AIDO Trezzano lascia Trezzano e diventa AIDO Cusago! Anche questo è un caso d’incomprensione?

AIDO Trezzano lascia Trezzano! Anche questo è un caso d’incomprensione?

Chi scrive è socio AIDO del 5 agosto 1988 e una notizia così potrebbe rientrare in una situazione di ordinaria amministrazione ma dalla quale invece traspare quel senso di malessere, purtroppo comune a molti gruppi giovanili, ma non solo e può caratterizzare invece una poca attenzione ai veri problemi collettivi.

Dopo la Polisportiva Trezzano Sub, chiusa per mancanza di disponibilità nella piscina comunale, U.S. Atletic Calcio, prima delocalizzata al campo Fabbri poi chiusa, Monelli Ribelli, associazione che si interessa di disabilità autistica con inoltre un progetto di osteopatia con scuole di Trezzano ( ha trovato adesso un domicilio legale a Cesano Boscone!), anche AIDO lascia Trezzano.

Che sta succedendo? A chi tocca la prossima emigrazione?

Stiamo parlando di una associazione sociale a carattere nazionale, presente sul territorio da diversi anni, riconosciuta a livello comunale da circa 3 anni, circa 600 associati che possono contribuire così a salvare vite umane, si spera il più tardi possibile!

Subito dopo il riconoscimento ufficiale comunale avvenuto 1 anno e mezzo fa è stata richiesta una sede per la programmazione, la gestione e l’operatività ma nulla è stato fatto. Solo promesse poi non mantenute!

Anche all’ultima assemblea dei soci avvenuta il 21 febbraio u.s., alla presenza del Sindaco Fabio Bottero e dell’assessore Volpe è stato “garantito” per l’ennesima volta l’interessamento.

Forse in questa fumosa “promessa” è stata decisa la svolta? Una decisione di questo tipo non si prende così su due piedi, poi conoscendo il gruppo dei ragazzi, sempre motivati, sempre disponibili, sempre attenti alle esigenze…
I dirigenti l’associazione (un gruppo giovani di circa 15 persone!!!) forse hanno percepito che fossero ancora promesse?

Ebbene, stanchi di tutto ciò, si sono rivolti al Comune di Cusago che immediatamente (in 7 giorni!!!!!) ha capito l’esigenza ed ha garantito una sede provvisoria già utilizzabile per recapiti legali e quant’altro e presto arriverà quella definitiva.

Ci voleva così tanto a decidere? Adesso andiamo a chiudere la stalla quando i buoi (nessun riferimento alle persone) sono già usciti!

Così per l’ennesima volta siamo testimoni che al volontariato, sociale o sportivo non fa differenza perché parliamo sempre di associazioni sul territorio che svolgono un servizio alla collettività, vengono posti sempre paletti, poche soluzioni e comunque in tempi biblici!

Il territorio di Trezzano perde un pezzo importante di quel tessuto sociale associativo che tanta fatica si fa a costruire, soprattutto perde tutte le sinergie importanti che solo un gruppo di giovani aiutati dal forte entusiasmo può fornire alla collettività.

A dimostrazione della grande rilevanza, impegno ed attivismo di questo gruppo sociale, oltre AIDO Cusago apre anche Aido Corbetta.

Giampaolo Santini

————————————

A.I.D.O. Gruppo Comunale di Cusago, c’è!

L’assemblea soci del 21 febbraio scorso di cui si è parlato nel precedente articolo ha avuto un seguito a porte chiuse in cui dopo una lunga e intensa riunione tra i componenti del direttivo uscente si è decretato la chiusura del gruppo comunale di Trezzano sul Naviglio.puzzle corbetta

A volte bisogna fare delle scelte drastiche ma necessarie, per il bene di chi crede nell’operato di un’associazione, per il bene di chi, in questo caso tramite noi, ha una possibilità di vita migliore, e per il bene di noi semplici volontari che abbiamo bisogno di certezze, serenità e gratificazione per poter andare avanti a lavorare al meglio e con allegria.

Troppi gli ostacoli burocratici, troppe le difficoltà. Il morale si stava abbassando, lo sconforto generale stava minando le forze.

Quindi, dopo un’attenta valutazione, abbiamo scelto di andare avanti. Come sempre. Abbiamo scelto di pensare all’associazione. Noi esistiamo per questo.

Il primo marzo infatti abbiamo costituito il gruppo comunale AIDO di Cusago e a giorni con il nostro Marco e quattro suoi amici, apriremo anche quello di Corbetta (di quest’ultimo ne parleremo meglio più avanti).

Le novità sono tante e il lavoro da fare adesso ancora di più. Per fare informazione su un territorio così vasto ci vorrà parecchia energia ma la collaborazione e gli aiuti anche fisici che ci scambieremo, insieme anche al gruppo AIDO Santo Stefano Ticino, ci darà forza.

Cusago non è un territorio nuovo per noi, vi operiamo infatti dal 2013, anno in cui l’amministrazione comunale ci aveva fatto subito referenti di zona anche se non eravamo ancora costituiti.

Ora lo siamo e potremo così dare molto di più a tutta la comunità dedicando più tempo e portando più informazione possibile.

Progetti nuovi e nuove idee saranno sviluppate nel corso dell’anno, ma ne parleremo strada facendo.

Passate a trovarci al gazebo alla festa di Cusago in fiore il 9 e 10 aprile prossimo e visitate il nostro sito: www.aido-cusago.weebly.com per sapere dove saremo e per aiutarci a informare!

Laura Malchiodi – responsabile della comunicazione
A.I.D.O. Gruppo Comunale Cusago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *