Assago Calcio: iniziano gli impegni per la prima Squadra e per la Juniores

Il giorno post pubblicazione dei gironi porta il nostro allenatore Angelo Gallanti a valutarne eventuali complessità, un girone che per certi versi vede stravolte le consuetudini dell’abbinamento Milano – Pavia.

“Il primo impatto visivo è che in questo girone ci troveremo 3 squadre retrocesse dall’Eccellenza e se non è un caso unico è sicuramente raro:

Città di Vigevano, Ferrera e Sancolombano sono già 3 squadre che per blasone, per rosa, o per potenzialità economiche potranno ambire a un campionato da protagoniste”.

Vediamo allora nel dettaglio come Angelo Gallanti considera alcune delle nostre avversarie:

“Partendo proprio dalle retrocesse conosciamo la storia del Vigevano che per i suoi trascorsi non è una piazza che può pensare di vivacchiare in un campionato di Promozione, il Ferrera mantiene un’ossatura di ottimi giocatori e il Sancolombano altra società abituata ad altri lidi sappiamo che punta forte e sarà sicuramente al vertice. Ma non dimentichiamo il Varzi che punta anch’esso alla promozione, o anche l’Union Calcio Basso Pavese che ha in rosa giocatori di grandi qualità.”

Con le neopromosse Vistarino, Locate e Virtus Binasco altra novità è rappresentata dal Garlasco che ha preso il titolo del Bastida “Le stesse neopromosse vuoi per entusiasmo e vuoi per ambizione, vorranno provare a far bene e poi attenzione al Garlasco che questa categoria la conosce bene e che si sta muovendo bene sul mercato”.

Insomma un campionato che si annuncia da prendere con le molle “Non sono preoccupato questo no, ma nemmeno potremo dormire sonni tranquilli; noi però siamo pronti a torcere il filo ed a raddrizzarlo all’occorrenza, è sicuramente un girone da rispettare e che potrà riservare sorprese”

Queste le squadre inserite nel girone F di Promozione: ASSAGO – ACC.

GAGGIANO – BRESSANA – CITTA’ DI VIGEVANO – FERRERA – GARLASCO – LA SPEZIA – LOCATE – LOMELLO – ROBBIO – SANCOLOMBANO – U.C. BASSO PAVESE – VARZI – VIRTUS BINASCO – VISCONTEA – VISTARINO

                                                           ————————

OLIMPIA PONTE TRESA – ASSAGO:1-0

Marcatori: 8’st Moro(O)

 

Come l’anno precedente la prima gara ufficiale non dice bene ai gialloblu, l’esordio in Coppa ci fa uscire con una sconfitta che significa tornare in campo domenica prossima contro la formazione di Cormano del C.O.B. 91.

La prima formazione scelta da mister Gallanti presentava l’assenza forzata di Convertino, in panchina ma tenuto precauzionalmente fuori: un

4-2-3-1 con Catena tra i pali, Bandini e Mancosu esterni bassi ad affiancare Trimboli e Mangiarotti centrali, sulla mediana Putignano e il giovanissimo Schiavoni, le mezzale Franchi e Sbertoli ad alternarsi sulle fasce con Bortolotti al centro, in avanti bomber Trovato.

IL PRIMO TEMPO

Veemente l’inizio gara dei gialloblu che hanno una grande occasione per portarsi in vantaggio dopo un solo minuto di gioco sulla grande giocata di Franchi che dalla destra mette un traversone sul primo palo con Trovato che ostacolato non impatta al meglio.

Pochi minuti più tardi un vispo Bortolotti prova la conclusione dal limite, il portiere varesino si distende e blocca.

Buonissimi i primi 35/40 minuti della nostra squadra che non concede nulla agli avversari, pericolosi solo sul finale di primo tempo per una palla scorsa rinviata da Catena sui piedi di un avversario che calcia subito ma Mangiarotti ben piazzato intercetta quando ormai la porta è sguarnita.

Catena poi si fa notare per una bella respinta sul tiro dal limite di Silva Fernandez.

 

IL SECONDO TEMPO

La prima frazione di gioco ci ha mostrato i valori delle due squadre, più organizzato l’Assago, più legato agli elementi di esperienza della squadra con i giovani mancando di personalità che andavano a cercare spesso le giocate dei vari Silva Fernandez, Calizzi e Moro.

Ed è proprio dai “vecchi” che arriva il gol vittoria al 53′ sfruttando un calcio piazzato: punizione di Silva Fernandez, Moro raccoglie in area e sfruttando un paio di fortunosi contrasti a favore realizza sul palo alla destra di Catena.

Il gol, il caldo, la preparazione che si fa sentire, portano ad un secondo tempo più confuso e la gara torna ad animarsi solo negli ultimi

15 minuti: preciso il cross di Bandini dalla destra, Trovato va in mezza rovesciata ma spedisce alto e subito dopo con un’ altra occasione di destro bloccata da Rossi; per i padroni di casa risponde il nuovo entrato Ovalle che ha un buono spunto col mancino ma anche in questo caso la palla termina alta.

I gialloblu spingono fino alla fine ma il muro dell’Olimpia regge e per i padroni di casa aumentano le speranze di passare il turno.

 

OLIMPIA PONTE TRESA: Rossi, Calizzi, Silva Fernandez, Manera, Pradelli, Martinoia, Sassi, Chiurato(5’st Piazza), La Iacona, Moro(29’st Ovalle), Cavallaro A disp.: Rinaldi, Keller, Marcozzi, Visconti All. Rinaldi

 

ASSAGO: Catena, Mancosu(14’st Sinisi), Bandini, Mangiarotti, Trimboli, Putignano, Franchi(5’st Fiammenghi), Schiavoni(43’st Formignani), Trovato, Bortolotti, Sbertoli(36’ Borgese) A disp.: Guasco, Binda, Sciavilla, Convertino, Lusci All. Gallanti

Arbitro: Vismara di Lecco

Note: Giornata soleggiata, terreno in discrete condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Martinoia, Piazza(O) Borgese, Fiammenghi, Bortolotti, Franchi, Putignano

                                              —————–

ASSAGO – C.O.B. 91: 1-0

Marcatori: 16’st su rig. Convertino (A)

 

Flebili ma ancora accese le speranze di passare il turno di Coppa Italia, a mantenerci in corsa è il gol dal dischetto realizzato da Davide Convertino al 16′ della ripresa, una vittoria di misura della nostra squadra che ci va stretta se solo consideriamo che il primo e unico tiro indirizzato verso la porta difesa da Guasco arriva all’89’.

IL PRIMO TEMPO

Anche oggi è protagonista il caldo ma soprattutto nel primo tempo le squadre in campo sembrano non pensarci e assistiamo ad una partita sempre vivace con le prime occasioni per i gialloblu che arrivano nei primi 10 minuti di gioco, la prima con una debole girata di Trovato sul cross di Schiavoni e poi sul destro da posizione defilata di Convertino, in entrambe le occasioni il portiere ospite si fa trovare pronto.

Meno precise le successive opportunità: Convertino su punizione manda alto, e la conclusione di Putignano dalla distanza si spegne sul fondo.

Applausi al giovane portiere del C.O.B. 91 quando ad uno dal termine della prima frazione Trovato scattato benissimo sul filo del fuorigioco irrompe in area per una conclusione da buonissima posizione, Coppo riesce a respingere ed a mandare in angolo.

 

IL SECONDO TEMPO

Inizio in sordina nel secondo tempo, il primo quarto d’ora regala poche emozioni ma è il neo entrato Sbertoli a vivacizzare la gara, entrato al 58′ per sostituire Bortolotti, un minuto dopo si inserisce in area di rigore dove viene atterrato: DC10 non sbaglia e realizza il gol vittoria.

Lo stesso Convertino potrebbe raddoppiare con un bel colpo di testa sul cross dalla destra di Bandini, la palla sorvola la traversa di un niente.

Girandola di cambi per mettere forze fresche in campo, ma la situazione non cambia: la nostra difesa formata da Mancosu e Bandini ai lati, e dai centrali Fiammenghi e Mangiarotti mostra una grande solidità nonostante di fronte ci siano giocatori con tanta esperienza in categorie superiori; è invece ancora l’Assago che va vicinissimo al raddoppio sulla gran palla messa tra le linee da Putignano, Trovato arriva davanti al portiere ma il suo destro termina di poco alto sopra la traversa.

Arriviamo quindi al finale di gara dove a parte il tiro di Morin bloccato a terra da Guasco, non ci saranno altre opportunità.

 

ASSAGO: Guasco, Bandini, Mancosu(45’st Binda), Mangiarotti, Fiammenghi, Borgese(33’st Galletti), Schiavoni(36’st Tosoni), Putignano, Trovato, Convertino(27’st Franchi), Bortolotti(13’st Sbertoli) A disp.: Catena, Sinisi, Galletti All. Gallanti

 

C.O.B. 91: Coppo, Villa(13’st Davi), Genovese D.(24’st Vergara), Leoni(7’st Ghidoli), Genovese S., Calò, Bortolotti, Rampoldi, Troiano(32’st Guzzetti), Amelotti(40’st Morin), Scavetta A disp.: Mascheroli, Martinez, Di Nunno, Ravasi All. Provasi

 

Arbitro: Carrozzo di Seregno

 

Note: giornata calda, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Ghidoli, Rampoldi, Villa, Leoni, Bortolotti(C) Bandini(A)

                                                    ——————-

ASSAGO – ROBBIO: 1-0

Marcatori: 17’st Fiammenghi(A)

 

L’Assago si conferma infallibile alla prima di campionato, con quella di oggi sono infatti 5 i successi consecutivi all’esordio nelle gare da 3 punti (1 vittoria nel 2015/16 in Prima Categoria, e 4 vittorie in Promozione).

Oggi la risolve Edo Fiammenghi preciso nell’inserimento sul secondo palo per raccogliere il corner calciato dalla sinistra da Putignano.

Mister Gallanti deve fare a meno di Convertino squalificato ma conferma la formazione con 3 mezzale (Schiavoni, Bortolotti e Franchi i prescelti), Putignano e Borgese a centrocampo con quest’ultimo che al 42′ cede al dolore alla schiena e viene sostituito da Trimboli, la difesa è quella ben collaudata con Catena tra i pali, Mancosu e Bandini esterni, Mangiarotti e Fiammenghi centrali, in avanti bomber Trovato.

IL PRIMO TEMPO:

La gara potrebbe prendere subito il binario giusto con un cross di Franchi che prende una traiettoria insidiosa, Spatafora deve inarcarsi per respingere; pericoloso anche il Robbio su un’azione viziata dal fuorigioco non sanzionato di Stara, la palla per Sahi è invitante ma la conclusione è da dimenticare.

Opportunità anche per l’attaccante ospite Crotti che ha un buon controllo in area ma il destro al volo termina lontano.

Fronte Assago è di nuovo Franchi a cercare la via del gol ed al 29′ ci prova in acrobazia con una rovesciata e Spatafora deve compiere una importante parata per salvare la sua squadra; le squadre non si risparmiano ed anche nel finale della prima frazione si contano due importanti occasioni, la prima per i granata pavesi con un sinistro rasoterra velenoso di Stara che passa in mezzo a tutti ma per nostra fortuna si spegne di poco a lato.

Clamorosa invece la palla che riceve Trimboli a centro area per un piatto di prima intenzione che termina sul fondo con portiere a quel punto impotente.

 

LA RIPRESA

Putignano leader a centrocampo prova a cercare anche la gloria in avanti, la sua conclusione dal limite ad inizio ripresa esce di un niente.

Ritmi alti anche nella ripresa e sono sempre i gialloblu quelli più

pericolosi: al 58′ buono il destro al volo di Bortolotti ma la palla finisce un paio di metri oltre il palo sinistro, ancora Franchi ci prova poco dopo sul cross di Bandini, il nostro esterno colpisce al volo sul secondo palo con l’estremo difensore ospite che si salva trovandosi nella traiettoria del pallone e manda in angolo, proprio da questo corner arriva il gol che sancirà la nostra vittoria: Fiammenghi sul secondo palo di destro infila Spatafora.

Franchi prosegue il suo confronto diretto con Spatafora, al 76′ il portiere granata blocca il suo piattone.

Si arriva all’85’ per sporcare i guanti di Fabio Catena, ma il tiro di Marrapodi non impensierisce minimamente il nostro portierone che comodamente si distente a terra e blocca.

Una vittoria meritata per la nostra squadra che ora ci da appuntamento alla prossima giornata, domenica prossima a Villanterio per sfidare il Basso Pavese.

 

ASSAGO: Catena, Bandini, Mancosu, Mangiarotti, Fiammenghi, Borgese(42′

Trimboli), Franchi, Putignano, Trovato, Bortolotti(22’st Sbertoli), Schiavoni(9’st Galletti) A disp.: Guasco, Sciavilla, Binda, Stocco, Tosoni, Lusci All. Gallanti

 

ROBBIO: Spatafora, Battaglia(10’st Signorelli), Pisati, Gennaro(47’st Fusaro), Pregnolato, Contiero, Sahi(6’st Gogna), Pedrocchi, Crotti(32’st Abrahzda), Stara(12’st Furini), Marrapodi A disp.: Orvieto, Guarda, Amicha, Cavalleri All. Pochetti

 

Arbitro: Cisternini di Seregno

 

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa Ammoniti Fiammenghi, Bortolotti, Sbertoli(A) Pregnolato(R)

                                                ———————

                                                   JUNIORES

PAVIA – ASSAGO: 2-4

Marcatori: 31′ Scorti(A) 44′ Scorti(A) 9’st su rig. Scerra(P) 28’st

Scorti(A) 35’st Lierede(P) 37’st Alario(A)

Gran debutto ufficiale della nostra Juniores quello concluso da poco sul campo del Casarile per il primo incontro di Coppa Lombardia: il Pavia è nome sempre da temere ma sono i gialloblu di Assago a convincere di più e a fare propria la partita.

Le scelte di mister Sabatino vedono la difesa a 4 con Chamey a destra e Gemelli a sinistra, centrali Lorino e l’ex Lanati con Di Terlizzi a difesa della porta; a centrocampo Grimaldi e Favaro con Lusci a sinistra e Sferlazza a destra, in avanti Tosoni e Scorti per una formazione con tanti 2002 e 2003 mentre di contro gli avversari presentavano una formazione quasi totalmente di 2001.

 

IL PRIMO TEMPO

La prima occasione è della nostra squadra, dopo 7′ di gioco Tosoni avanza fin dentro l’area ma il suo tiro viene stoppato dal portiere in uscita; ci proviamo ancora pochi minuti dopo con Scorti che prova di prima intenzione mandando di poco a lato.

Il Pavia risponde al 19′ con Hilova, il numero 10 si rivelerà il più pericoloso dei suoi ma Di Terlizzi in questa occasione si fa trovare pronto e respinge in angolo.

L’orario di gioco non va molto d’accordo con il gran caldo, si va dunque alla “cooling break” per rinfrescarsi, e alla ripresa sarà predominio Assago sino alla fine del primo tempo.

Troviamo il vantaggio al 31′ con il lancio in profondità di Lorino a imbeccare Scorti, destro a incrociare sul palo più lontano imprendibile per D’Ambrosi.

Dopo l’occasione di raddoppiare con la palombella di Favaro salvata sulla linea da un difensore pavese, andiamo nuovamente in gol con Scorti al 44′ sull’assist di Tosoni.

 

IL SECONDO TEMPO

Inizio arrembante dei nostri che vorrebbero provare a chiuderla: al 47′

sempre lui, Scorti, ruba palla poco fuori dall’area, avanza e di destro centra il palo con la palla che torna poi in gioco; due minuti dopo gran cavalcata di Tosoni che fa 50 metri palla al piede, D’Ambrosi salva i suoi.

Ci vorrà un tiro dal dischetto per riaprire la gara, Scerra si incarica di battere il calcio di rigore ed al 53′ torna tutto in bilico ed è quindi da considerare quanto un gol la parata di Di Terlizzi al 64′ su Hilova che ha calciato a botta sicura da centro area.

Al 73′ un devastante Scorti decide che il pallone se lo deve portare a casa e realizza la sua tripletta personale: questa volta l’assist-man è Deiana (costretto poco dopo a uscire) per un gol di prepotenza della nostra punta.

Non c’è tempo per stare tranquilli perchè all’80’ Lierede su punizione beffa tutti e porta il Pavia sul 2-3 : la cronaca registra che la punizione viene fatta calciare al limite dell’area di rigore quando il fallo era invece stato commesso sulla linea laterale, ma ad evitare polemiche ci pensa Alario con un gran gol dai 20 metri sul palo difeso da D’Ambrosi (con Scorti che oltre alla tripletta si regala anche l’assist).

C’è spazio soltanto per un’altra grande parata di Di Terlizzi in pieno recupero e poi il triplice fischio che decreta 3 punti importanti per la corta classifica di Coppa Lombardia.

 

PAVIA: D’Ambrosi, Mannarà, Crupano, Crescenzo, Rocchetti, Scerra, Fennino, Tufo, Feola, Hilova, Pereira A disp.: Valdata, Di Bartolo All. Stefani

 

ASSAGO: Di Terlizzi, Chamey, Gemelli, Grimaldi, Lanati, Lorino, Lusci, Favaro, Scorti, Tosoni, Sferlazza A disp.: Mancosu, Suardi, Tatarella, Barra All. Sabatino

 

Note: giornata calda, terreno in accettabili condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Miculi(P) Grimaldi, Lorino, Favaro(A)

                                                      —————————

SANCOLOMBANO – ASSAGO: 1-1

Marcatori: 11′ Scorti(A) 34 su rig. Ponciroli(S)

 

Un buon pareggio o forse una vittoria sfiorata ma è positivo il debutto nel massimo campionato regionale della nostra Juniores; è ancora Scorti l’uomo gol dei gialloblu ma da sottolineare anche la prova della nostra difesa che se è vero che ha subito 3 reti nelle prime due gare ufficiali, queste sono arrivate soltanto su calcio da fermo (2 rigori e 1 punizione).

 

IL PRIMO TEMPO

Due le novità rispetto all’11 che ha giocato contro il Pavia: a centrocampo Dossena sostituisce Favaro, e sulla corsia destra Deiana rimpiazza Sferlazza.

Scorti si fa notare subito e dopo 6 minuti prova il sinistro dal limite ma è un tiro debole che non preoccupa il portiere del Bano, che invece dovrà impegnarsi un minuto dopo per respingere un’altra conclusione del nostro attaccante.

Nulla può però all’11’ quando Deiana ha l’intuizione giusta e lancia Scorti che entrato in area trafigge Rancati con un preciso diagonale sul palo più lontano.

Al 13′ altro intervento decisivo del portiere sulla punizione calciata da Lorino quasi dall’out sinistro, poi è un susseguirsi di calci d’angolo guadagnati dalla nostra squadra (se ne conteranno ben 11 nel solo primo tempo) a sancire una sicura supremazia che viene però spezzata al 34′ dal calcio di rigore concesso per il fallo di Chamey:

dal dischetto pareggia i conti Pinciroli.

Sul fischio che porta le squadre all’intervallo si fa notare anche il nostro portiere Di Terlizzi che blocca sicuro la conclusione di Andronio

 

IL SECONDO TEMPO

La ripresa ci vede subito pericolosi con Grimaldi ma Rancati oggi mostra grandi qualità e neutralizza il tiro; aumenta la pressione del Bano ma senza impensierirci troppo e quindi quando al 60′ gli azulgrana restano in 10 per l’espulsione di Hatia tutto lascia presagire di poter centrare una importante vittoria ma al contrario i primi a rendersi pericolosi sono proprio i padroni di casa con Jadeer fermato da Di Terlizzi.

Scorti nella ripresa viene maggiormente controllato dalla difesa del Bano e solo al 90′ si ripresenta al tiro ma senza centrare la porta; finale di gara con una opportunità per entrambe, la prima per il Bano con Gozzo e anche stavolta ci pensa Di Terlizzi a fermare le speranze dei padroni di casa e poco dopo per un atterramento in area di rigore di Alario che avrebbe forse meritato la concessione del calcio di rigore.

 

SANCOLOMBANO: Rancati, Rapuzzi, Gozzo, Hatia, Cavenaghi, Bussi(22′

Bono), Pinciroli, Stroppa(18’st Rosolen), Aguilar(28’st Ferrari), Di Frisco(47’st Garrone), Andronio(12’st Jadeer) A disp.: Bernardi, Spernicelli, Carena, Bertola All. Dal Cerri

 

ASSAGO: Di Terlizzi, Chamey(36’st Tatarella), Gemelli, Grimaldi, Lanati, Lorino, Lusci(23’st Massetti), Dossena(17’st Favaro), Scorti, Tosoni(19’st Alario), Deiana(30’st Suardi) A disp.: Mancosu, Sferlazza, Diaferia, Barra All. Sabatino

 

Arbitro: Lipani di Crema

 

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Bono(S) Lorino(A)

Espulso Hatia al 60′ per doppia ammonizione

 

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *