Associazione Italiana per la Donazione di Organi: una scelta in Comune

A.I.D.O. una scelta in comune

foto-scelta in comune

Segue dal sito aido.it:

“Firmata la Circolare Interministeriale diramata il 29 luglio contenente le indicazioni per attivare il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà in materia di donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità.

Il testo della Circolare – firmata dal direttore generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, dott. Raniero Guerra, e dal direttore centrale del Ministero dell’Interno, prefetto Cinzia Torraco – fornisce ai Comuni italiani le modalità organizzative, tecniche e informatiche per rendere operativo il servizio di manifestazione della volontà sulla donazione di organi e tessuti presso gli Uffici Anagrafe.

La Circolare, indirizzata alle Prefetture e agli Assessorati alla Salute delle Regioni, costituisce l’ultimo atto del recente percorso normativo che ha individuato gli Uffici Anagrafe quali punti di raccolta e registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti. Con la diffusione di questo atto si intende uniformare su tutto il territorio nazionale le procedure operative necessarie all’avvio del servizio, comprese le fasi di interconnessione tra il sistema informatico dell’Anagrafe e il Sistema Informativo Trapianti (SIT), il database del Centro Nazionale Trapianti che raccoglie tutte le espressioni di volontà rese dai cittadini maggiorenni.”

Tutti ormai conoscono il progetto “aido una scelta in comune”.

Progetto già contenuto nel decreto ”Milleproroghe, art.3, comma 8 bis, del decreto legge 30/12/2009, N°194 convertito dalla legge N°25 del 26/02/2010: “Espressione della volontà o del diniego a donare organi o tessuti, al momento del rilascio della carta d’identità” e presentato a marzo 2012, a Roma, presso il Ministero della Salute, alla presenza del Ministro Balduzzi, che ha auspicato un accordo in sede di A.N.C.I., al fine di estendere a tutti i comuni il modello procedurale.

E finalmente anche noi insieme al comune di Trezzano sul Naviglio abbiamo iniziato il progetto il primo dicembre scorso. Grande traguardo! L’espressione di volontà di donare gli organi è un’opportunità, una scelta personale, civile e non un obbligo.

Il cittadino maggiorenne deve espressamente chiedere se vuole che sia anche riportata la scritta sulla quarta facciata del documento, “assenso alla donazione degli organi/tessuti” o “diniego alla donazione organi/tessuti”.

Si compila un semplice modulo in duplice copia (una per il cittadino) i cui dati saranno trasmessi immediatamente al SIT (sistema informativo trapianti) insieme ai dati anagrafici per una veloce consultazione da parte dei centri regionali trapianti.

La carta d’identità sarà rilasciata nuovamente solo in caso di furto, smarrimento o deterioramento. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento della vita ricompilando il modulo in comune durante il rinnovo del documento o in qualsiasi momento presso le ASL di competenza.

Sono già attivi diversi comuni italiani, ma puntiamo ad allargare il servizio il più possibile. Poter avere più vie di “raccolta” non può che migliorare i tempi di attesa degli oltre nove mila malati in attesa di un trapianto.

Ringraziamo la giunta comunale e gli operatori dell’ufficio anagrafe, per aver già un anno fa sposato il progetto che per varie avversità ha tardato a concretizzarsi, ma come si usa dire “meglio tardi che mai”! ce l’abbiamo fatta!

Per chi volesse iscriversi, speriamo senza attendere il rinnovo della carta, lo può fare sempre e ovviamente con noi.

Questa è una grande opportunità che diamo a chi è malato in attesa di un trapianto. Puntiamo ad abbattere i tempi delle liste di attesa che purtroppo per troppe persone sono troppo lunghi e non ce la fanno.

Passate a trovarci al gazebo e visitate il nostro sito: www.aido-trezzanosn.weebly.com per sapere dove saremo e per aiutarci a informare!

Laura Malchiodi – responsabile della comunicazione
A.I.D.O. Gruppo Comunale Trezzano sul Naviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *