Assago Calcio: bene in trasferta ma in casa non trova ancora stabilità

MAGENTA – ASSAGO: 0-1
Marcatori: 24′ Trovato(A)

La vittoria mancava dallo scorso 9 dicembre (a Bareggio), un gol di Trovato mancava dallo scorso 25 novembre (la doppietta di Voghera) e si deve andare ancora più indietro per ritrovare un gol decisivo come quello di oggi (a Settimo Milanese il 28 ottobre), quindi accogliamo questo successo e il bomber riTROVATO per guardare alle prossime sfide con rinnovata fiducia.

IL PRIMO TEMPO

La gara inizia con assenze importanti da una parte e dall’altra, mister Gallanti fa di necessità virtù e ripropone un classico 4-4-2 con la difesa ormai consolidata e la mediana coperta da Lasagni e Convertino al centro e Angiolini e Bandini sulle fasce, in avanti nessun dubbio con Ibra e Trovato.

Partiamo bene e dopo 4′ di gioco imbastiamo una buona azione per vie centrali con Trovato che al limite dell’area allarga per Bandini il cui destro si spegne sul fondo; la vera palla gol della partita arriva al 10′ quando un cross dalla destra viene raccolto da Angiolini che la rimette in mezzo, Trovato è a centroarea e riesce a concludere seppure ostacolato dalla difesa magentina, la palla termina di poco a lato.

Per il Magenta un paio di conclusioni solo in linea teorica pericolose, in realtà saranno palle comode che non destano nessuna preoccupazione in Burchielli, poi si va al 24′ quando Convertino verticalizza per lo scatto di Sow che usufruisce di un errato disimpegno difensivo e al volo scodella al centro per Trovato, tocco al volo del bomber che lentamente si deposita in rete.

Sul finire della prima frazione Bandini pesca Trovato in profondità, il nostro bomber sceglie di colpire al secondo rimbalzo della palla ma non trova la porta e sfuma l’opportunità del raddoppio.

IL SECONDO TEMPO

E’ normale aspettarsi una reazione del Magenta in cerca di punti importantissimi, il più vivace dei suoi è Cotugno che al 55′ riesce a liberarsi per un destro praticamente dall’area piccola, Angiolini è provvidenziale e decisivo con una scivolata a intercettare il tiro mandando in corner.

Al 61′ recriminazioni gialloblu quando Trovato trova il gol del raddoppio, l’assistente alza la bandierina per un fuorigioco inesistente e il gol non viene convalidato.

Torniamo in avanti e proviamo la conclusione da fuori area, Angiolini centra la porta ma il portiere del Magenta blocca senza grosse difficoltà, un minuto più tardi il diagonale di Bandini esce a lato non più di un metro dal palo più lontano.

A quindici dal termine Mancosu sfiora l’emozione del gol con un traversone sbagliato che prende la traiettoria verso la porta, Cotugno è costretto ad un colpo di reni per strappare via la palla da sotto la traversa.

La partita resta in equilibrio solo in termine di risultato, il Magenta vuole il gol ma alla fine dei conti è pericolosa solo sulle palle lanciate verso l’area di rigore, Burchielli non sarà mai chiamato ad interventi importanti, restano invece in mano gialloblu le occasioni migliori e Trovato ne ha ancora una al 90′ sulla palla servita da Loi che lo mette davanti al portiere ma un difensore ma la palla si alza e non possiamo chiudere la partita che andrà avanti ben 10 minuti oltre il 90′ per recuperare il tempo necessario all’intervento per l’infortunio alla testa di Jorgo costretto ad uscire in barella.

Grande vittoria e morale ritrovato.

MAGENTA: Cotugno D., Decio, Giannì(36’st Jorgo – 51’st Chiodini), Baldelli, Candiani, Radaelli, Tallarita, Mazzucchelli(15’st Pariani), Martella(14’st Pravettoni), Cotugno M., Zanaboni A disp.: Nebuloni, Vada, Leoni, Rampinini, Jorgo All. Cabiati

ASSAGO: Burchielli, Fiorani, Mancosu L, Lasagni, Fiammenghi, Colombo, Angiolini(25’st Bortolotti), Bandini, Trovato, Convertino, Sow(39’st

Loi)

A disp.: Vicentelli, Savoia, Trimboli, Corbetta, Beretta, Lorino, Grimaldi All. Sabatino

Arbitro: Calligher di Como

Note: giornata soleggiata, terreno in pessime condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Colombo, Lasagni, Fiammenghi, Convertino, Sow(A)

Corner: 8 a 2 per Magenta

                                                                         —————————-

ASSAGO – BASTIDA: 1-2
Marcatori: 15′ Leonello(B) 38′ Trovato(A) 47’st Bruscaglia(B)

Succede tutto in 2 minuti, quando si era già nei minuti di recupero

finali: al 91′ si era ancora sul risultato di 1-1 quando arriviamo in area con Convertino e con la palla che finisce a Trovato davanti al portiere ma impossibilitato a calciare, scegliendo quindi l’assist a destra per Loi che colpisce col sinistro a porta sguarnita ma con i difensori in recupero che salvano mandando in corner. Dal calcio d’angolo la palla esce dall’area di rigore per la conclusione al volo che porta ad un netto, nettissimo fallo di mano, un rigore ineccepibile che vedono tutti tranne l’arbitro così l’azione si ribalta e con due rimpalli favorevoli al Bastida si arriva al tiro vincente di Bruscaglia; una sconfitta beffa a fronte di una buonissima prestazione.

IL PRIMO TEMPO

In panchina a guidare la squadra c’è ancora Beltrami (mister Gallanti termina con oggi la squalifica) e la formazione vede confermati 10 undicesimi rispetto alla gara di Magenta, con Trimboli scelto a sostituire l’assente Bandini, l’Assago ha una grande opportunità di passare in vantaggio al 12′ quando Trovato sbuca davanti al portiere Migliari bravo a chiudergli lo specchio.

Di contro alla prima occasione gli ospiti passano in vantaggio sfruttando il buco di Fiammenghi che manca il rinvio del pallone e permette a Leonello di involarsi davanti a Burchielli, sinistro a incrociare e rete per il Bastida.

La seconda buonissima occasione per i gialloblu è quella che nasce dalla punizione calciata da Convertino dalla trequarti, Trovato tocca sottoporta ma Migliari capisce tutto e blocca a terra; risponde Villa con una punizione dai 25 metri respinta di pugni prima sulla traversa e poi in corner da Vicentelli, subentrato al 32′ a Burchielli infortunato, sarà un buonissimo esordio in Promozione per il portiere classe 2000.

Al 32′ mister Gallanti opererà un secondo cambio sostituendo un Angiolini comunque autore fin qui di una buona prova per permettere di risistemare il centrocampo con il rientrante Borgese.

Al 38′ il meritato pareggio dell’Assago lo firma il solito Trovato con un colpo di testa, preciso e perfetto il cross di Ibra in versione assist-man; lo stesso Trovato potrebbe darci la gioia del vantaggio sul finire della prima frazione, ancora un colpo di testa questa volta in tuffo che però terminerà di poco a lato.

IL SECONDO TEMPO

Dopo il cambio forzato di Burchielli, anche il secondo tempo vede un cambio obbligato, Colombo non ce la fa e Spinelli fa il suo ingresso in campo permettendo a Lasagni di posizionarsi al centro della difesa.

In questa prima fase di ripresa è più attivo il Bastida che ci prova con un tiro dalla distanza di Leonello bloccato da Vice e con Villa che di testa manda fuori da buonissima posizione. Per l’Assago c’è Fiorani che fa un buon movimento ad accentrarsi ma non è preciso nella conclusione.

Convertino opta anche lui per una conclusione dal limite al 79′ ma Migliari si distende alla sua sinistra e blocca.

E’ decisivo invece Vicentelli due minuti più’ tardi quando Hajrullaj di testa nell’area piccola va a botta sicura, ma il nostro portierone ha l’istinto giusto per neutralizzarlo.

Si va così a quel finale di gara che decreta l’ottava sconfitta casalinga in 10 partite giocate, un filotto negativo che non ha risposte e che ci rimanda a riprovare a sfatare questo taboo tra tre settimane (le prossime due gare saranno in trasferta) quando ospite sarà l’Accademia Gaggiano.

ASSAGO: Burchielli(21′ Vicentelli), Mancosu, Fiorani, Colombo(2’st Spinelli), Fiammenghi, Lasagni, Angiolini(32′ Borgese), Trimboli(28’st Bortolotti), Trovato, Convertino, Sow(40’st Loi) A disp.: Savoia, Beretta, Marotto, Corbetta All. Sabatino

BASTIDA: Migliari, Guasconi, Torti, Fantuzzi, Riboni, Hajrullaj, Leonello, Svelto, Villa, Bruscaglia, Di Palma(28’st Ferrari) A disp.: Zerbinati, Sandri, D’Elia, Facconi, Rosolin, Lozio, Verzanini All. Balestra

Arbitro: Camozzi di Crema

Note: giornata fredda, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa

Ammoniti: Fiammenghi, Trimboli, Bortolotti(A) Riboni(B)

Corner: 5 a 2 per Bastida

 

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *