Blog

1a edizione del Premio Internazionale nelle discipline STEM – 7a edizione Premio Internazionale UNESCO-Guinea Equatoriale per la Ricerca nelle Scienze della Vita

Prima edizione del Premio Internazionale destinato a giovani scienziate e scienziati e a ricercatrici e ricercatori nelle discipline STEM

UNESCO e la Fondazione Al Fozan istituiscono la prima edizione del Premio Internazionale destinato a giovani scienziate e scienziati e a ricercatrici e ricercatori nelle discipline STEM: Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica.

Lo scopo del riconoscimento è quello di favorire la collaborazione, il progresso, la divulgazione scientifica e la cooperazione internazionale in modo da far progredire conoscenze e competenze scientifiche a livello globale, secondo quanto delineato dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

Il premio nello specifico darà riconoscimento ai risultati ottenuti da giovani laureate e laureati che favoriscono la trasformazione e lo sviluppo socioeconomico su scala globale e, a partire dal 2022, verrà assegnato ogni due anni a cinque scienziate e scienziati provenienti dalle cinque regioni geografiche in cui l’UNESCO è presente (Africa, Stati Arabi, Asia e Pacifico, Europa e Nord America e America Latina e Caraibi).

Il compenso consisterà in 50.000 dollari, una medaglia e un diploma per ogni vincitrice o vincitore. In linea con la priorità globale dell’UNESCO sull’uguaglianza di genere, il premio proposto ha anche l’obiettivo d’incoraggiare un maggior numero di donne a scegliere  e perseguire una carriera scientifica.

 

Le candidature potranno essere inviate entro il prossimo 15 novembre dai Governi degli Stati per il tramite delle rispettive Commissioni Nazionali UNESCO, di organizzazioni non governative partner ufficiali dell’UNESCO e attive nei settori relativi al premio, di Presidenti di Comitati UNESCO, di Centri di Categoria 2, di Unioni Scientifiche Internazionali e Università.

La presentazione delle candidature dovrà essere effettuata online, attraverso questo link.

Dovrà essere interamente in lingua inglese o francese e necessiterà dell’accompagnamento di una lettera nella quale venga illustrato il curriculum accademico della candidata o del candidato, un riepilogo dei suoi lavori, delle sue pubblicazioni e una descrizione del contributo apportato agli obiettivi del premio.

 

Il Segretariato del Premio è disponibile per eventuali ulteriori informazioni all’indirizzo   info@unescoalfozanprize.org.

 

 

 

 

Science has transformed the world we live in. It has led to longer life expectancy and better quality of life for much of the global population. The COVID-19 pandemic has shown to the world the importance of Science, Technology, Engineering and Mathematics (STEM). Thanks to the Sciences and associated technologies, vaccines have been developed in record time. Schools have operated despite the lockdown. Youth has innovated to adapt to the pandemic. However, new challenges are arising every day, some of them with tragic consequences – climate change, biodiversity loss, the need for more inclusive growth, and the need to ensure peace and stability. For these questions, STEM has the answers. STEM is indeed an ally and an enabler in the achievement of the Sustainable Development Goals (SDGs), especially those directly related to science:  poverty reduction, infrastructure development, education, gender equality, clean water and sanitation, affordable and clean energy, and the conservation and sustainable use of oceans, seas and marine resources.

The UNESCO – Al Fozan International Prize for the promotion of young scientists in STEM was created  to  strengthen  STEM  research,  STEM  education  and  international  cooperation.  The  Prize  will  give  recognition to achievements of young people  that are conducive to socio-economic transformation and development on a global scale while also increasing the interest of young people, particularly girls and women, in science so as to promote gender equality, scientific literacy and the choice of a scientific career.

 

Premio Internazionale UNESCO-Guinea Equatoriale per la Ricerca nelle Scienze della Vita 

Il Premio Internazionale UNESCO-Guinea Equatoriale per la Ricerca nelle Scienze della Vita (giunto alla settima edizione) è stato istituito dal Comitato Esecutivo dell’UNESCO con l’intenzione di sostenere gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e le priorità globali dell’UNESCO.

 Questo riconoscimento mira a onorare e incoraggiare i progetti scientifici dei singoli ricercatori, delle istituzioni e delle organizzazioni non governative che attraverso ricerche avanzate nei campi della Biologia vogliono migliorare la qualità della vita umana. Altro obiettivo è migliorare la collaborazione tra i ricercatori e tra i vari centri di ricerca.

Il Premio viene finanziato dalla Repubblica della Guinea Equatoriale, è assegnato annualmente a un massimo di tre vincitori che divideranno una somma di 350.000 USD, fondi impiegati per sostenere e promuovere la loro ricerca. I vincitori riceveranno inoltre un certificato e una statuetta “Integracion Tribal” dell’artista guineano equatoriale Leandro Mbomio.

Per chi voglia candidarsi attraverso la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, il termine di scadenza e’ il 4 novembre 2022.

È importante sottolineare come la candidatura non sia diretta, ma saranno gli Stati membri, attraverso le Commissioni Nazionali UNESCO o le organizzazioni non governative in collaborazione con l’UNESCO, a presentare la domanda al Segretariato Generale.

Gli Stati Membri e le organizzazioni non governative possono nominare fino a 5 candidati ciascuno.

Come candidarsi

I candidati devono registrarsi online su sito.

Dopo la registrazione, i candidati riceveranno una password temporanea per accedere al sistema e compilare un modulo online in inglese o francese. Il modulo di domanda comprende:

Informazioni di base;

Sintesi del contributo del candidato agli obiettivi del Premio;

Sintesi del proprio lavoro/ricerca;

Elenco delle pubblicazioni.

Tutto il materiale di supporto (ad es. pubblicazioni, foto, video) deve essere trasmesso elettronicamente attraverso il sistema online.

Una volta completate, le domande possono essere presentate in due modi:

I candidati scelti da una ONG possono caricare il modulo del loro assenso e presentarlo al Segretariato dell’UNESCO.

I candidati possono presentare la loro candidatura alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO attraverso il procedimento online che poi provvederà a inoltrare la domanda.

Il Segretariato poi esaminerà tutte le candidature e le trasmetterà a una Giuria Internazionale che si occuperà delle valutazioni finali.

Il Segretariato del Premio è disponibile per eventuali ulteriori informazioni all’indirizzo lifesciencesprize@unesco.org

 

15 luglio 2022

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi