News


Sport & Work
sostiene il progetto sportivo di Polisportiva Trezzano Pallavolo

Crotta d’Adda: nei giorni della merla “l’ustaria e le so usansi”

23 gennaio 2017
By

Dal 29 gennaio al 1 febbraio 2016 – Parola d’ordine: aprire il becco!

L’ustaria e le so usansi

Crotta d’Adda (CR)

E SAPEVATE CHE…?
L’espressione giorni della merla si riferisce ai giorni freddissimi di fine gennaio.

Si dice che l’origine del termine risalga a un episodio militare in cui si trasportò un Cannone chiamato Merla oltre il Po e per fare questo si attese che il fiume fosse completamente ghiacciato.foto-osteria

Durante i giorni della Merla, freddi, freddissimi, l’istinto è quello di tapparsi in casa, tra il tepore di un camino acceso e una coperta di lana. Ma se lascerete prevalere il vostro spirito di festa, uscite dal nido e dirigetevi all’Ustaria e le so usansi a Crotta d’Adda.

In questo ridente borgo lombardo si affrontano i giorni più freddi dell’anno a suon di musica e divertimento. Durante la manifestazione, in tutte le trattorie del borgo verrano proposti cibi tipici della cucina invernale come per esempio salumi, castagne e dolci.

E se cercate il giusto tepore e calore della festa, andate sulle rive del fiume Adda dove troverete gli abitanti locali che accenderanno fuochi e distribuiranno vino bollito, tra canti propiziatori scaccia freddo.

A pancia piena si sa, si ragiona molto meglio e ci si può dedicare a piene forze alle mille iniziative istituite per l’occasione come i momenti di intrattenimento e la musica popolare tra le vie del borgo.

Infine, pronti a schivare il passaggio delle auto storiche che parteciperanno alla gara campagne e cascine?

Dunque, anche se vi verrà da dire che fa un freddo merlo, volate in direzione della sagra. Non rimarrete di certo a becco asciutto!

 

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *