Aisom in prima linea per l’internazionalizzazione delle PMI

Giovedì 2 ottobre 2014 a Milano si è tenuto, presso la sede di Éupolis Lombardia / Finlombarda, un incontro, organizzato da AISOM – Associazione delle Imprese del Sud Ovest Milanese – (www.aisom.it), sul tema “Internazionalizzazione delle PMI: strategie, opportunità, finanziamenti”.

Il tema dell’internazionalizzazione è, infatti, sempre più attuale per le PMI italiane, visto il perdurare della crisi dei consumi e di quella economica generale.
Sempre più aziende guardano ai mercati esteri come sbocco commerciale e industriale del loro business e questo ponte può essere sostenuto dalle attività istituzionali (come dal ruolo di Regione Lombardia, con la sua partecipata Finlombarda) e dalle Associazioni di imprese.foto 3

Con la perfetta coordinazione del Presidente di Aisom, Stefano Vergani, l’incontro è stato aperto con un gradito saluto introduttivo di Giorgio PAPA – Direttore Generale di FINLOMBARDA (Finanziaria per lo sviluppo della Lombardia) che ha descritto le importanti novità istituzionali e gli impegni dell’azienda e, a seguire, con la graditissima partecipazione di REGIONE LOMBARDIA con Milena BIANCHI e Loredana CANTONI della Direzione Generale Attività Produttive Ricerca e Innovazione Struttura Internazionalizzazione, Marketing e Attrattività che hanno presentato gli attuali ed i prossimi strumenti a sostegno delle imprese lombarde.

All’incontro ha poi partecipato Fabio PAPA, Docente di International Strategy alla LIUC Università Cattaneo, che ha illustrato un interessante contributo sullo stato di internazionalizzazione delle imprese, segnalando come sia necessario che le imprese, per internazionalizzarsi, facciano una profonda ed efficace analisi di come riorganizzarsi, prima di intraprendere percorsi che potrebbero rivelare difficoltà impreviste.

Il contributo del Prof. Papa ha peraltro segnalato come le centinaia di aziende che sono conosciute da LIUC e che hanno internazionalizzato con criterio, abbiano poi raggiunto risultati decisamente importanti con, perfino, raddoppio dei fatturati ed aumento, inizialmente impensabile, dei profitti.foto 2

La società GLOBUS INTERNATIONAL (www.globusinternational.it) – con il suo Amministratore Unico Claudio ANGELONI – ha indicato come per andare all’estero sia importante scegliere un partner che all’estero c’è già e con una presenza efficace. Nel panorama nazionale molti sono gli operatori qualificati ed attivi a sostegno delle imprese ma poche sono le organizzazioni private che sono in grado di stringere i tempi grazie alle introduzioni nei vari sistemi paese.
Non meno importante pensare anche all’internazionalizzazione come opportunità di acquisto di materie prime, prodotti semilavorati e servizi che – e questo non sempre si sa – consentono sovente di recuperare una marginalità importante nella profittabilità aziendale.

La parola è passata poi alle testimonianze di due aziende associate AISOM che hanno descritto le loro rispettive esperienze di internazionalizzazione.
La società SINTHESI (prodotti di domotica civile ed industriale – www.sinthesi.com) rappresentata dal suo Amministratore Unico – Luca GHISLENI – che ha descritto la propria esperienza nei paesi arabi e in Turchia e di come l’utilizzo di enti come ICE, SACE e SIMEST non abbia rappresentato un vero e proprio sostegno efficace essendosi poi trovato in loco a dover operare con forze proprie;

la società LABORATOIRES PHYTO TECHNIQUE (prodotti cosmetici naturali per conto terzi – www.labophyto.it) con il suo Amministratore Unico – Stefano TUNESI – ha invece rimarcato come, utilizzando proprio gli strumenti messi a disposizione da Regione Lombardia – Finlombarda, ha poi deciso nel 2013 di dar luogo all’industrializzazione in uno stato del Brasile con risultati decisamente importanti, sia dal punto di vista della fiscalità che della canalizzazione dei prodotti su determinati mercati e il conseguente acquisto delle materie prime.

Elisabetta Belloni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *