniti: Convertino, Borgese, Spinelli, Fiammenghi, Savoia(A) Scuteri, Lombardo (B) Corner 5 a 2 per Barona

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *